DIRETTA/ Roma-Novara live (Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Roma-Novara è la prima partita della domenica dedicata alla trentesima giornata di Serie A. La Roma deve dimenticare San Siro, il Novara si deve salvare. La diretta di Roma-Novara live

daniele_de_rossi_olimpico_r400
Daniele De Rossi, centrocampista della Roma e della Nazionale (Infophoto)

Roma-Novara è la partita “conviviale” della domenica dedicata alla trentesima giornata di Serie A. La Roma a quota quarantaquattro punti deve cercare di rialzarsi dopo la caduta di San Siro di una settimana fa per sfruttare i passi falsi (probabili) delle concorrenti al terzo posto che vale non solo la Champions League, ma, per chiunque, costituisce un fortissimo catalizzatore per costruire una squadra competitiva per le prossime stagioni in un periodo dopo i cicli di molte grandi del Campionato sta esaurendosi. Il Novara cerca punti pesanti in ottica salvezza: i ventiquattro punti fino a qui accumulati non valgono più del penultimo posto, ma i piemontesi non vogliono rinunciare al sogno chiamato Serie A e che è tornato a concretizzarsi dopo cinquantacinque anni. Ci vorrà tanta tenacia e un pizzico di fortuna, ma la squadra di Tesser non può guardare in faccia nessuno e deve provare a distribuire sgambetti contro i pronostici per mettere punti “in cascina”. Naturalmente se Roma-Novara dovesse finire con il segno X i due punti persi peserebbero molto più sui giallorossi di Luis Enrique che sui ragazzi del Novara. Tuttavia a pareggi non si va da nessuna parte, oggi sicuramente entrambi vorranno vincere.

La Roma si prepara ad accogliere il Novara dopo una serie di cinque partite in cui i giallorossi hanno raccolto solo sei punti. Un ben magro bottino maturato su prestazioni altalenanti che hanno penalizzato il cammino della Roma in ottica europea. Preoccupa un po’ l’involuzione del gioco dei capitolini, ma nelle ultime partite si è visto chiaramente come il fattore psicologico sia uno dei fattori determinanti per far bene. Naturalmente se qualche episodio girasse a favore o se qualche giocatore a lungo aspettato si dovesse sbloccare (leggi Totti, o anche Bojan), allora la Roma potrebbe davvero mettersi a correre, e non è detto che non riesca a centrare la famosa zona Champions League. In casa la Roma ha raccolto ventisette dei suoi quarantaquattro punti, ha vinto otto volte pareggiato tre e perso tre, uno score buono che oggi potrebbe ulteriormente migliorare. Ventisei i gol realizzati, tredici quelli subiti. Sì, qualche disattenzione di troppo in difesa c’è e pesano anche gli errori in fase di mercato. Il “mea culpa” di Sabatini è molto onesto, ma l’assenza di Burdisso è stata davvero troppo penalizzante. E sempre parlando di assenze, oggi la Roma non disporrà di Heinze (squalificato) e di Burdisso, Juan, Lobont, Borini, Cassetti e (notizia dell’ultimo minuto) Pjanic. Oggi giocherà De Rossi in difesa, ne guadagnerà qualità e sicurezza tutto il reparto, a centrocampo invece ballottaggio Simplicio-Viviani a causa, appunto, del forfait di Pjanic. Che la Roma – tutto sommato – ne guadagni?

Il Novara cercherò di essere corsaro a Roma contro ogni pronostico. La lotta per la salvezza passa anche da questo, da risultati improbabili come la vittoria di un piccolo Novara nell’arena dell’Olimpico. Vedremo se Tesser e i suoi ci riusciranno, per ora – analizzando i risultati – possiamo solo rilevare che con sette punti nelle ultime cinque partite il Novara ha viaggiato leggermente più veloce della Roma nella rincorsa dei propri obiettivi. Analizzando però i reali valori in campo vediamo che il Novara in trasferta, praticamente, non esiste. I piemontesi hanno raccolto solo otto dei loro ventiquattro punti lontano dalle mura amiche. Due vittorie, due pareggi e dieci sconfitte, con dieci gol fatti e ben venticinque reti al passivo. Una sequenza che parla da sola, e che giustifica la posizione di bassa classifica ricoperta dal Novara. Oggi contro la Roma mancheranno Rigoni (squalificato), Marianini, Ludi, Da Silva e Mascara. Vedremo se il 5-3-2 messo in campo da Tesser, nonostante queste assenze, impensierirà la Roma. In questo pazzo campionato tutto è possibile, noi staremo a vedere. E non dovremo aspettar molto, Roma-Novara sta per cominciare… 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori