CALCIOMERCATO/ Roma, Assogna (Sky Sport): Destro, non è un problema economico. Josè Angel non è pronto, Rosi… (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, intervista con Paolo Assogna, giornalista di Sky Sport 24, che ha parlato della situazione di Mattia Destro, attaccante italiano che piace alla Roma ma…

24.07.2012 - int. Paolo Assogna
destro_roma_sienaR400
Mattia Destro (Infophoto)

Il calciomercato della Roma dovrà ancora mettere a segno alcuni colpi prima di consegnare la rosa definitiva al tecnico Zeman. Il boemo vuole una squadra equilibrata capace di divertire e vincere. Perso Borini, passato al Liverpool, la società sta puntando forte su Mattia Destro, giovane attaccante italiano di proprietà del Genoa, che lo ha riscattato dal Siena, a un passo dall’accordo con i giallorossi fino a qualche giorno fa. Adesso le cose si sono un po’ complicate perchè la Juventus sembra aver trovato l’accordo con il giocatore ma non con il Genoa che ha un accordo con i giallorossi. Ma la Roma non guarda soltanto a Destro, ci sono da rinforzare altri ruoli attualmente scoperti. Abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net, Paolo Assogna, giornalista di Sky Sport esperto di mercato che ha parlato dei movimenti del club giallorosso.

Situazione Destro, ti aspettavi questo grande intrigo tra Roma e Juventus?

Non credo ci sia poi da sorprendersi così tanto. La situazione è chiara: ci sono due squadre interessate veramente a Destro, ovvero la Roma e la Juventus.

Ma i giallorossi sembravano in vantaggio…

Attenzione. La Roma ha portato avanti una strategia perfetta che ha portato alla mediazione tra Genoa e Siena per l’altra metà del giocatore e poi al raggiungimento di un accordo con Preziosi. La Juventus ha lavorato con gli agenti del giocatore illustrando il progetto Conte.

Al momento chi è più vicino ad acquistare Destro?

Sono giorni delicati, ogni minuto potrebbe cambiare qualcosa. Sabatini avrà un incontro con l’entourage di Destro per parlare del progetto Roma. Nella Capitale Destro potrebbe fare 20 gol con Zeman, ma è chiaro che la Champions League e il progetto vincente nell’immediato della Juventus potrebbe fare la differenza.

Non si tratta quindi di un problema economico?

Da quello che abbiamo appreso assolutamente no. Come sempre sarà il giocatore a decidere il proprio futuro.

La Roma ha praticamente preso Piris, Rosi quindi è in partenza?

Rosi non è considerato un titolare da Zeman e potrebbe anche andare via. Il Genoa ci ha fatto un pensierino sul giocatore.

Stekelenburg-Julio Cesar, quale è la verità?

La verità è che Julio Cesar è stato offerto alla Roma. Ma sia la società che Zeman hanno voglia di puntare su uno dei più forti portieri al mondo.

Cosa manca alla Roma per completare la rosa?

Io credo che ci vorrà un altro centrale difensivo, forse due, ma dipenderà da Romagnoli su cui Zeman vorrà puntare tanto. E poi un esterno basso se Piris non dovesse andare bene. In attacco se arriva Destro il reparto è completo altrimenti ci vorrà un altro giocatore.

Josè Angel sembra destinato all’addio…

E’ un giocatore che secondo me non è all’altezza di giocare a grandi livelli in Italia. 

Contro lo Zaglebie si è visto un grande Tachtsidis…

Tenendo ben presente che a Roma si esagera sempre, penso che il giocatore greco abbia dimostrato di avere dei piedi delicati. Zeman lo ha voluto fortemente, vedremo in campionato.

La posizione di Totti quale sarà?

La situazione Totti dovrà essere trattata con chiarezza. Il capitano della Roma ha 36 anni e per forza di cose non potrà giocare titolare sempre da centravanti, bisogna gestirlo. Ma sono sicuro che con Zeman si capiranno subito.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori