Calciomercato Roma/ Merkel idea per il centrocampo? Notizie del 28 dicembre (aggiornamenti in diretta)

Alexander Merkel vuole trovare una nuova squadra, e per la Roma potrebbe essere un’ottima alternativa per il centrocampo giallorosso che garantirebbe tecnica e sostanza al centrocampo.

28.12.2013 - La Redazione
nainggolan_bianca
Radja Nainggolan (Infophoto)

La Roma sta cercando un rinforzo per il centrocampo. In questa prima parte di campionato spesso la rosa si è mostrata carente di alternative nella mediana. Un’alternativa interessante potrebbe essere Alexander Merkel dell’Udinese. Dopo un ottimo avvio con il Milan si è perso negli ultimi anni tra Genoa e Udinese. Le qualità del talento tedesco non si discutono gli manca la continuità delle prestazioni. Il centrocamposta ha bisogno di giocare e vuole cambiare club. A Vavel il suo procuratore chiarisce la situazione del suo assistito: “Alexander partirà quasi sicuramente dall’Udinese. Cerchiamo una squadra in cui possa giocare con continuità. Merkel ha grandi qualità e vuole poterle esprimere. Valuteremo le offerte che arriveranno sia dall’Italia sia dall’estero, magari in Germania”. Per la Roma quella di Merkel sarebbe un’ottima solizione a basso costo, un giocatore che se recuperato consentirebbe a Garcia di avare un’ottima alternativa a centrocampo.

Il nome più caldo del calciomercato italiano è sempre quello del centrocampista belga Radja Nainggolan. Il giocatore del Cagliari viene accostato ora a questa e ora a quella grande nella nostra serie A. Oggi ad esempio si parla molto della Roma, perché a Fiumicino si sono incontrati il presidente sardo Massimo Cellino e il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini. Ecco come ha commentato la situazione Nicola Salerno, che ricopre la stessa carica di Sabatini nella società rossoblù e che ha rilasciato un’intervista esclusiva ad ASRomaRadio.it parlando appunto del giocatore di origini indonesiane. Queste le sue parole: “Non c’è nessun accordo con la Roma, Cellino e Sabatini si sono parlati in maniera generale e posso dirvi che si sono incontrati in aeroporto per caso, poi è nata tutta questa storia. Non c’è niente di concreto per Nainggolan, non c’è nessuna trattativa avviata con la Roma. Non so fino a che punto i giallorossi siano interessati a lui… Non siamo in grado di dare una risposta. Abbiamo diverse trattative avviate e nel giro di 10-15 giorni sapremo dare una risposta definitiva. Non è detto nemmeno che lo daremo via. Per il momento non c’è nulla di concreto, ve lo posso garantire al 100%. Non si saprà qualcosa prima della metà di gennaio”. Salerno ha voluto smentire anche l’ipotesi Milan: “C’è stato un pour parler, ma non è una cosa che in questo momento possiamo dare come notizia ufficiale, siamo ancora a livelli embrionali”.

La Roma si sta muovendo molto sul mercato per questa sessione di Gennaio. In attesa degli sviluppi delle varie trattative messe in piedi da Sabatini, si lavora anche sulle uscite. Burdisso è il nodo per le operazioni di mercato che riguardano la difesa. Infatti il giocatore arriverà a fine contratto alla fine di questa stagione ed è difficille che rinnovi con i giallorossi. Secondo il portale spagnolo Estadio Deportivo, il difensore argentino è nel mirino del tecnico del Siviglia che lo vorrebbe per dare maggiore esperienza al suo reparto difensivo. Sabatini resta in attesa di offerte ufficiali, ma una eventuale cessione del difensore argentino consentirebbe alla Roma di sgravarsi un contratto pesante anche se costringerebbe il club giallorosso a tornare sul mercato per sostituirlo. Tra i nomi che circolano negli ultimi giorni quello più quotato è John Heitinga, difensore olandese dell’Everton che garantirebbe esperienza al reparto difensivo di Garcia.

Non lascerà la Roma, Miralem Pjanic. Ne è convinto Ferraria, agente Fifa, con il quale abbiamo parlato in esclusiva delle trattative giallorosse di gennaio.

La Sampdoria starebbe guardando in casa Roma in vista del mercato di riparazione che farà il suo esordio fra pochi giorni, precisamente il 3 gennaio prossimo. L’allenatore dei blucerchiati, Sinisa Mihajlovic, capace di destare dal torpore il club ligure dopo un inizio di stagione disastroso, avrebbe effettuato delle richieste alla propria dirigenza, e fra le priorità vi sarebbe quella di individuare un attaccante di razza. Il vuoto lasciato da Mauro Icardi in estate non è stato ancora colmato e l’idea della Samp è quella di tentare con qualche occasione invernale per ovviare al problema. Ecco quindi spuntare l’ipotesi Mattia Destro, giocatore che sarebbe perfetto nel ruolo di prima punta nello scacchiere di Mihajlovic. L’attaccante di Ascoli Piceno sembra aver superato definitivamente i problemi fisici che lo hanno attanagliato per praticamente un anno, e nelle ultime tre gare è sempre andato a segno, ritornando ai livelli di Siena. La Roma, nonostante queste ottime premesse, non considera però incedibile il giocatore, conscio che lo stesso abbia molto mercato e che a Trigoria c’è sovraffollamento in attacco. Ecco perché potrebbe cedere nel caso in cui venisse presentata una proposta interessante. La Samp potrebbe muoversi con la formula del classico prestito con diritto di riscatto o magari tentare anche la via della comproprietà.

Lo stesso Destro potrebbe accogliere più che volentieri la chiamata da Genova, giocandosi da gennaio a giugno le sue chance e sperando in una chiamata del commissario tecnico Cesare Prandelli in vista dei Mondiali estivi. Attenzione anche a Marco Borriello, altro attaccante giallorosso sul piede di partenza. Il classe 1982 di Napoli è in disuso in quel dell’Olimpico e a gennaio potrebbe trovarsi una nuova sistemazione. Il trasferimento a titolo definitivo resta molto complicato visto che lo stesso bomber partenopeo percepisce un ingaggio decisamente elevato per i canoni blucerchiati. Più facile a questo punto un prestito semplice magari con lo stipendio dello stesso pagato a metà fra le due società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori