Calciomercato Roma/ Marcheggiani (ag.FIFA): Benatia-United, assalto a giugno. Pastore, strategia giusta (esclusiva)

- int. Matteo Marcheggiani

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Matteo Marcheggiani parla del calciomercato della Roma, e in particolare dell’interessamento del Manchester United per Mehdi Benatia

benatia_mano
(INFOPHOTO)

La bella stagione fin qui disputata dalla Roma è sicuramente un bel biglietto da visita per Rudi Garcia, tecnico francese ex Campione di Francia con il Lille. I gioielli di casa Roma fanno gola a molti club europei, per esempio il difensore Benatia, arrivato in estate dall’Udinese, piace molto al Manchester United di Moyes. Difficile per i giallorossi trattenere un calciatore che viene richiesto da un club ricco e importante come quello inglese. Per parlare del calciomercato della Roma abbiamo intervistato l’agente FIFA Matteo Marcheggiani in esclusiva per Ilsussidiario.net.

Benatia-Manchester United, la Roma dovrà preoccuparsi? Non certo per gennaio, difficile se non impossibile che i giallorossi lascino andare il forte difensore marocchino a gennaio.

A giugno probabile la cessione? Sono convinto che quando un giocatore entra nel mirino di un club così ricco e importante, come il Manchester United, difficilmente può rifiutare l’offerta. Dipenderà anche dalla cifra offerta alla Roma.

A proposito di difesa, la Roma a gennaio rinforzerà il reparto arretrato? Secondo me sì, anche perché a Garcia non dispiacerebbe avere un altro titolare all’altezza di Benatia e Castan.

Su chi dovrebbero puntare i giallorossi? Un difensore che conosce bene il campionato italiano, uno forte fisicamente: anche Paletta del Parma potrebbe andare bene.

Nel mirino della Roma c’è Javier Pastore. Che ne pensa? Parliamo di un grande talento che in Italia abbiamo ammirato con la maglia del Palemro. Sarebbe un acquisto intrigante.

Però non è facile strapparlo al Psg… 

Soprattutto con la formula del prestito mi verrebbe da dire. Però la strategia della Roma è giusta.

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori