CALCIOMERCATO/ Roma, tra il sogno Giroud e il ‘nuovo Borini’…

- La Redazione

Le manovre per l’attacco giallorosso del futuro: nel mirino, a quanto pare, il francese Olivier Giroud e pure un giovane talento italiano, di ottime prospettive, che gioca all’estero…

zdenek_zeman_r400
Zdenek Zeman - Infophoto

La Roma programma le grandi manovre per l’attacco del futuro. Innanzitutto Baldini dedicherà la propria attenzione alla difesa, come annunciato oggi in conferenza-stampa, ma è certo che comunque buona parte dei suoi sforzi si concentrerà pure sul reparto offensivo. Uno dei sogni per impreziosire l’attacco porta sulle tracce di Olivier Giroud, bomber del Montpellier campione di Francia, reduce da una stagione super. Grazie ai suoi gol e alle sue ottime prestazioni, l’attaccante è riuscito a guadagnarsi la convocazione per gli Europei, che prenderanno il via domani. Interpellato sull’accostamento Giroud-Roma, il presidente del Montpellier Nicollin ha però smentito tutto: “Un’asta internazionale per Olivier in cui c’è anche la Roma? No, non è vero niente”, ha replicato, come riferito da Calciomercato.com. Solo, ha poi aggiunto, se arriveranno offerte concrete, verranno attentamente valutare. “Ma per ora non ce ne sono”, ha concluso il presidente. Dunque, è probabile che a questo punto i giallorossi debbano guardare altrove per rafforzarsi in attacco. Badando innanzitutto a blindare Osvaldo e Borini, richiesti da Real Madrid e Parma, senza dimenticare le proposte di Malaga e Valencia per Bojan Krkic. Tornando in entrata, in ottica futura, invece, sembra assai interessante un nome più o meno nuovo, quello di Lucas Scapuzzi, Secondo il collega di Sky Paolo Assogna, che ne ha parlato oggi ai microfoni di Tele Radio Stereo. Mister Zeman, a quanto pare, avrebbe richiesto l’acquisto del 20enne attaccante, cresciuto nel Milan e attualmente tra le fila del Manchester City B. Per il boemo l’acquisto sarebbe utilissimo nell’ottica di un ringiovanimento della rosa. Potrebbe trattarsi, insomma, di una nuova operazione alla Borini. Con Zeman, si sa, si cerca sempre di effettuare operazioni che guardino al futuro, cercando di costruire qualcosa che resti nel tempo. Per una Roma, insomma, che faccia bene e che diverta, come vogliono i tifosi, amareggiati dalle delusioni patite con Luis Enrique. Oggi Baldini ha ribadito che lui vuole una squadra che regali forti emozioni, meglio ancora, ovviamente, se accompagnate dai grandi risultati. Insomma, non solo 4-3-3 e calcio champagne, ma anche affermazioni di prestigio, che non si limitino ai derby, per dire di uno degli appuntamenti più sentiti.

La gente vuole una Lupa forte e coraggiosa. Zemaniana, in una sola parola. Niente più malinconie, come nell’era Lucho.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori