CALCIOMERCATO/ Roma, Zeman, ecco la sua squadra dei sogni

- La Redazione

Gli acquisti richiesti dal tecnico boemo: reparti interessati difesa e centrocampo, mentre l’attacco, a meno di colpi di scena, potrebbe anche andar bene così…

zdenek_zeman_r400
Zdenek Zeman - Infophoto

La Roma di Zdenek Zeman è all’alba di una nuova era. La seconda con il tecnico boemo in sella, dopo il periodo 1997-1999. Il mister, reduce da un’annata densa di soddisfazioni sulla panchina del Pescara, ha già indicato alla dirigenza gli acquisti per questo calciomercato. Operazioni necessarie per il rilancio. Non ce ne saranno moltissimi: ne basteranno quattro o cinque nei ruoli giusti. E’ questa la convinzione di Zeman, che vuole cercare di coniugare bel gioco e risultati, come richiestogli dalla proprietà americana e dal direttore generale Franco Baldini. Anche perchè un’altra annata incolore, dopo quella vissuta con Luis Enrique, non verrebbe affatto digerita ai piani alti di Trigoria e metterebbe a rischio l’intero progetto agli occhi della tifoseria giallorossa. Ma ora è inutile parlare di futuro a lunga scadenza. Il presente si chiama calciomercato e la società ha il dovere di assecondare le richieste dell’allenatore. Questi è convinto che l’attacco andrà già bene così. Basterà rinnovare la comproprietà di Fabio Borini con il Parma (più difficile, almeno per ora, l’acquisto definitivo) e il gioco è fatto, a meno che non dovessero presentarsi occasioni imperdibili. Il giovane Tallo, protagonista nella Primavera di De Rossi senior, dovrebbe essere promosso in prima squadra. A centrocampo, com’è noto, servirà un regista di ruolo, visto che Zeman vede De Rossi (Daniele, stavolta) come interno, al pari del bosniaco Pjanic. Tra i candidati, c’è il brasiliano Arouca, classe 1986, in forza al Santos, da tempo sul taccuino del direttore sportivo Walter Sabatini. Il ragazzo è stato accostato spesso alle italiane, tra cui anche la Fiorentina. Il centrocampista, però, è extracomunitario, dunque non acquistabile per ora, a meno che il neo-acquisto Leandro Castan non acquisisca a breve il passaporto italiano. A quel punto, Sabatini virerebbe con decisione su Christian Eriksen, talento dell’Ajax e della Nazionale danese, che si candida ad essere come uno dei possibili protagonisti dell’Europeo. Il problema è il costo, che potrebbe lievitare in caso di buone prestazioni durante la manifestazione. Senza dimenticare la concorrenza, che si annuncia numerosa e altamente competitiva. Per quanto riguarda Verratti, invece, nonostante un interesse ci sia già stato, la trattativa difficilmente decollerà. Il giocatore sarebbe già promesso sposo dalla Juventus nonostante il tecnico boemo abbia provato a portarsi dietro il giocatore. In difesa, invece, presi i brasiliani Castan e Dodò, serviranno come minimo un altro centrale e un altro terzino.

I nomi in ballo sono più o meno sempre quelli: per la zona centrale piacciono Astori, Ogbonna e Silvestre, per le fasce interessano Van der Wiel a destra e il duo del Lione Bastos-Cissokho a sinistra. Tutte operazioni piuttosto difficili al momento, ma che con il trascorrere dei giorni potrebbero subire importanti accelerate. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori