CALCIOMERCATO/ Roma, ag.Verratti: a Roma con Zeman? Per ora… (esclusiva)

- La Redazione

L’arrivo di Zeman sulla panchina della Roma, apre le porte della capitale per Verratti. L’agente del giocatore, Donato Di Campli, fa il punto sulla situazione del suo assistito.

Zeman_Verratti_R400
Zdenek Zeman, prossimo allenatore Roma, lo seguirà anche Verratti? (Infophoto)

Il nodo allenatore è ormai quasi risolto. Il ritorno di Zeman ad un passo, infatti, permette alla società capitolina di chiudere il primo capitolo di questo spinoso calciomercato e potersi finalmente concentrare sul rinforzamento della rosa. Necessario dopo un’annata vissuta tra molte ombre e poche luci. L’arrivo imminente del tecnico boemo delinea la fisionomia dei giocatori che Sabatini e Baldini dovranno reperire sul prossimo mercato. Uomini funzionali al 4-3-3: giovani, affamati e promettenti per proseguire quel percorso di crescita avviato sotto la guida di Luis Enrique. L’uomo dei desideri, messo in cima alla lista da Mister Zeman è quel folletto di Verratti, ambito da mezza Italia e decisamente pronto per il grande salto. La preconvocazione in nazionale è stato solo l’antipasto per una carriera che si presenta potenzialmente stellare. E poco importa se non farà parte della prossima spedizione europea; il taglio di Prandelli era prevedibile e preventivabile, lo stage di Coverciano aggiunge solo farina al sacco di uno dei talenti più cristallini prodotti dal nostro calcio negli ultimi anni. Il tempo è dalla sua parte, così come Zeman che lo ha messo in cima alla sua personale lista della spesa. Il rapporto tra i due è praticamente idilliaco. Per il giovane regista del Pescara, il boemo è più di un tecnico: quasi un maestro. Un profeta da seguire sino in capo al mondo o, quantomeno sino alla capitale. Roma caput mundi, per l’appunto. Se è infatti vero che l’idea di spostare Verratti dalla trequarti avversaria alla metà campo non è imputabile a Zeman, ma ad Euserbio Di Francesco (altra vecchia conoscenza romanista), altrettanto vero è che sotto la guida del boemo, il regista abruzzese ha raggiunto picchi di rendimento altissimi e quasi impensabili considerando la sua giovane età. Inoltre la sola idea di poterlo schierare al fianco di De Rossi, Marquinho e Pjanic, insieme all’altro talentino Viviani, fa venire l’acquolina in bocca un po’ a tutta la tifoseria giallorossa. Proprio per verificare la reale consistenza dell’interesse capitolino e, più in generale, per parlare del futuro di Verratti, ilsussidiario.net ha contattato in esclusiva, Donato Di Campli, agente del giovane regista abruzzese “Interesse della Roma con l’arrivo di Zeman? No, per il momento è tutto in stand by. È stato in nazionale, poi adesso che torna farà parte dell’Under 21 e quindi non ci sono novità su questo fronte. Juventus, Napoli e Inter?

“…Il ragazzo piace a metà serie A, quello è indubbio però non è ancora arrivata nessuna offerta tale da convincere il Pescara a dare il via libera per le trattative con il sottoscritto”. Mai fare i conti senza l’oste dunque, e l’oste in questo caso non è altro che il Pescara di Sebastiani, proprietario del cartellino e fermamente intenzionato ad evitare la fuga di talenti dall’Adriatico proprio nella stagione del ritorno in Serie A. La condizione necessaria affinché la società abruzzese si sieda ad un tavolo per trattare la sua cessione dunque è che il giocatore rimanga per un’altra stagione con la maglia del delfino. Un ostacolo mica da ridere per le velleità giallorosse. Per aggirarlo servirà solo la volontà del giocatore di riunirsi al maestro Zeman. Mezza serie A attende con il fiato sospeso, la palla passa ora a Verratti e, di solito, quando ce l’ha tra i piedi, difficilmente sbaglia scelta.

(Massimiliano de Cesare) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori