PROBABILI FORMAZIONI/ Roma-Novara: notizie alla vigilia (trentesima giornata serie A)

- La Redazione

L’anticipo delle 12:30 è Roma-Novara. Luis Enrique cerca la vittoria per la corsa alla Champions League, Novara costretto a vincere se vuole salvarsi. Leggi le probabili formazioni.

Pjanic_R400
Miralem Pjanic, prima stagione alla Roma (Infophoto)

La domenica di serie A si apre alle 12:30 con Roma-Novara. Partita che per un motivo o per l’altro le due squadre sono costrette a vincere: la Roma si gioca un – difficile – posto in Champions League, il Novara non può fare a meno di centrare i tre punti per una salvezza quasi disperata. Impresa difficilissima per i piemontesi, che tuttavia dal ritorno di Tesser hanno cambiato passo e soprattutto blindato la difesa. Basterà contro una Roma che in casa fa sempre paura?

L’arbitro dell’incontro sarà Romeo. La Roma con lui non ha mai pareggiato e quest’anno l’ha incontrato nella sconfitta di Cagliari (4-2); il Novara è imbattuto, in questa stagione pareggio a Lecce lo scorso ottobre.

La Roma viene dalla sconfitta di Milano, che ha evidenziato i soliti problemi: ottimo primo tempo, chiuso in vantaggio, poi la rimonta del Milan nella ripresa. Che i giallorossi sarebbero primi dopo le prime frazioni delle gare lo sanno ormai tutti, Luis Enrique continua a non farne un problema (“Le partite durano 90 minuti”), ma intanto la Roma che si gioca l’Europa deve raddrizzare questo dato.

Si allunga la lista degli infortunati:  oltre a Burdisso, Juan e Lobont, si sono fermati anche Greco e Borini. Heinze è squalificato.

Nell’allenamento di ieri (assente Curci per qualche linea di febbre) è tornato regolarmente in campo Pjanic: il bosniaco si era fermato nella sessione del giovedi e le sue condizioni preoccupavano, ma l’allarme è rientrato: contro il Novara ci sarà.

Lui Enrique cambia sulla fascia destra: favorito Taddei su Rosi. José Angel quindi a sinistra, Kjaer e De Rossi i centrali. A centrocampo ci sarà ancora Marquinho, come mezzala sinistra. Il playmaker davanti alla difesa sarà Gago, Pjanic sul centrodestra. Nel tridente scocca l’ora di Bojan: dovrebbe partire lui di fianco a Osvaldo con Totti da “finto” trequartista, ma potrebbe anche iniziare Lamela.

La Roma farà inevitabilmente la partita. Abituata a farlo con qualunque tipo di avversario, la partita di domani impone che i giallorossi prendano subito in mano il pallino del gioco e non si voltino indietro, cercando se possibile di segnare subito ma poi cercando di non trascinarsi un risultato in equilibrio nella ripresa.

Il Novara dal ritorno di Attilio Tesser non ha ancora perso. 7 punti in 3 partite, la scorsa giornata il pareggio nello scontro diretto contro il Lecce: i piemontesi erano dati per spacciati solo meno di un mese fa, ora sono sempre in situazione pericolante ma il traguardo – che sarebbe clamoroso – è sicuramente più alla portata.

Rigoni è squalificato, mentre Ludi, Marianini, Mascara e Gabriel Silva non saranno della partita a causa di problemi fisici. 

“Roma è una tappa fondamentale: per la classifica che abbiamo. E’ una squadra estremamente forte, ma in questo momento – più che in altri – il Novara deve provarci con convinzione e provarci su tutti i campi”. Questo il pensiero di Attilio Tesser alla vigilia della partita. Il tecnico si dice poi rammaricato dalla mancata vittoria sul Lecce: “Ma dobbiamo continuare a crederci: era difficile prima, è difficile anche adesso, ma i 7 punti nelle ultime 3 partite sono importanti. Non dobbiamo però sederci su questi punti”. 

Novara in formazione semi-obbligata: difesa a 5 confermata, guidata da Lisuzzo e Paci con Morganella e Gemiti sugli esterni e Garcia a completarla. In mediana Jensen sostituisce Rigoni, Porcari mezzala destra e Pesce in regia; Caracciolo e Jeda saranno le due punte.

Il Novara ci dovrà provare, cercando di attaccare la Roma e sfruttando le ripartenze. I giallorossi faranno il solito possesso palla, i piemontesi lo sanno e non dovranno cadere nel rischio di chiudersi troppo in area, ma aspettare la Roma più alti e compatti.

 

Stekelenburg; Taddei, Kjaer, De Rossi, José Angel; Pjanic, Gago, Marquinho; Totti; Osvaldo, Bojan. All. Luis Enrique

A disp: Curci, Cicinho, Rosi, Viviani, Simplicio, Lamela, Piscitella

Squalificati: Heinze

Indisponibili: Lobont, Burdisso, Juan, Cassetti, Greco, Borini

Ujkani; Morganella, Paci, Lisuzzo, Garcia, Gemiti; Porcari, Pesce, Jensen; Jeda, Caracciolo. All. Tesser

A disp: Fontana, Centurioni, Rinaudo, Radovanovic, Mazzarani, Morimoto, Rubino

Squalificati: M. Rigoni

Indisponibili: Ludi, Marianini, Gabriel Silva, Mascara

 

Arbitro: Romeo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori