AMICHEVOLE/ Roma-Turnu Severin (2-0): cronaca e tabellino

La cronaca e il tabellino di Roma-Turnu Severin, seconda amichevole stagionale per gli uomini di Zeman nel ritiro di Riscone di Brunico. I capitolini si impongono 2-0.

14.07.2012 - La Redazione
zeman2
Zdenek Zeman (Infophoto)

Procede a piccoli passi l’avvicinamento della Roma alla prossima stagione. Contro i romeni del Gaz Metan Turnu Severin, Totti e compagni ottengono una vittoria per 2-0. Decidono l’incontro le reti dei due Nico. Burdisso nel primo tempo e Lopez nel secondo addomesticano la formazione di Bondrea che domenica prossima esordirà nella massima serie della Romania.

La partita che va in scena in quel di Riscone non è la classica sfida contro la rappresentativa locale che caratterizza i ritiri estivi. Per quanto sconosciuto al grande pubblico, il Turnu Severin oltre a militare nella Serie A rumena, può contare sulla maggiore freschezza atletica. Il vantaggio di preparazione ed i carichi di Zeman, sono insomma gli ostacoli contro i quali la formazione capitolina è costretta a scontrarsi ancor più dell’undici di Bondrea. I giallorossi potrebbero passare immediatamente in vantaggio, quando Lamela si presenta a tu per tu con Stetca, ma il suo tocco ad eludere l’uscita dell’estremo difensore romeno termina direttamente sul fondo. All’occasione del Coco segue poi l’ottimo inserimento di Florenzi, anche qui però il potenziale pericolo non si converte in rete per un difetto di precisione dell’ex Crotone. Nella fase centrale della prima frazione di gioco è però la compagine rumena a guadagnare metri e sfiorare il vantaggio. Un miracolo di Lobont nega la rete a Vancea (20′) mentre Patrascu e Moutinho non trovano l’impatto giusto per il vantaggio, nonostante il troppo spazio concesso dalla retroguardia capitolina. Con il passare dei minuti, la spinta degli uomini romeni sembra affievolirsi e la Roma inizia a guadagnare metri senza comunque pungere nella sedici metri avversaria. Il vantaggio arriva allora quando tutti pensavano di rientrare negli spogliatoi con il risultato bloccato. Pizarro pennella dalla bandierina un cross delizioso sul quale si avventa come un rapace Burdisso. Il colpo di testa del difensore argentino non lascia scampo a Stetca e permette di archiviare definitivamente la stagione sfortunata appena conclusa.

Nella ripresa, almeno per quanto riguarda la compagine giallorossa, ha il via la consueta girandola di cambi per far ruotare gli uomini e provare diverse situazioni. Solo Burdisso, Heinze e Taddei restano sul terreno di gioco per tutti i novanta minuti di gioco. C’è invece spazio per tutta la gioventù giallorossa che mette in vetrina diversi potenziali craque. Uno su tutti: Nico Lopez che prende il posto di Erik Lamela e sale in cattedra sin dal primissimo minuto della ripresa. Prima del raddoppio però, c’è spazio per un brivido anche dalle parti del neo-entrato Stekelenburg. Rovesciata di Joel e palla che sbatte sulla traversa, sul rimpallo successivo la sfera arriva sui piedi di Golin che da buona posizione non fissa il pareggio. La più vecchia delle regole non scritte del calcio torna allora d’attualità anche in quel di Riscone. Gol sbagliato, gol subito. Passano cinque minuti dal legno del Turnu Severin, Bojan apre il gioco per Nico Lopez che dal vertice destro dell’area addomestica il pallone, si beve con una doppia finta due uomini della retroguardia rumena e da posizione favorevole scarica alle spalle di Stetca. Nel finale la stanchezza ha la meglio sulla buona volontà e tanto la Roma, quanto il Turnu Severin pensano più a non fare il passo più lungo della gamba che a cercare una rete, a conti fatti inutile. L’ultimo brivido è una conclusione di Ologu ben disinnescata da Stekelenburg, poi arriva il triplice fischio finale ed un po’ di meritato riposo per gli uomini di Zeman. In attesa dei gradoni e di un’altra giornata faticosa.

Il Tabellino

Roma-Turnu Severin 2-0

: Lobont (46′ Stekelenburg); Rosi (55′ Marquinho), Burdisso, Heinze, Taddei; Pizarro (62′ Verre), Florenzi (46′ Perrotta), Pjanic (55′ Lucca); Lamela (46′ Nico Lopez), Totti (36′ Bojan), Osvaldo (55′ Borriello). A disp.: Svedkauskas, José Angel, Simplicio, Okaka. All.: Zeman

Stetca; Marinescu, Mitic, Balau, Ducu (46′ Golic); Patrascu, Moutinho, Olah; Ncasa, Zaharia, Vancea. A disp.: Dandea, Ologu, Balace, Giurgiu, Bulesca, Kosic, Stan, Guarlescu, Dragalina, Stoica, Joel. All. Bondrea.

 

Marcatori: 41′ Burdisso (R), Nico Lopez (R)  

Arbitro: Sig. Volpato
Assistenti: Sig. Pantauzzi, Sig. Lorenzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori