Calciomercato Roma/ Ag. Destro: Parma? Invenzioni, è fondamentale per i giallorossi Le notizie al 24 ottobre

- La Redazione

L’agente di Mattia Destro ha seccamente smentito le voci secondo le quali l’attaccante marchigiano potrebbe trasferirsi al Parma. Intanto il giocatore è prossimo al rientro nel gruppo

mattia_destro_roma_r400
Mattia Destro, attaccante della Roma, dovrà essere operato (Infophoto)

Anche Mattia Destro è pronto a dare il suo contributo alla grande cavalcata della Roma: un attaccante in più che soprattutto in questo periodo può dare linfa vitale a una squadra che ha perso due pezzi pregiatissimi come Francesco Totti e Gervinho, e che potrebbe rivedere in campo il capitano addirittura a gennaio. Il marchigiano si prepara invece a rientrare dopo un calvario durato quasi un anno: l’operazione a febbraio per curare un ginocchio che poi non voleva saperne di tornare a posto, ora le prime sgambate, il rientro che si avvicina. E, anche, voci di un possibile passaggio al Parma. Possibile che la Roma possa lasciar partire un giocatore sul quale ha investito tanto nell’estate del 2012, quando almeno tre grandi società erano su di lui? Non secondo il suo agente Renzo Contratto, che ai microfoni di RomaNews.eu ha fermamente smentito queste ipotesi: “Non so come possano essere uscite queste voci”, ha detto. “Mattia fa parte del progetto Roma, anzi ne è al centro e vuole assolutamente restare nella capitale”. Naturalmente c’è stato tempo anche per un aggiornamento sulle sue condizioni di salute: “Sta bene, tutto sta andando bene e tra due o tre settimane tornerà in pianta stabile nel gruppo. Dovrà poi ritrovare la condizione giusta, e spetterà a Rudi Garcia valutare quando impiegarlo. Mattia ha tanta voglia di tornare, è carico ma saprà aspettare il momento giusto”. Un Destro in più nel motore: la Roma spera che sia il giocatore ammirato nel Siena.

Incredibile notizia quella che arriva dagli Emirati Arabi. Abner, che negli ultimi giorni è stato fortemente accostato alla Roma, si sarebbe infortunato gravemente nel corso della partita della nazionale brasiliana: la diagnosi definitiva arriverà soltanto domani mattina, ma intanto si parla con insistenza di una rottura del legamento crociato, cosa che – se confermata – vorrebbe dire che il terzino sinistro sarà costretto a stare lontano dai campi di gioco a lungo, per almeno sei mesi. Doccia ghiacciata per i giallorossi, che sembravano decisamente interessati al diciassettenne del Coritiba: Walter Sabatini si era mosso anche nella giornata di ieri per bruciare la folta concorrenza nella trattativa per un giocatore che, dicono in patria, è il migliore al mondo nel suo ruolo considerata l’età. Il caso è molto simile a quello di Ruben Botta, che lo scorso anno con il Tigre ha subito lo stesso tipo di infortunio: la differenza, tuttavia, è che l’Inter aveva già acquistato il trequartista argentino, ora in prestito al Livorno. Qui invece la Roma può ancora tirarsi indietro, anche se a conti fatti Sabatini potrebbe ricalcare le orme del suo collega Daniele Pradè e agire come nel caso di Giuseppe Rossi, ovvero mettere comunque Abner sotto contratto e aspettarne poi la guarigione. Nel frattempo si attende la diagnosi definitiva sull’infortunio del calciatore brasiliano.

Il direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini, continua a scandagliare il mercato in lungo e in largo con l’obiettivo di individuare possibili rinforzi in vista del mercato di riparazione, che farà il suo esordio il prossimo 3 gennaio 2014. Difficile migliorare ulteriormente tale squadra che appare ora come ora decisamente perfetta, ma la lungimiranza dell’esperto dirigente, sa che una squadra che vuole lottare ai vertici deve poter disporre di un parco giocatori molto profondo, e i panchinari devono essere all’altezza dei titolari. Si sposa alla perfezione tale discorso con le voci delle ultime ore che vogliono i capitolini sulle tracce di Stephane Mbia. Si tratta di un centrocampista classe 1986 in prestito al Siviglia ma di proprietà dei Queen’s Park Rangers, noto club londinese che milita in Championship, la Serie B d’Inghilterra. Il giocatore, stando a quanto riporta Nuovocalciomercato.com, sarebbe finito nel mirino di alcune società italiane, ed oltre ai giallorossi anche Milan e Napoli avrebbero chiesto informazioni.

Mbia, per chi non lo conoscesse, è il classico mediano, boa di centrocampo da schierare nel ruolo di difesa. Le sue doti gli permettono anche di giocare in posizione di centrocampista centrale e all’occorrenza nel cuore della retroguardia. Un giocatore completo che andrebbe a darsi il cambio con Daniele De Rossi quando necessario. Mbia è un nazionale camerunese ma dispone del passaporto francese, quindi perfettamente tesserabile come comunitario. Dotato di un fisico possente, 189 cm di muscoli, il giocatore è in prestito in Andalusia fino al 30 giugno del 2014 mentre il contratto con il QPR scadrà l’anno seguente, nel 2015. In estate il ragazzo potrebbe quindi fare le valigie se non addirittura prima e chi lo compra fa un affare. Walter Sabatini potrebbe infatti chiudere l’operazione attorno ai 5/6 milioni di euro in virtù proprio delle condizioni contrattuali di cui sopra. Mbia, esploso fra le fila del Marsiglia, si è un po’ perso con il passare del tempo, ma la Roma è pronta a scommettere su di lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori