CALCIOMERCATO/ Roma, Zeman ‘punge’ Thiago Silva-Ibrahimovic. E Pjanic rimpiange Borini…

- La Redazione

Le esternazioni ‘calienti’ del tecnico boemo, che ha toccato vari argomenti in un’intervista piuttosto pepata. Intanto il bosniaco già rimpiange l’attaccante…

zdenek_zeman_r400
Zdenek Zeman - Infophoto

E’ sempre Zdenek Zeman show. Il tecnico boemo, in un’intervista rilasciata a ‘Studio Sport’, ne ha approfittato per fare una panoramica sul calciomercato Roma e sui temi più caldi del pallone italiano in genere. Non si può non partire dalla vicenda più scottante delle ultime ore, quella che vede il duo Ibrahimovic-Thiago Silva ormai sulla strada di Parigi. Un affare commentato in maniera sprezzante dal provocatorio allenatore: “Vanno dove ci sono i soldi, fino a quando i pozzi di petrolio durano, è una scelta giusta…”. Zeman, ad ogni modo, non vede in queste partenze eccellenti, che stanno notevolmente impoverendo il nostro campionato, solo lati negativi. Può essere un modo, a suo avviso, “per lanciare giovani talenti”. E chissà, aggiungiamo noi, che non si faccia di necessità virtù, valorizzando le risorse di casa nostra per rilanciare la Nazionale azzurra. Discorsi, comunque, ancora lontani, per il momento. L’attualità ci dice che il Milan si indebolisce di molto – in attesa di reperire i sostituti sul mercato – anche se questo non avvantaggerà nè la Roma nè le altre squadre. “Ibra e Thiago via? Mica vengono da noi”, ha commentato con la solita ironia capitan Totti, pure lui intervenuto ai microfoni di Studio Sport, al fianco del maestro boemo. Quanto al mercato giallorosso, che deve fare i conti con la partenza di Fabio Borini, destinazione Liverpool (in cambio di 13 milioni e mezzo di euro, che verranno reinvestiti per ingaggiare Destro), Zeman è laconico: “Borini? Mi piaceva, ma riusciremo a sostituirlo. Destro? Un giovane di talento”. Tutti si chiedono dove giocherebbe l’attaccante a metà tra Genoa e Siena, e il mister, come sempre, ha la risposta pronta: “Lo dice il cognome…”. Battute alla Zeman, come quelle – pungenti assai – riservate alla nemica storica Juventus. Dopo la bordata sugli scudetti (“Anche 28 sono troppi…”), arriva quella indirizzata nei confronti di Luciano Moggi, forse il suo principale nemico, che sostiene che uno come Zdenek non sia l’essenza del calcio. “Vero, se l’essenza del calcio è doping e corruzione…”. E anche ‘Lucianone’ è sistemato. Dialettica a parte, comunque, i tifosi giallorossi sono un po’ preoccupati e guardano con ansia alla partenza di Borini. Un sentimento condiviso da Miralem Pjanic, che nell’odierna conferenza ha detto la sua sulla questione.

“Fabio al Liverpool? Felice per lui, ma perdiamo un giocatore forte, che ha fatto benissimo lo scorso anno”, il commento del bosniaco. Insomma, la società dovrà lavorare duro per rimpiazzare a dovere il giovane bomber. E’ il parere di Pjanic e pure quello della ‘vox populi’ romanista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori