Calciomercato Roma/ Nainggolan-Parolo in stand by. Notizie del 27 dicembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Secondo le recenti indiscrezioni di calciomercato la Roma si sta muovendo su più tavoli per rinforzare il centrocampo, tenendo aperte le piste Nainggolan e Parolo. Prima però…

nainggolan_bianca
Radja Nainggolan (Infophoto)

Attesa per Radja Nainggolan, stand-by per Marco Parolo. La Roma è alle prese con due trattative di calciomercato non facili ma bene impostate. Fronte Nainggolan: in mattinata Walter Sabatini ha incontrato Massimo Cellino offrendogli 7,5 milioni per la compartecipazione del belga, senza contropartite tecniche (6,5 milioni più metà Cristante la proposta del Milan). Accordo di massima ma il direttore sportivo giallorosso, stando alle ultime indiscrezioni, avrebbe chiesto tempo prima di concludere l’affare. Motivo: serve prima cedere un centrocampista. Le voci ronzano attorno a Michael Bradley, che piace in Inghilterra a Fulham e Cardiff; è però difficile che la Roma decida di privarsi dell’americano e non soltanto per ragioni presidenziali: l’ex giocatore del Chievo è un elemento molto utile per Rudi Garcia, garantisce un rendimento positivo e non si lamenta se lasciato in panchina. Potrebbe partire più facilmente Marquinho anche se un’offerta consistente per Bradley (5-6 milioni di euro) può cambiare lo scenario. Sullo sfondo si muove anche il Milan, che aveva accelerato per Nainggolan prima della controffensiva romanista. Nel frattempo i giallorossi tengono in sospeso la trattativa con il Parma per Marco Parolo. Secondo le indiscrezioni di calciomercato Sabatini avrebbe offerto agli emiliani 2,5 milioni per la metà del centrocampista azzurro, letteralmente esploso nel campionato in corso (6 gol in 16 partite). Se la Roma riuscisse ad incassare non sarebbe nemmeno da escludere il doppio colpo per il centrocampo: nei prossimi giorni ne sapremo di più.

Quando in Sudamerica emerge un nuovo talento, la Roma è sempre in primo piano tra le società europee interessate. In questi ultimi giorni si è parlato molto di un possibile trasferimento in giallorosso di Hector Villalba, giovane talento del San Lorenzo fresco campione di Argentina. Villalba può agire sia da trequartista sia da attaccante esterno ed è un giocatore che risponde alla perfezione all’identikit del tradizionale obiettivo del direttore sportivo romanista Walter Sabatini. L’agente del giocatore per l’Italia Nunzio Marchione, è intervenuto ai microfoni del portale LaRoma24.it per fare chiarezza sulla situazione: “Villalba è uno dei protagonisti del campionato argentino, appena vinto dal San lorenzo. Gioca sulla destra, è un classe ’94 che abbina tecnica ed esplosività. E’ cresciuto moltissimo nell’ultimo anno ed è pronto per il salto in Europa. Di certo Hector non sta passando inosservato. Ha 19 anni ma già molto apprezzato: il suo immediato futuro è al San Lorenzo, poi valuteremo. In realtà abbiamo solo letto del presunto interessamento della Roma. Noi ultimamente non abbiamo avuto contatti diretti con la Roma. Inutile dire, però, che se l’interesse fosse reale farebbe molto piacere e ne saremmo onorati”. Nulla di concreto per ora, ma attenzione a Sabatini…

Tra i nomi più gettonati per quanto riguarda i movimenti in uscita del calciomercato della Roma, certamente uno dei più caldi è quello del centrocampista americano Michael Bradley , anche se proprio la sua nazionalità potrebbe favorire la sua permanenza nella Capitale, visto che è il miglior biglietto da visita negli States per la proprietà americana. Comunque, Bradley interessa molto nella Premier League inglese, ed in particolare a squadre come il Fulham e il Cardiff. Per fare chiarezza su quale potrebbe essere il futuro del giocatore giallorosso, ha parlato oggi ai colleghi del noto portale LaRoma24.it l’agente di Bradley, Alberto Faccini. Queste dunque sono state le parole del procuratore: “Le voci di un possibile trasferimento di Bradley verso la Premier sono sonlo chiacchiere. Non è arrivata alcuna offerta e il ragazzo non si muove. MIchael sta bene a Roma“. Parole molto chiare, anche se – come si sa – nel calciomercato tutto è possibile. Quel che è certo è che la Roma a gennaio vorrà rinforzarsi, non certo indebolirsi, visto che sono alla portata obiettivi che in estate era difficile immaginare. Bradley è attualmente un centrocampista molto importante per garantire quantità e forza fisica ad una mediana fortissima per qualità ma non così possente, dunque è probabile che Rudi Garcia voglia avere ancora a disposizione il giocatore “a stelle e strisce”.

L’operazione di calciomercato in primo piano per la Roma è quella per acquistare Radja Nainggolan dal Cagliari. Nel frattempo però si valuta anche la situazione in difesa e una notizia in tal senso arriva dalla Francia, in particolare da Lorient. Dove gioca Bruno Ecuele Manga, difensore gabonese e capitano della squadra bretone. Manga ha 25 anni (è nato a Libreville il 16 luglio 1988) e ha un contratto fino al 2015: il suo nome era stato accostato alla Roma già la scorsa estate, prima che Walter Sabatini optasse per l’usato più sicuro ovvero Mehdi Benatia. Ora però la Roma potrebbe muoversi nuovamente per un difensore da aggregare al pacchetto centrale. Questo anche e soprattutto in base alle intenzioni di Nicolas Burdisso, argentino con il contratto in scadenza e voglia di maggiore spazio. Sinora l’ex centrale dell’Inter ha ribadito di volersi giocare le sue carte con Rudi Garcia, che peraltro lo considera un perno dello spogliatoio; a gennaio però le cose potrebbero cambiare anche perché il mondiale 2014 incombe, e per il trentaduenne Burdisso può essere l’ultimo treno con la nazionale albiceleste. Quanto a Manga ha parlato il suo agente per l’Italia ovvero Stefano Salvini, che al sito tuttomercatoweb.com ha dichiarato: “Il contratto di Ecuele scade nel 2015, i prezzi si abbassano e mesi fa ne ho già parlato con la Roma. E’ un difensore, uno di quelli che cerca il Napoli per intendersi“. Il procuratore ha confermato che la Roma si è interessata a Manga nel recente passato: nel frattempo alla corsa s’è iscritto anche il Napoli che però punta anche a nomi più noti come Nicolas N’Koulou del Marsiglia. Sul versante giallorosso si può sintetizzare: se partirà Burdisso (Argentina o Fiorentina al momento) si potrà pensare anche a Manga. Capitolo terzini: per destra e sinistra piacciono rispettivamente Sebastien Corchia, francese classe 1990 del Sochaux (contratto fino al 2015) ed Alexander Buttner, olandese del Manchester United acquistato nel 2012 per 5 milioni di euro, e firmato fino al 2017. Le alternative mancine sono il brasiliano Gabriel Silva (22 anni e contratto fino al 2016) dell’Udinese e Paolo De Ceglie (27-2017) della Juventus. Per adesso però i vari Torosidis, Balzaretti e Dodò non si toccano: Rudi Garcia crede in ognuno di loro. Per Dodò si parla sempre di prestito: non impossibile ma la realtà è che il brasiliano sta acquisendo fiducia partita dopo partita, e se continuerà così potrà presto considerarsi un titolare in più. Quanto a Balzaretti è da verificare la tenuta fisica, ma se proprio dovrà trasferirsi sarà per andare al PSG in estate, e raggiungere la moglie che lavora a Parigi. Chi può davvero partire in prestito è Alessio Romagnoli: Torino ancora in pole position.

Controffensiva della Roma per Radja Nainggolan. Torna il calciomercato e una storia già vista: tra luglio ed agosto il centrocampista belga del Cagliari è stato il tormentone delle grandi, Inter e Roma in primis. Negli ultimi giorni è stata il Milan la società più attiva sul fronte Nainggolan: secondo le ultime indiscrezioni però la Roma sta provando ad inserirsi. Questa mattina attorno alle ore 9:00 il direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, ha incontrato il presidente del Cagliari Massimo Cellino, offrendogli 7,5 milioni di euro per la compartecipazione del giocatore. In estate la stessa Roma era arrivata a proporre anche di più, circa 8,5 milioni, per la metà del cartellino di Nainggolan, che ha 25 anni e un contratto fino al 2015. Allora Cellino respinse l’offerta perché non voleva indebolire la sua squadra; ora però le cose sono cambiate: il proprietario del club sardo, logorato dagli sviluppi della vicenda-stadio, ha allentato le briglie levando il cartello dell’incredibilità dai suoi gioielli. Questo ha riaperto il tormentone Nainggolan: la Juventus si è fatta sotto, il Milan ha apparecchiato la sua offerta (circa 6,5 milioni più la meta di Bryan Cristante), la Roma si è intromessa di prepotenza. Sarà di Sabatini l’ultima parola?

E’ possibile lo sbarco a Roma di Heitinga. Ne è convinto l’agente Fifa, Toti, che parla dello “scambio” con Burdisso in esclusiva ai nostri microfoni. Il noto giornalista, Casotti, invece, consiglia Menez ai giallorossi: ecco le sue dichiarazioni in esclusiva a IlSussidiario.net.

Continuano i sondaggi in casa Roma con l’obiettivo di individuare un calciatore da inserire sulle corsie. Moltissimi i nomi accostati in questi ultimi tempi ai capitolini è l’idea più recente porta a Torino, sponda Juventus. Stando a quanto riportato dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, i giallorossi si sarebbero messi sulle tracce di Paolo De Ceglie, terzino sinistro classe 1986, praticamente mai utilizzato da mister Antonio Conte. Secondo le ultime indiscrezioni, la Roma avrebbe effettuato dei sondaggi per cercare di capire se sia fattibile o meno un’operazione e soprattutto con quale formula. De Ceglie ha un contratto ancora lungo con la Juventus, scadenza 30 giugno del 2017, e di conseguenza tutto è possibile, dall’ipotesi prestito alla cessione a titolo definitivo. I giallorossi non sono gli unici interessati al 27enne di Aosta, visto che sulle sue tracce vi sono altre due italiane, e precisamente il Genoa di Preziosi e il Sassuolo.

Altro calciatore nel mirino della Roma è Hector Villalba, talentuoso 19enne argentino in forza al club del San Lorenzo de Almagro, che pochi giorni fa ha conquistato il titolo albiceleste. I giallorossi lo stanno seguendo da tempo e il direttore sportivo Walter Sabatini non intende assolutamente mollare la presa nei suoi confronti. Il classe 1994 è la classica prima punta che può giocare all’occorrenza anche nel ruolo di esterno di destra e di sinistra. E’ pedinato ormai da mesi dal ds romano così come Leandro Paredes, connazionale e coetaneo di Villalba, centrocampista di grandi qualità in forza al Boca Juniors. E’ in attesa del passaporto spagnolo e una volta che diventerà comunitario potrebbe sbarcare in Europa, magari proprio a Roma. Fra i giovani talenti sudamericani seguiti dai giallorossi, come scordarsi di Juan Iturbe, stella 20enne di proprietà del Porto in prestito all’Hellas di Verona: secondo molti il suo destino giallorosso sembrerebbe già segnato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori