CALCIOMERCATO/ Roma, per Borini è rischio buste. Intrigo Giuseppe Rossi con la Samp…

- La Redazione

La Roma torna sulle tracce di Giuseppe Rossi attaccante del Villarreal che vuole lasciare la Spagna dopo la retrocessione. Pronta una joint venture con la Sampdoria

giuseppe_rossi_r400
Giuseppe Rossi, attaccante Villarreal (Foto Infophoto)

La Roma deve ancora risolvere la situazione che riguarda Fabio Borini: le ultime novità di calciomercato, come riportato dal nostro corripsondente all’ATA Hotel Executive di Milano, parlano di uno stallo tra Parma e Roma, confermato dal fatto che, dei dirigenti delle due società, è rimasto solo il direttore sportivo dei ducali Pietro Leonardi, segno che le due società non risolveranno la comproprietà del giocatore prima dell’apertura delle buste (domani mattina alle 12). In caso si andasse davvero a questa soluzione, a rischiare di più è la Roma, che sperava di risolvere la situazione tramite accordo con il Parma e, in caso contrario, probabilmente non metterebbe sul piatto una cifra superiore a quella dei gialloblu, che vuole monetizzare e quindi punta adesso a riportarsi il giocatore al Tardini per poi rivenderlo. I giallorossi perderebbero un attaccante da 11 gol stagionali, giovane, veloce e bravissimo sotto porta, ma anche capace di giocare sull’esterno: il prototipo di giocatore offensivo perfetto per Zdenek Zeman. Dovesse sfumare la conferma di Borini, attualmente impegnato agli Europei con la Nazionale di Prandelli, la Roma si troverebbe con uno spot da riempire. Ecco che allora torna a circolare in casa Roma il nome di Giuseppe Rossi, attaccante italo-americano in forza al Villarreal. Attualmente fermo ai box per infortunio, e costretto a restare ai margini del campo fino almeno al 2013 – dovendo anche saltare gli Europei attualmente in corso, dove probabilmente sarebbe stato titolare dell’Italia di Prandelli, il ragazzo vorrebbe lasciare il Submarino Amarillo, fresco di retrocessione in Segunda Division, l’equivalente spagnolo della nostra Serie B: decisamente non la dimensione ideale per un ragazzo che nel passato recente è stato accostato a grandi club europei, tra cui anche il Barcellona. Moltissime le ipotesi ventilate, e fra le tante, dicevamo, anche quella che porta nella capitale. Il direttore generale giallorosso, Franco Baldini, esprimendosi a riguardo qualche giorno fa, aveva fatto i complimenti, naturalmente, al giocatore, frenando però circa un suo possibile acquisto per via delle sue condizioni fisiche: infortuni simili, soprattutto se capitano più di una volta, sono sempre da valutare con estrema attenzione. Nelle ultime ore sono però circolate alcune indiscrezioni, che vogliono una probabile operazione in connubio Sampdoria-Roma proprio per Pepito. In base a quanto raccoglie e scrive Il Messaggero, quotidiano con sede a Roma, i blucerchiato potrebbero assicurarsi l’attaccante per il primo anno, per poi girarlo a partire dalla stagione 2013-2014 a Roma. Un’idea particolare ma sicuramente fattibile, con un senso: a Trigoria, l’anno di Luis Enrique ha lasciato malumori per come sono andare le cose. Certo l’arrivo di un personaggio amatissimo come Zeman ha contribuito a rimargiare le ferite, ma adesso la piazza si aspetta i risultati. Di conseguenza, pazienza ce ne sarà poca, il boemo ha in testa un progetto ben definito e non scommetterebbe sul recupero di un ragazzo che ha subito due gravi infortuni nel giro di sei mesi. Cosa che, invece, potrebbe fare la Sampdoria, appena tornata ai piani alti del calcio italiano e in grado di far rientrare Rossi con la calma che necessita. Qui, ad esempio, è stato accolto e rigenerato Antonio Cassano, che non veniva da un infortunio ma nel corso dell’anno e mezzo di Madrid si era sfiduciato ed era palesemente fuori forma; dunque, a Marassi si dicono che se l’hanno fatto una volta, potrebbero ben riprovarci. La trattativa, tra l’altro, sarebbe molto interessante anche dal punto di vista economico: l’ex Parma e Manchester United è acquistabile per una cifra che non dovrebbe superare i 15 milioni di Euro (e si potrebbe scendere fino a 12), somma notevolmente ridimensionata rispetto ai 30 milioni di 12 mesi fa, quando Rossi veleggiava in orbita Barcellona. Insomma, le idee e le strategie sono state già stilate e ora dalle parole bisognerà passare ai fatti. Sempre per quanto riguarda l’attacco, mentre Bojan Krkic, dalla trasmissione Primer Toc su RAC 1, continua a mandare messaggi d’amore ai capitolini e sostiene che l’opzione migliore per la sua carriera sia quella di continuare a Trigoria, Sabatini punta sempre Mattia Destro, al centro di un intrigo di mercato che coinvolge anche Inter e Juventus: i nerazzurri sembrano aver mollato stante le dichiarazioni di Marco Branca (clicca qui per l’intervista esclusiva con Gianluca Rossi), la Juventus invece…

… per bocca di Marotta, è seriamente interessata all’attaccante che ha giocato nel Siena l’ultima stagione e per lui potrebbe addirittura rinunciare al tanto sospirato top player. Sempre per quanto riguarda il reparto offensivo, infine, c’è la forte suggestione di utilizzare Lamela come esterno al fianco della punta centrale, come anche Luis Enrique l’ha spesso schierato. Un tridente composto dall’argentino, da Bojan e da Osvaldo – con Totti eventualmente pronto dalla panchina – non sarebbe davvero male.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori