Calciomercato Roma/ Petrosino (ag. FIFA): Danilo tassello mancante, Paredes “nuovo Lamela” (esclusiva)

- int. Claudio Petrosino

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Claudio Petrosino parla del calciomercato della Roma e in particolare del possibile arrivo di Danilo dell’Udinese

danilo_tribuna
Foto Infophoto

La Roma ha bisogno di puntare su un altro difensore a gennaio se vorrà continuare a restare in scia allo Scudetto. Per ora la formazione di Garcia ha preso un solo gol in sette partite, ma secondo molti addetti ai lavori manca un difensore dietro la coppia titolare Benatia-Castan. Su chi dovrebbero puntare i giallorossi? Dipenderà anche e soprattutto dal budget che vorrà investire la società giallorossa per l’acquisto di un difensore. In estate sono stati venduti molti grandi talenti. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Claudio Petrosino, ha parlato del calciomercato della Roma.

Molti dicono che il problema della Roma è la panchina corta in difesa. Che ne pensa? Non sono molto d’accordo visto che c’è comunque un elemento come Burdisso che suda per la maglia. E’ un lottatore e rappresenta un’ottima alternativa.

C’è un giocatore su cui dovrebbe puntare la Roma? Dopo l’ottimo acquisto di Benatia dall’Udinese credo che i giallorossi dovrebbero puntare su altro friulano ovvero Danilo, per ricostruire la coppia difensiva di Guidolin che funzionava molto bene.

Garcia sembra tenere molto alla zona difensiva… In attacco è un mix tra Zeman e Luis Enrique, ma in difesa cura particolarmente tutte le situazioni. I risultati si vedono.

Anche per lei è Gervinho il miglior acquisto giallorosso? A me piace molto Ljajic, un giocatore dotato di grande personalità oltrec che di talento, farà molto bene nella Capitale.

In estate sono andati via tanti talenti. Quale è stata la cessione più dolorosa per Sabatini? Secondo me quella di Lamela. Sabatini ci teneva molto al Coco, lo aveva voluto fortemente. 

A proposito di argentini: nel mirino c’è Leandro Paredes del Boca. Che ne pensa? Tecnicamente è forse il miglior ’94 d’Argentina. Ma quest’anno sta soffrendo la pressione di Riquelme, un mostro sacro al Boca. In ogni caso si può scommettere sul suo futuro.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori