SERIE A/ Video, Sampdoria-Roma (3-1): gol, sintesi e video highlights (24esima giornata)

- La Redazione

Il video di Sampdoria-Roma, partita valida per la ventiquattresima giornata del campionato di serie A 2012-2013: i gol, la sintesi e gli highlights del match di Marassi, terminato 3-1

palombo_braccia_ginocchio
Sampdoria-Roma (INFOPHOTO)

Sampdoria-Roma si conclude con un 3-1 in favore dei padroni di casa, che superano la “nuova” Roma di Andreazzoli, grazie una preziosa cattiveria sotto porta e un ottima solidità in difesa (clicca qui per le pagelle e il tabellino della partita). La Roma non ha giocato così peggio rispetto ai doriani come farebbe pensare il risultato, ma ha sbagliato troppo in attacco e non è stata fortunata negli episodi. Infatti i giallorossi hanno controllato la partita per più tempo rispetto agli avversari, come dimostra il 64% finale, contro il 36% dei padroni di casa. Per quanto riguarda le conclusioni gli uomini di Andreazzoli hanno tirato complessivamente 15 volte, centrando lo specchio della porta in 5 occasioni.I padroni di casa hanno anche loro trovato la porta 5 volte su un totale di 9 tiri. I dati sono equilibrati per quanto riguarda la pericolosità delle due squadre con un 60 % della Roma contro un 54% dei padroni di casa. La Roma ha giocato più palloni rispetto agli avversari soprattutto con Pjanic, che a fine partita ha collezionato globalmente 77 passaggi riusciti, con alle spalle i compagni di squadra Marquinhos e De Rossi, rispettivamente con 60 e 59. I tre giocatori della partita che hanno spiccato in fase difensiva sono Marquinhos con un totale di 24 palloni recuperati, seguito da Capitan Futuro con 23, per la Samp Andrea Poli ha recuperato 21 palloni. In attacco Lamela, Totti ed Osvaldo hanno tirato tre volte a testa. Per i padroni di casa ha provarci di più è stato l’autore del primo gol della partita Estigarribia. La Roma scende tristemente al 9° posto della classifica di Serie A, mentre la Sampdoria conquista tre punti fondamentali per la salvezza ed ora si trova a +7 dalla zona retrocessione. Nella prossima giornata la Sampdoria giocherà in casa del Napoli, mentre la Roma riceverà all’Olimpico la Juventus. Per i giallorossi si tratta veramente dell’ultima chiamata: l’eventuale vittoria sui rivali di sempre potrebbe rilanciare la squadra e l’ambiente verso un finale di stagione positivo.

I 4 goal di oggi sono stati realizzati tutti nella ripresa, in verità sarebbero 5, peccato che il bel gol al 50° di Lamela sia stato annullato dal direttore di gara. Al 56° apre le danze Estigarribia, che servito in area da una parabola magica calciata da Sansone, rimane freddo e incrocia il tiro trovando l’angolino basso. Al 73esimo la Sampdoria raddoppia su una punizione dal limite d’area. Sansone calcia in porta scegliendo il palo del portiere, che sorpreso viene beffato da una conclusione potente e precisa del neo acquisto, arrivato dal Toro. Due minuti dopo Lamela riapre i giochi, trovandosi il pallone, in mezzo all’area in seguito di alcuni rimpalli e calciando all’angolino basso dove Romero non può arrivare. Neanche il tempo di pensare a un’eventuale rimonte, che la Samp al 76° minuto trova il gol con Maurito Icardi, che stacca bene di testa su un calcio d’angolo trovando l’angolo lontano, chiudendo così definitivamente la partita.

Nel dopo partita il più ricercato è stato Aurelio Andreazzoli, nuovo mister della Roma, che ai microfoni di MediaSet Premium ha commentato così la sconfitta odierna: “Avevamo cercato di costruire e c’eravamo anche riusciti: nel primo tempo la squadra si è comportata benissimo, poi gli episodi hanno condizionato la gara. Ma ho visto una squadra che ha reagito e quindi devo dire che gli episodi ci hanno penalizzato. Dobbiamo lavorare sulla fase difensiva, credo che ci siamo riusciti in parte: nel primo tempo la squadra era corta e molto attenta alle peculiarità della formazione avversaria, ci siamo disuniti solo quando è arrivato il doppio svantaggio. E’ normale che a quel punto avremmo dovuto lasciare un po’ di campo alla Sampdoria. Dispiace per la mancata soddisfazione dei ragazzi“. Dalla delusione del neo mister romanista, passiamo a una felicità contenuta, dall’espulsione nel finale di gara, di Delio Rossi che ha commentato ai microfoni della RAI così il successo dei suoi ragazzi e il provvedimento disciplinare a cui è andato in contro: “Abbiamo affrontato una squadra molto forte, che ci ha messo in difficoltà. I miei giocatori sono stati bravi a soffrire, poi nel secondo tempo ci siamo sistemati e siamo migliorati. Finale? Non è successo nulla… Totti e De Rossi sanno cosa è successo, se non sono provocato io non reagisco, sono stato provocato da qualcuno, non da Totti e De Rossi”. A poi aggiunto “Godiamoci la vittoria, poi pensiamo al Napoli“. L’ultimo commento è stato lasciato da Estigarribia, che ha voluto dedicare a Samp Tv il gol alla sua famiglia del Paraguay, che oggi era in tribuna. (Paolo Zaza)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori