CALCIOMERCATO/ Roma, Gago, al via la missione riscatto

- La Redazione

L’argentino a caccia della riconferma in maglia giallorossa: serviranno altre nove grandi prestazioni, a partire dal match di oggi all’Olimpico contro il Novara…

fernando_gago_r400-1
Fernando Gago (Infophoto)

A caccia della riconferma. Fernando Gago ha altre nove partite – a partire da quella di oggi contro il Novara – per guadagnarsi un futuro giallorosso. Dopo l’annata in prestito, per l’argentino è arrivato il momento della verità: nove finali per convincere la Roma a procedere all’acquisto definitivo, nella speranza che il Real Madrid, proprietario del cartellino, sia il più ragionevole possibile nella trattativa. La prima parte di stagione in particolare è stata ottima. Gago, presentatosi in punta di piedi dopo un paio di campionati da comparsa a Madrid, ha subito conquistato la platea giallorossa, proponendosi come centrocampista completo e moderno. Assieme a Daniele De Rossi ha formato una cerniera di metà campo di primissimo livello, con l’ex-Lione Pjanic ad aggiungere quel tocco di fantasia in più che non guasta mai. Non a caso, quando la Roma ha potuto disporre dei suoi tre ‘titolarissimi’ di centrocampo, i risultati sono stati quasi sempre lusinghieri. Viceversa, appena a uno dei tre è venuto un raffreddore, Luis Enrique si è trovato in guai grossi. Tornando a Gago, le sue buonissime prestazioni gli avevano permesso di riconquistare anche la maglia della Nazionale argentina, con il nuovo ct Alejandro Sabella pronto a dargli fiducia. Nel girone di ritorno, però, è arrivata una leggera flessione di rendimento da parte sua, anche normale se vogliamo, visto che arrivava da un paio di annate in cui aveva giocato pochissimo. Oggi contro il Novara l’ex-Real avrà l’occasione per disimpegnarsi nel suo ruolo preferito, ovvero da playmaker con compiti prevalentemente difensivi. Sarà, come detto, il primo di nove, decisivi test per meritarsi la Roma anche l’anno prossimo. Intendiamoci, la dirigenza giallorossa è soddisfatta del suo apporto, ma il campionato double-face del giocatore ha lasciato qualche piccola perplessità, che si potrà facilmente fugare con qualche prestazione delle sue. A fine stagione, poi, Baldini e Sabatini si metteranno a tavolino con i colleghi del Madrid e discuteranno del suo riscatto, per il quale occorreranno 6 milioni di euro, da aggiungere ai 500mila già versati la scorsa estate per il prestito. L’obiettivo, dunque, è quello di convertire l’acquisto temporaneo in acquisto a titolo definitivo, sperando che il Real non crei problemi.

Gago può diventare uno dei punti fermi della Roma del futuro: una Roma spagnola nel cuore e americana nella testa…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori