CALCIOMERCATO/ Roma, Abel Hernandez può arrivare per due milioni, Ma Zamparini…

- La Redazione

Walter Sabatini ha portato Abel Hernandez in Italia, e ora lo rivorrebbe alla Roma. Con 2 milioni di Euro si può acquistare, ma Zamparini non sembra essere molto dell’idea di privarsene.

Hernandez_R400
Abel Hernandez, attaccante del Palermo: piace a De Laurentiis (Infophoto)

La Roma vuole Abel Hernandez. Secondo Walter Sabatini e Luis Enrique la Joja, come viene soprannominato l’uruguayano, può essere il rinforzo ideale per i giallorossi. Piedi buoni, grande velocità, capacità di giocare nello stretto: sembra avere la caratteristiche giuste per agire nel 4-3-3 dell’asturiano. E’ una prima punta, ma atipica, e pertanto potrebbe occupare lo spot di attaccante centrale nel tridente della Roma, che per caratteristiche non ha ruoli fissi sul campo ma, come insegna la scuola Barcellona da cui Luis Enrique proviene, gode della mobilità continua dei suoi interpreti, che non danno punti di riferimento alle difese avversarie. L’operazione può essere facilitata dal fatto che fu proprio Sabatini a portare Hernandez in Italia: allora l’attaccante sudamericano giocava nel Penarol, e Zamparini ne acquistò la metà del cartellino per 3,8 milioni di Euro. Era il febbraio del 2009, e Sabatini di quel Palermo era il direttore sportivo, arrivato l’estate precedente. Oggi Sabatini lavora per la Roma, Hernandez ha 21 anni e una serie di infortuni anche gravi che in queste stagioni ne hanno limitato l’utilizzo; tuttavia viene ancora considerato uno dei più grandi talenti in circolazione, e il suo scopritore qui in Italia lo rivuole con sè. E’ possibile che l’operazione si possa concludere sulla base di 2 milioni di Euro, e magari con l’inserimento di qualche contropartita tecnica: il Palermo è una società ideale per far crescere i giovani e la Primavera della Roma è ricca di giocatori dal sicuro avvenire: tra essi Viviani e Piscitella hanno già esordito in serie A e potrebbero far parte del progetto di Luis Enrique, ma ci sono anche i vari Sabelli, Nego, Ricci, Ciciretti: uno di questi, magari anche due, potrebbe fare le valigie e trasferirsi in Sicilia per fare esperienza ed essere pronto a tornare alla base da protagonista. Due problemi però rallentano la trattativa: intanto, su Hernandez ci sono anche altre squadre, tra tutte il Napoli e la Fiorentina: De Laurentiis ad esempio sogna una coppia formata da Cavani ed Hernandez, peraltro già all’opera proprio a Palermo. E poi, tutto questo discorso non considera la volontà di Zamparini: che al momento sembra essere quella di confermare l’attaccante uruguayano e finalmente, superate le noie fisiche, vederlo all’opera da titolare inamovibile e punta di diamante della nuova squadra rosanero. 

Già qualche giorno fa il presidente era intervenuto di persona per rivelare come avesse detto no a De Laurentiis circa la possibilità che Hernandez potesse andare a Napoli; ora le cose dovrebbero essere le stesse, anche se gli ottimi rapporti tra Zamparini e Sabatini in questo senso danno un punto di vantaggio alla Roma nella corsa alla Joja. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori