Calciomercato Roma/ Urbani (ag.FIFA): la Befana cambia tutto! Capouè difficile, Dodò deve restare (esclusiva)

- int. Luca Urbani

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Luca Urbani parla del calciomercato della Roma, che potrebbe cambiare a seconda della gara contro la Juventus…

maicon_dodo
(INFOPHOTO)

La Roma di Rudi Garcia è l’unica antagonista della Juventus. I giallorossi si trovano a cinque punti di distacco dalla Juventus, alla ripresa del campionato ci sarà il grande match allo Juventus Stadium contro i bianconeri, una partita che potrà significare tantissimo per la Juventus. La Roma è intenzionata a cercare alcuni giocatori per ritoccare la rosa di Garcia, forse un esterno sinistro e un centrocampista. Per parlare del calciomercato della Roma abbiamo intervistato l’agente FIFA Luca Urbani in esclusiva per IlSussidiario.net.

La Roma ha messo nel mirino alcuni ritocchi per gennaio. Cosa succederà? Io credo che la Roma aspetterà prima di tutto la partita del 5 gennaio contro la Juventus.

Come mai? Da quella partita potrebbero cambiare tante cose in seno ai giallorossi. Il calciomercato della Roma potrebbe cambiare completamente.

In che senso? E’ chiaro che se la Roma pareggia o vince allora si faranno dei movimenti precisi, mirati e importanti. In caso di sconfitta, che allontanerebbe la Roma dallo Scudetto forse anche mentalmente, le cose cambierebbero.

In quale reparto la Roma dovrà fare qualche movimento? In difesa dipenderà da quello che vorrà fare Burdisso, visto che la coppia titolare Castan-Benatia sta facendo un grandissimo campionato. E poi a centrocampo forse servirebbe un sostituto di Strootman e Pjanic.

La Roma vorrebbe Capoué del Tottenham…

Difficile comprare dalla Premier League, non siamo più il campionato e il Paese di una volta, i grandi giocatori ci pensano due volte prima di dire sì. Oltretutto Capouè si è trasferito da poco in Inghilterra, difficile pensare che possa cambiare campionato dopo pochi mesi.

C’è poi la questione terzino, Dodò è da confermare? E’ un giocatore di prospettiva, ci andrei molto cauto sulla cessione del brasiliano. La Roma dovrebbe fare un discorso di prospettiva, visto che i titolari delle due fasce sono entrambi classe ’81 e quindi ultratrentenni.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori