CALCIOMERCATO/ Roma, idea Schurrle, duello col Napoli per Silvestre

- La Redazione

Giallorossi sempre attivi sul mercato: piacciono il tedesco Schurrle per l’attacco e Silvestre per la difesa. La campagna di rafforzamento, stavolta, non potrà essere fallita…

andre_schurrle_r400
Andrè Schurrle (Infophoto)

Non c’è un solo reparto in casa Roma che non verrà interessato dal calciomercato estivo. I giallorossi hanno tutta l’intenzione di mettersi alle spalle la passata stagione, assolutamente fallimentare, in cui hanno fallito l’accesso sia alla Champions che all’Europa League. Un intervento potrebbe essere fatto in attacco, che peraltro sembra il reparto più positivo, quello meno bisognoso di ritocchi. Osvaldo, Borini e Lamela, pur tra alti e bassi, hanno fatto bene, senza dimenticare la chioccia Totti. Rimane da decidere cosa fare di Bojan, da cui ci si aspettava molto di più. Dovesse partire lo spagnolo, ecco che potrebbe arrivare il tedesco Andrè Schurrle, attaccante esterno classe 1990, punto di forza del Bayer Leverkusen. Il ragazzo ha iniziato a farsi vedere dal 2009 in poi, con la maglia del Mainz. Non è un giocatore che segna moltissimo, in compenso ha dalla sua tecnica, velocità e una certa abilità negli assist. In passato il suo nome è stato accostato all’Inter. L’agente Ingo Haspel, che ne cura gli interessi, sentito dai colleghi di LaRoma24.it, ha smentito contatti con la Roma e con altri club italiani, parlando di semplici voci. Resta da capire se si tratta della verità o del più classico dei depistaggi. Non è un depistaggio, ma una pista concreta l’interesse dei giallorossi per Matias Silvestre. Il centrale del Palermo è considerato a Trigoria come la principale alternativa al portoghese Rolando, che resta difficile da arpionare per via dei costi: il Porto, infatti, non intende scendere al di sotto della valutazione di 15 milioni di euro. Contattato in merito all’ipotesi Roma, il presidente rosanero Maurizio Zamparini, ospite ai microfoni di Radio Marte, non ha chiuso la porta all’affare, precisando che “se arriva la giusta contropartita, non ci sarà alcun problema a cederlo“. Sull’argentino ci sarebbe anche il Napoli, anche se al patron, stando alle sue parole, non sarebbe pervenuta alcuna offerta ufficiale. E’ un calciomercato, chiaramente, ancora alle battute iniziali, in cui i club, grandi e piccoli, stanno soltanto scaldando i motori. E’ probabile che durante gli Europei molte manovre inizieranno già a concretizzarsi, per poi raggiungere il picco tra luglio e agosto. La Roma sicuramente farà la sua parte, desiderosa com’è di voltare pagina. Presto verrà sciolto il dubbio più importante, quello relativo alla panchina.

Solo dopo si procederà con la campagna di rafforzamento. A Trigoria non vogliono fallire ancora…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori