Calciomercato Roma/ Jedvaj allunga il contratto. Notizie del 29 novembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

La Roma ha comunicato di aver raggiunto un accordo con Tin Jedvaj ed il suo entourage per l’allungamento del contratto fino al 30 giugno 2018. Il difensore sarà ceduto in prestito?

pjanic_abbracci
(INFOPHOTO)

Se qualcuno ha sollevato dubbi sul futuro di Tin Jedvaj nella Roma, la società si è affrettata per spazzarli via. I giallorossi hanno comunicato sul proprio sito ufficiale di aver rinnovato il contratto con il difensore croato classe 1995. Il nuovo accordo scadrà il 30 giugno 2018. Lo stipendio iniziale, stipulato lo scorso agosto, era di circa 600 mila euro: è possibile che l’ingaggio sia stato ritoccato assieme alla durata del contratto. In ogni caso Jedvaj, acquistato dalla Dinamo Zagabria per circa 5 milioni di euro, è riuscito a prolungare il suo rapporto di lavoro pur senza aver ancora giocato minuti ufficiali con la maglia giallorossa. Un chiaro segno da parte della società che punta molto su di lui per le prossime stagioni. Sarà interessante capire la strategia di Walter Sabatini per uno dei suoi acquisti: Jedvaj potrebbe essere ceduto in prestito per accumulare la prima esperienza significativa sui campi della serie A. In ogni caso, il suo futuro sembra giallorosso. 

Juraj Kucka è uno dei nomi più discussi in sede di calciomercato. Il centrocampista slovacco del Genoa, 26 anni e contratto fino al 2015, interesse a più squadre tra cui Roma, Milan e Inter (e anche alla Juventus secondo alcune fonti). Il sito calciomercato.it ha contattato il procuratore del giocatore, Karol Csonto, per fare il punto della situazione: “Al momento non posso confermare queste voci, perché il Genoa non ha ancora ricevuto offerte ufficiali. Qualora dovessero arrivare proposte interessanti per i rossoblu, saremmo pronti a valutarle. Per ora il ragazzo pensa solo al calcio giocato (…) Anche dalla Premier, ad oggi, non abbiamo raccolto offerte ufficiali, ma solo interessamenti“. Anche la scorsa estate c’erano diverse squadre interessate all’acquisto di Kucka: si era parlato in particolare del Wolfsburg, che sembrava pronto a presentare un’offerta la Genoa per bruciare la concorrenza. Lo slovacco però è rimasto in Liguria ed ora, con il ritorno in panchina di Gian Piero Gasperini, sta recuperando la sua forma migliore. Anche per questo è tornato a fare gola alle grandi squadre e non solo italiane: le indiscrezioni parlano anche del Liverpool, che in qualche modo dovrà attrezzarsi per la successione (o comunque il supporto) del trentatreenne Steven Gerrard, Il procuratore di Kucka ha lasciato intendere che gli interessi di cui si parla sono ancora vivi, ma attualmente il Genoa non ha ricevuto nessuna offerta. Per cedere il suo numero 33 Enrico Preziosi potrebbe chiedere fino a 10 milioni di euro, considerando che nel gennaio 2011 ne spese 4 per l’acquisto dallo Sparta Praga, e successivamente circa 7 per il riscatto della compartecipazione dall’Inter.

Nuove indiscrezioni in casa Roma: riguardano ancora Nico Burdisso, il difensore con le valigie in mano che vuole giocare i Mondiali 2014 in Brasile. Per questo motivo ha bisogno di giocare con continuità e ha chiesto alla Roma di essere ceduto. L’ultima pazza idea in ordine di tempo riguarda un possibile scambio col Milan Burdisso-Nocerino. Anche il centrocampista rossonero sembra non rientrare nei piani di Allegri e vorrebbe rigiocarsi le carte per la Nazionale. A Garcia un centrocampista alla Nocerino potrebbe fare molto comodo come cambio a De Rossi e Strootman. 

Alcuni rumours di calciomercato nelle ultime ore parlano di un possibile scaMbio tra Javier Hernandez, centravanti del Manchester United e il centrocampista giallorosso Miralem Pjanic. Il bosniaco piace molto agli inglesi, come anche il suo compagno di squadra Kevin Strootman. Ma a bloccare la fantasia dei tifosi della Roma ci ha pensato Moyes, tecnico dei Red Devils: “Abbiamo bisogno di lui, lo riteniamo un giocatore molto forte. Ha segnato tanti gol e continua a farlo, giocherà molte partite da qui alla fine della stagione”. Sembra quindi che il ‘Chicharito’ giocherà ancora a lungo all’Old Trafford. Inoltre, ci dicono da Trigoria, l’ingaggio dell’attaccante messicano è fuori dai parametri della Roma. Diverso il discorso che riguarda Pjanic e Strootman: entrambi sono un obiettivo del Manchester e a giugno arriverà una cospicua offerta per entrambi. Si parla di 45 milioni di euro. Sabatini potrebbe vacillare.

Non lascerà la Roma Burdisso. Un po’ a sorpresa l’agente Fifa Tommasi, intervistato dai nostri microfoni in esclusiva, ha parlato di una permanenza dell’argentino a Trigoria nonostante le ultime voci: ecco le sue dichiarazioni.

Pastore alla Roma si può e lo si capisce chiaramente dalle indiscrezioni circolanti nelle ultime ore e riportate da La Gazzetta dello Sport. Il quotidiano milanese racconta di un weekend dello stesso trequartista del Paris Saint Germain a Roma, precisamente nei giorni 16 e 17 novembre, non tanto tempo fa. Ufficialmente il nazionale argentino ha voluto regalarsi un momento di pausa con la propria fidanzata nella città eterna, ma ufficiosamente non è da escludere che lo stesso viaggio sia stata occasione per sondare con mano l’interesse della Roma nei suoi confronti. Sembra infatti che durante il weekend romano, lo stesso Flaco abbia tenuto un incontro, seppur fugace, con il direttore sportivo Walter Sabatini. Probabilmente un sondaggio per capire dal vivo l’interesse della Roma e i progetti nei suoi confronti. L’idea è fattibile anche perché il PSG sarebbe pronto a cedere l’ex Palermo al miglior offerente, ormai in disuso in quel del Parco dei Principi.

Rimanendo ai margini dell’11 titolare Pastore rischierebbe di perdere il treno per i Mondiali del 2014 e vorrebbe quindi una squadra con la quale giocare con continuità. La Roma starebbe pensando ad un prestito semestrale con diritto di riscatto, per poi ridiscutere il tutto al termine della stagione. Il problema principale è legato all’ingaggio faraonico percepito dallo stesso centrocampista sudamericano, ben 4,5 milioni di euro netti annui. Sabatini si accollerebbe soltanto due milioni, mentre il resto lo lascerebbe alla società francese. A spaventare, anche la forte concorrenza per il gioiello argentino, capitana in particolare dalle due big inglesi Manchester City e Chelsea, pronte all’acquisto a titolo definitivo del cartellino dello stesso, a cifre vertiginose. Toccherà a Pastore scegliere fra il cuore (la Roma) o la mente…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori