CALCIOMERCATO/ Roma, per Isla è duello con l’Inter, rinnovo per Greco

In estate si prevede un’aspra contesa di mercato tra Inter e Roma per aggiudicarsi il jolly dell’Udinese Mauricio Isla. Intanto Leandro Greco è ad un passo dal rinnovo…

08.02.2012 - La Redazione
mauricio_isla_r400
Mauricio Isla (Infophoto)

La Roma ha già deciso i suoi piani per il calciomercato estivo. L’obiettivo è completare la rosa con investimenti mirati, prendendo due difensori di fascia, un centrale ed un centrocampista. Per sistemare la fascia destra, il nome preferito è quello di Mauricio Isla, jolly dell’Udinese, impiegabile in diversi ruoli. Con Isla, in pratica, non compri un giocatore solo, ne compri tre: il cileno, infatti, sa disimpegnarsi ottimamente sia come laterale destro – tanto in difesa quanto a centrocampo – e sia come mediano. Sul giocatore, però, c’è anche l’Inter, che ha individuato in lui ed in Lavezzi – nonostante le smentite dell’agente del Pocho – due ottimi rinforzi per avviare l’attesa rifondazione. Si prevede, quindi, un bel duello di mercato tra i due club per assicurarsi l’eclettico Mauricio. In mezzo al campo, inoltre, piace sempre il brasiliano Casemiro, per il quale è prevedibile un nuovo assalto estivo da parte del direttore sportivo Walter Sabatini. Il dirigente, per l’immediato, è impegnato in due importanti missioni: cercare di piazzare Cicinho in Brasile, dove il mercato è ancora aperto, e formalizzare il rinnovo di contratto promesso a Leandro Greco. Il terzino potrebbe essere offerto alle principali big del Brasileirao, nella speranza che almeno una di loro sia disposta ad assicurargli l’ingaggio da lui preteso; non è da escludere che la Roma debba preoccuparsi anche di riconoscergli una buonuscita. Greco, invece, ha ormai raggiunto l’accordo con la società per prolungare fino al 2015. Il compenso sarà da 700mila euro a stagione, più una serie di premi. La prossima settimana dovrebbe essere ufficializzato il tutto: il giusto premio per un gregario ‘silenzioso’, che, pur non essendo in possesso di grossi mezzi fisici e tecnici, è riuscito a mettersi in evidenza agli occhi di Luis Enrique, meritandosi così la riconferma. Intanto il tecnico spagnolo aspetta con ansia gli ultimi, fatidici 25 minuti del recupero di Catania. Dalle dichiarazioni della vigilia, ha fatto sapere di aspettarsi una Roma a trazione anteriore, tutta all’attacco fin dalle prime battute, in modo da conquistare quei 3 punti che darebbero continuità alla bella prova offerta con l’Inter. Senza dimenticare il possibile balzo in avanti in classifica.

Al Massimino non ci sarà Simone Perrotta, che è stato messo fuori causa da una forte influenza intestinale. Il centrocampista, che era stato incluso nell’elenco dei convocati, non è neppure partito alla volta della Sicilia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori