DIRETTA/ Roma-Novara live (2-1 p.t. Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Roma-Novara va al riposo dopo il primo tempo e rimanda il verdetto finale alla ripresa. La posta in palio è altissima: chi vincerà? La diretta di Roma-Novara, live la ripresa in temporeale

daniele_de_rossi_olimpico_r400
Daniele De Rossi, centrocampista della Roma e della Nazionale (Infophoto)

Allo Stadio Olimpico va in scena la prima partita domenicale di questa trentesima giornata di serie A. Roma e Novara scendono in campo all’ora di pranzo in cerca rispettivamente di avvicinarsi al terzo posto e di assicurarsi la salvezza. Il primo tempo comincia con ritmi molto blandi, palla che gira da una parte all’altra del campo e squadre che non si propongono con particolare aggressività nella metà campo avversaria. Poi, quando la partita è ancora stranamente lenta, ecco la scintilla: la palla viene scodellata al centro dell’area romanista e colpita di testa da Caracciolo, e sia il cross che la deviazione in torsione appaiono a prima vista realmente innocui. Ma così non è, perché il pallone sorprende Stekelenburg che, pur allungandosi in tutti e due i suoi metri di altezza, non arriva su un pallone che tocca il palo e finisce in rete. Novara in vantaggio e gran gol di Caracciolo, che anche all’andata si era reso decisivo. Da questo momento la partita si infiamma e la Roma, che non si perde d’animo, comincia a spingere e a portarsi in avanti. Passano solo pochi minuti e la squadra di Luis Enrique agguanta il pareggio. Osvaldo, autore di uno straordinario primo tempo, si porta sulla destra e dimostra ancora una volta le sue abilità nell’uno contro uno saltando con semplicità il difensore del Novara. Osvaldo mette il pallone a centro area di sinistro, e Marquinho infila il pallone in rete con un bellissimo colpo di testa. Tutto da rifare per il Novara, che semra non aver comunque subito il colpo. Tesser esorta i suoi a non chiudersi nella propria area, ma dopo pochi giri di lancetta la Roma è già in vantaggio, grazie all’ennesimo colpo di testa, questa volta dello stesso Osvaldo, pescato in area da Bojan. E’ sempre Osvaldo a rendersi ancora pericoloso pochi minuti dopo, quando pescato ancora in area e ancora con un cross, colpisce in pieno la traversa con un colp pregevole in torsione che stupisce Ujkani. Anche Totti ha sul piede la palla del possibile terzo gol giallorosso ma, dopo un uscita azzardata del portiere del Novara, tenata di superarlo con un pallonetto di troppo che forse poteva essere evitato. Dopo 3 minuti di recupero (concessi dall’arbitro Romeo di Verona per un infortunio alla mano di Ujkani) le due squadre scendono negli spogliatoi, pronte per la seconda frazione di gioco: Roma-Novara ci riserverà altre sorprese?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori