ROMA/ Kjaer a letto con l’influenza: Catania a rischio

Simon Kjaer è a letto con l’influenza (come ha scritto su Twitter), e si aggiunge agli altri indisponibili per la parte finale di Catania-Roma: mancheranno anche Totti e De Rossi.

07.02.2012 - La Redazione
simon_kjaer_danimarca_r400
Simon Kjaer (Infophoto)

Domani sera si giocherà la parte finale di Catania-Roma, la partita sospesa lo scorso 14 gennaio per il nubifragio che si abbattè sulla città siciliana. Si può notare il curioso fatto che successivamente il Catania ha dovuto saltare altre due partite per il maltempo e il gelo che stanno flagellando l’Italia, ma non la città: i rossazzurri avevano però in programma un doppio turno esterno, e né a Siena mercoledì né a Cesena sabato c’erano le condizioni per giocare. Quindi in questo momento la squadra di Montella ha ben tre partite da recuperare, o almeno completare. Nel caso di Catania-Roma si giocherà infatti solo la parte mancante della partita, come il regolamento vuole ormai da alcuni anni, e quindi si ripartirà dal ventesimo minuto del secondo tempo per questa sfida dell’Aeroplanino contro il suo passato. Se per il Catania è difficile dare valutazioni di classifica, visto appunto l’alto numero di partite che ha da recuperare, la Roma vuole dare continuità alla splendida vittoria contro l’Inter di domenica pomeriggio: certo, giocare solo 25 minuti (più recupero) non è facile, però la Roma – in caso di vittoria – tornerebbe davvero alla grande in zona Europa League (e con la Champions non troppo distante). Si partirà dall’1-1 che era maturato quasi un mese fa in virtù delle reti che erano state segnate da Legrottaglie e De Rossi nel giro di pochi minuti a metà del primo tempo. Ovviamente gli allenatori non sono obbligati a schierare la stessa formazione che era in campo al momento della sospensione (pensate ad esempio a un giocatore che nel frattempo si faccia male), ma un vincolo è inevitabile: chi era stato sostituito non può più rientrare. Per questo motivo i giallorossi non potranno contare su Capitan presente e Capitan futuro, al secolo Francesco Totti e Daniele De Rossi. Assenze certamente non di poco conto, ma che probabilmente non saranno le uniche. Certo, ci sono i lungo-degenti – da Burdisso ad Osvaldo (anche se la punta sta per rientrare) – ma ci sarà anche qualche dubbio dell’ultima ora, come quello riguardante Simon Kjaer. Il difensore danese infatti ha informato i propri “followers” su Twitter che è a letto con l’influenza: giornate noiose, allietate solo da un panorama fuori dalla finestra degno più della Danimarca che della Città Eterna.

Come ha scritto egli stesso, è difficile quindi pensare a una sua presenza domani a Catania se oggi è a letto malato e non si allena per il secondo giorno consecutivo. La Roma affronterà senza di lui questo nuovo test per una difesa troppo altalenante.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori