CALCIOMERCATO/ Roma, retroscena Benitez, smentito l’arrivo di Iturbe. Le notizie al 16 novembre

- La Redazione

La Roma ha seguito Benitez, attuale allenatore del Napoli. A svelarlo è stato l’ex presidentessa del club, Rosella Sensi. Nel frattempo è uscito allo scoperto l’agente di Iturbe

benitez_sampdoriaR400
Infophoto

Dirà addio alla Roma Nicolas Burdisso. Ne è convinto l’agente Fifa, Muscolino, con cui abbiamo chiacchierato in esclusiva del futuro dell’argentino e non solo.

Oltre a Napoli e Inter, mister Rafa Benitez avrebbe potuto allenare una terza squadra italiana, la Roma. I capitolini hanno contattato il tecnico spagnolo molti anni fa, precisamente all’epoca dell’allora presidentessa Rosella Sensi. E’ stata la stessa ex numero uno giallorossa a svelare l’indiscrezione ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: «Benitez piaceva a miei collaboratori, ma non è mai stato preso in considerazione perché all’epoca allenava un’altra squadra». La Sensi non specifica di quale squadra si tratta ma visto il periodo di presidenza della Roma, dal 2008 al 2010, è facile ipotizzare si trattasse del Liverpool, che il tecnico spagnolo ha guidato per sei anni ottenendo anche la storica Champions League nella finalissima contro il Milan ad Istanbul. Un Rafa Benitez che è sempre piaciuto alle società nostrane visto che anche Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus, ha confessato soltanto pochi giorni fa di aver sfiorato l’allenatore iberico prima di cambiare rotta e voler puntare sull’ex Gigi Del Neri.

La Roma è ora saldamente nella mani di Rudi Garcia e il tecnico francese sta lavorando a braccetto dei dirigenti giallorossi per il mercato di gennaio. Negli ultimi giorni sta circolando con forza l’indiscrezione che vede i capitolini aver bloccato il giovane talento dell’Hellas Verona, Juan Iturbe. Una notizie che però è stata seccamente smentita dall’agente dello stesso: «Affare fatto con la Roma? Non è assolutamente vero – le parole del procuratore del giovane attaccante ai microfoni di Calciomercatoweb.it – Quello che posso dire è che conosco molto bene Walter Sabatini, ma non lo sento da circa un anno… Il giocatore in questo momento pensa a fare bene con il Veronae a migliorare di giornata in giornata, solo a questo. Gli scaligeri hanno un diritto di riscatto con il porto fissato a 15 milioni, ogni altro discorso è prematuro». Non è da escludere che la Roma abbia già preso accordi con l’Hellas e il Porto: non ci resta che attendere ulteriori conferme o smentite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori