CALCIOMERCATO/ Roma, ag. Juan: Vuole rispettare il contratto

- La Redazione

Il brasiliano ci tiene a rimanere in giallorosso fino alla scadenza del contratto, ovvero fino al 2013. Per l’immediato, invece, il suo obiettivo è ritornare in campo a breve…

juan_roma_r400
Il brasiliano Juan (Infophoto)

Juan non ha alcuna intenzione di lasciare la Roma. Sembrava un fatto scontato, alla luce delle polemiche nate nel derby, quando il brasiliano fu preso di mira dai tifosi della Lazio a suon di buuu e insulti razzisti. E invece il difensore ci ha pensato su, ci ha rimuginato, e alla fine è giunto alla conclusione per lui più giusta: non si può lasciare la maglia giallorossa e l’Italia così, in questo modo, come se fosse una fuga. Per poi darla vinta agli incivili: no, non si può. Juan ha deciso di rispettare il suo contratto, e quindi di rimanere fino al 2013, anno di scadenza. L’annuncio è arrivato per bocca del suo procuratore, Michele Gerbino. Il giocatore, a quanto pare, si sarebbe consultato con la famiglia, che evidentemente spingeva per ritornare in Brasile. Almeno per il momento, però, è stato lui ad averla vinta. Naturalmente, adesso bisognerà vedere cosa ne pensa la dirigenza della Roma, che sta impostando un progetto tutto basato sui giovani. E Juan – 33 anni – non sembra proprio rientrare nel target. I suoi inizi con Luis Enrique sono stati assai difficili. Per mesi il tecnico asturiano sembrava non vederlo proprio, anche quando l’esperto difensore si era ristabilito fisicamente. Poi, pian piano, ha saputo rendersi utile, conquistando la fiducia del mister. Fino all’infortunio nel derby, che in pratica lo ha messo fuori causa fino alla fine del campionato. Ma sarà proprio così? Macchè, Juan ha voluto smentire tutti anche su questo. Il suo obiettivo dichiarato, infatti, è quello di ritornare in campo prima che finisca la stagione. Il fine è scontato: aiutare la Roma nella volata finale per il terzo posto, dunque per la Champions. Anche qui, sono venute in soccorso le dichiarazioni dell’agente, che ha fatto sapere che il suo assistito, in questo momento, sta pensando solamente a bruciare le tappe in vista di un rientro anticipato. Effettivamente, dovesse farcela, non sarebbe affatto male per la Roma, che ha i difensori contati, soprattutto nella zona centrale. In pratica, Luis Enrique dispone dei soli Kjaer e Heinze. Quest’ultimo ha saltato il Novara per squalifica, rendendo necessario l’arretramento di De Rossi. Ora però l’argentino tornerà a disposizione per la delicatissima trasferta di Lecce, contro un avversario che non potrà più permettersi passi falsi, altrimenti la salvezza diventerà un miraggio.

Contro il romanista sfegatato Cosmi sarà tutt’altro che facile. Juan farà il tifoso e incrocerà le dita, ma lo sprint finale non vuole perderselo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori