CALCIOMERCATO/ Roma, occasione Drenthe ma c’è anche la Lazio, la Sampdoria apre su Obiang e Krsticic

- La Redazione

Sembra che la Roma stia rivalutando l’acquisto a costo zero di Royston Drenthe, sul quale però c’è anche la Lazio. Intanto la Sampdoria conferma la precedenza giallorossa sui suoi gioielli

Obiang
Pedro Obiang, centrocampista della Samp (Foto Infophoto)

Non solo Anthony Vanden Borre, nel calciomercato degli svincolati per la Roma. Sempre dai Paesi Bassi arriva un’altra opportunità a costo zero per la fasce di Zeman: trattasi di Royston Drenthe, mancino classe 1987 svincolatosi quest’estate dal Real Madrid dopo due esperienze in prestito, all’Hercules di Alicante e all’Everton. Riavvolgiamo il nastro e torniamo agli europei Under 20, quando Drenthe fu eletto miglior giocatore del torneo: cinque anni dopo l’olandese si ritrova senza squadra. Negli ultimi giorni di calciomercato Drenthe è stato accostato a tante squadre italiane, dal Napoli al Genoa sino alle stesse romane. Sembrava che alla fine l’esterno avesse scelto il Galatasaray ma dopo l’iniziale abbocco non se n’è fatto più nulla. Ora l’ex gioiello del vivaio del Feyenoord è tornato al centro dei rumors di calciomercato: pare che sia la Roma che la Lazio vogliano intavolare un approccio con l’entourage del giocatore, capitanato da Franjo Vranjkovic. Quest’ultimo starebbe offrendo il suo assistito a diverse squadre, tra cui anche lo Zenit San Pietroburgo di Spalletti e lo stesso Galatasaray oltre al Fenerbahce. Come sappiamo la Roma ha più bisogno di un terzino destro ma un giocatore come Drenthe potrebbe essere un’opportunità conveniente, soprattutto a queste condizioni economiche. Anche perchè Balzaretti ha detto di poter giocare anche a destra in caso di necessità. Il problema maggiore riguarderebbe l’anarchia tattica di Drenthe che andrebbe educato in questo senso: del resto sappiamo che Zeman ama avere a disposizione materiale fresco (dopotutto, Drenthe ha ancora 25 anni) da plasmare. Occhio però anche alla Lazio, che a sinistra ha dovuto riciclare Cavanda aspettando il rientro di Stefan Radu. Per ora, comunque, questa indiscrezione non trova conferme dalle società capitoline. Conferma che invece arriva dalla Sampdoria in merito a un altro discorso di calciomercato che coinvolge la Roma. Quello relativo a Pedro Mba Obiang e Nenad Krsticic, giovani molto promettenti della rosa blucerchiata. Pasquale Sensibile, direttore generale del club ligure e amico di Walter Sabatini, ha ribadito anche oggi la sorta di prelazione di cui i giallorossi godrebbero in caso di asta per i due centrocampisti. In particolare per Obiang, che la Roma monitora da tempi meno sospetti (se ne parlava già a gennaio dell’anno scorso). In questo inizio di stagione lo spagnolo ha trovato continuità di impiego e sinora anche di rendimento negli schemi di Ferrara; il serbo Krsticic invece è ancora un’alternativa ma il tecnico ha fatto capire di contare su di lui. Si tratta di due giocatori molto graditi anche a Zeman: vedremo se…

…i giallorossi punteranno effettivamente su di loro ed eventualmente affretteranno i tempi per averli. Quel che già sappiamo è che la Roma non si muove da sola sulle tracce di Obiang e Krsticic: c’è anche la Juventus, e chi se no? Chi dalla Roma se n’è andato è invece Fabio Borini, ceduto al Liverpool per far soldi e spazio all’acquisto di Mattia Destro. Oggi ha parlato l’agente di Borini, Marco De Marchi: intervistato da Radio Incontro ha sottolineato come il suo assistito non avesse intenzione di lasciare la Capitale. “Fabio voleva rimanere alla Roma, tanto che aveva anche comprato casa“, ha spiegato il procuratore, “in ogni caso il Liverpool è stata una destinazione gradita“. Col un prematuro senno di poi si potrebbe constatare come Borini sembri più adatto del nuovo acquisto al 4-3-3 zemaniano, ma è davvero troppo presto per bocciare le valutazioni di una società come la Roma. Sarà solo il tempo a definire la riuscita dell’operazione Destro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori