CALCIOMERCATO/ Roma, Sabatini a tutto tondo: Suarez e Palacio no, con la Champions…

- La Redazione

Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, fa un punto sulla situazione di mercato della Roma, parlando delle trattative possibili e dei giocatori attualmente nella rosa giallorossa.

Suarez_R400
Suarez (infophoto)

Walter Sabatini è intervenuto a Radio Manà Manà Sport e ha risposto alle domande riguardo le varie trattative di mercato accostate alla Roma in questi giorni, sia in entrata che in uscita. Quello che tutti vogliono sapere, naturalmente, è l’ipotesi Suarez: il calciatore sarebbe nel mirino del giallorossi, considerato come il primo vero obiettivo di Luis Enrique. La trattativa sarebbe anche facilitata dal fatto che Thomas Di Benedetto, presidente della Roma, è azionista di minoranza del Liverpool. Molti leggono in questo un vantaggio della Roma rispetto alle altre pretendenti per l’uruguayano (in primis la Juventus). Sabatini, però, ha rivelato un’altra cosa: “Non c’è nessuna trattativa in corso per Suarez”. Come? Niente di vero? “Spifferi di mercato. Certo, il giocatore è molto forte, ma ultimamente ha avuto qualche problema comportamentale”. E sappiamo bene che Luis Enrique tiene molto alla disciplina: qualche settimana fa spedì De Rossi in tribuna per un ritardo di qualche minuto alla riunione tecnica prima della gara con l’Atalanta. A dire il vero però la ragione potrebbe essere un’altra: Sabatini infatti ha detto un’altra cosa, in merito agli obiettivi per la prossima stagione, e nello specifico che un’eventuale qualificazione in Champions League cambierebbe necessariamente le strategie. Per cui, provando a entrare nella logica: la Roma sonda per Suarez e si sente rispondere che la cosa si può fare, ma solo nel caso i giallorossi accedano alla massima manifestazione continentale. Può essere questo, il cambio di strategia? Possibile: sappiamo quanto sia forte lo spirito competitivo di Suarez, che già in questa stagione ga dovuto rinunciare alla Champions League e almeno l’anno prossimo vorrebbe giocarla. Visto che il Liverpool non ci sarà, la cessione è più che probabile, ma se il criterio – o uno dei criteri – è questo, al momento la squadra favorita per accaparrarsi il 25enne uruguayano sembra essere la Juventus. Oppure è vero quel che dice Sabatini, e Suarez non è mai interessato alla Roma. Ci crediamo poco. Comunque, il direttore sportivo ha parlato di altro: elogi a Palacio, per esempio, ma anche in questo caso “siamo soddisfatti dell’attacco, e abbiamo altre priorità”. Che sono, probabilmente, un difensore centrale, un esterno di difesa e un centrocampista. Per quanto riguarda la difesa, Sabatini su Kjaer: 

“Va di moda rimarcarne gli errori, ma adesso deve dimostrare di essere da Roma”. Che vuol dire: nelle prossime otto giornate valuteremo il suo rendimento e decideremo il suo futuro. E su Jose Angel: “Farà parte del nostro progetto”. Pare essere così, anche se le voci insistenti su Tabanou non fanno stare troppo tranquillo lo spagnolo, che comunque dovrebbe rimanere a Trigoria, a disposizione di Luis Enrique anche per la prossima stagione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori