DIRETTA/ Cesena-Roma live (Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Segui e commenta la diretta di Cesena-Roma a partire dalle ore 17.55 (il calcio d’inizio è alle 18.00). Al Dino Manuzzi scendono in campo Cesena e Roma per l’ultima giornata di campionato

francesco_totti_roma_r400
Francesco Totti guida l'attacco della Roma contro il Cesena (INFOPHOTO)

Cesena-Roma è uno dei due match in programma alle 18 in questo turno di campionato. Per la Roma in particolare questa è una partita particolare, che mette fine a una stagione non certo all’altezza delle aspettative dei tifosi o della società per cui comunque il progetto rimane valido.. E’ l’ultima giornata di campionato: entrambe le squadre non hanno più obiettivi (il Cesena è retrocesso, la Roma fuori dalle coppe europee), ma sicuramente vorranno onorare al meglio l’ultima esibizione stagionale. Il Cesena vorrà cercare di vincere per salutare la massima serie nel migliore dei modi, davanti al proprio pubblico che è sempre rimasto vicino alla squadra, pur nelle avversità che la stagione ha riservato. D’altra parte la Roma deve fare un regalo d’addio a Luis Enrique, che in settimana ha preannunciato le dimissioni al termine della stagione. Per questo Cesena e Roma non si accontenteranno di un pareggio, ma cercheranno di vincere: possiamo aspettarci una partita aperta a qualsiasi esito e magari ricca di gol, conoscendo la permeabilità di entrambe le difese. Chiaramente Cesena-Roma potrebbe finire anche con un pareggio, risultato possibile ma che non sevirebbe a nulla, né per il morale, né per raggranellare punti utili. In ogni caso per le due squadre i giochi sono fatti, serve una pausa, il mercato, e riprovare il prossimo anno. L’arbitro di Cesena-Roma sarà il signor russo Nola.

Il Cesena si è impegnato molto in questo finale di stagione: pur conoscendo già da tempo il proprio destino, gli uomini di Beretta hanno inanellato una serie di buone prestazioni nell’ultimo mese. Purtroppo i risultati non sono andati di pari passo, così come nell’arco dell’intero campionato; ma se andiamo a vedere, delle ultime cinque partite l’unica vera stecca è stata l’ultima, persa per 3-0 a Novara. In precedenza, i romagnoli avevano pareggiato col Palermo (2-2), perso di misura con la Juventus (0-1) ed infastidito l’Inter a San Siro (1-2), rima di perdere in casa di misura anche con l’Udinese (0-1). Insomma, l’unico punto raccolto nelle ultime cinque giornate non certifica il buon atteggiamento del Cesena, che anche dopo l’aritmetica retrocessione ha lottato al massimo dei propri mezzi, pur limitati. Quest’oggi la sfida con la Roma offre l’occasione del riscatto: non sarebbe neanche la prima volta che i i capitolini regalino una soddisfazione ad una provinciale. Al Manuzzi, il Cesena ha raccolto 13 dei suoi 22 punti complessivi, raccogliendo 2 vittorie (contro Genoa e Novara), 7 pareggi e 9 sconfitte in 18 gare casalinghe. Per la sfida di stasera mister Mario Beretta non potrà disporre dei vari Calderoni, Colucci, Martinho, Martinez, Mutu e Iaquinta, oltre al giovanissimo (classe ’94) Lolli, già intravisto nei suoi primi spezzoni di carriera.

La Roma non vince dall’11 Aprile, data della vittoria interna contro l’Udinese (3-1). In seguito sono arrivate due sconfitte, in casa con la Fiorentina (1-2) e fuori con la Juve (0-4), e gli ultimi tre pareggi, contro Napoli (2-2), Chievo (0-0) e Catania (2-2). insomma, la Roma non ha chiuso la stagione nel migliore dei modi: gli ultimi sviluppi hanno portato Luis Enrique all’annuncio delle dimissioni, svelate in settimana. Peccato davvero: per quel poco che si è intravisto, il progetto dell’asturiano ha mostrato possibilità molto intriganti, annacquate da possibilità tecniche non all’altezza di ambizioni immediate. Oggi però siamo sicuri che i giocatori della Roma vorranno fare un bel regalo al loro tecnico, cui hanno quasi sempre dimostrato attaccamento, se non tecnico sicuramente umano (basti pensare ad esempio al rinnovo di De Rossi, arrivato anche per la presenza di Luis). In trasferta, la Roma ha un bilancio di 5 vittorie, 3 pareggi e ben 10 ko, con uno score di 18 gol fatti (su 57) e 30 incassati. Oggi la Roma dovrà fare a meno di Stekelenburg, Juan, Burdisso e Fabio Simplicio. Ora è davvero tempo di cedere la parola al campo: Cesena-Roma sta per cominciare…

La stanza si aprirà alle 17:55

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori