DIRETTA/ Roma-Spartak Mosca live (Torneo di Viareggio 2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Segui e commenta la diretta di Roma-Spartak Mosca: è la prima giornata del gruppo B del Torneo di Viareggio, impegnate oggi le squadre comprese nei gruppi dal 7 al 12 tra cui i giallorossi.

Palloni_Viareggio
Foto Infophoto

Seconda giornata al Torneo di Viareggio: dopo la grande abbuffata di partite di ieri, il programma della Coppa Carnevale torna oggi con gli impegni delle 24 squadre del cosiddetto “gruppo B”, ovvero quelle dei gironi dal 7 al 12. Tra queste Roma e Spartak Mosca (girone 11) che si affrontano al Bresciani di Viareggio, il campo principale della manifestazione e che ieri ha ospitato la partita d’esordio. La formula è semplice: ci sono 48 squadre partecipanti, 24 italiane e 24 straniere, che sono suddivise in 12 gironi da quattro formazioni ciascuno (due italiane e due straniere). Si gioca “all’italiana”, cioè all’interno del raggruppamento tutte giocano contro tutte (una sola volta) per stabilire la classifica finale. Passano agli ottavi di finale le prime di ogni girone più le migliori quattro seconde, ma non in assoluto: i gruppi A e B servono proprio a definire questo, ovvero le due migliori da una parte e le due migliori dall’altra accedono alla fase a eliminazione diretta, il cui tabellone viene composto attraverso un sorteggio (l’inizio degli ottavi di finale è previsto per martedi 19 febbraio, dopo due giorni di riposo). E’ la 65esima edizione della Coppa Carnevale, torneo a inviti che ha avuto la sua nascita nel 1949, anno al quale parteciparono appena 10 formazioni di cui appena 3 straniere. La formula a 48 squadre è in vigore dal 2006 (ma allora le italiane erano ancora in maggioranza con 29 rappresentanti contro 19, solo da questa edizione c’è perfetta parità tra italiane e straniere); nell’albo d’oro dominano tre squadre, ovvero Fiorentina, Milan e Juventus con otto successi a testa. La Roma ha vinto tre volte, ma il successo manca da tanto: precisamente dal 1991, con gli altri due trionfi targati 1981 e 1983. Lo Spartak Mosca non ha mai vinto la Coppa Carnevale: nella storia del torneo soltanto quattro squadre sono riuscite a mettere le mani sul trofeo, con un dominio del Dukla Praga (sei successi); le altre sono Partizan Belgrado (1951), Sparta Praga (1956) e Juventud de Las Piedras (2006, l’ultima straniera a trionfare). La Roma allenata da Alberto De Rossi lo scorso anno è stata protagonista di una grande annata: ha vinto la Coppa Italia, e al Torneo di Viareggio è arrivata fino in finale dove però è stata battuta dalla Juventus. E’ stata una delle nove sconfitte in finale per i giallorossi, un bilancio talmente negativo che qualcuno comincia a pensare ad un torneo maledetto. La squadra proverà quest’anno a invertire la tendenza e a prendersi la Coppa Carnevale.

La Roma però non è più la stessa squadra dello scorso anno, quella che aveva fatto tanto bene. Quasi tutta la formazione titolare è andata a maturare esperienza nei campionati minori, per poi tornare ed essere eventualmente pronti alla prima squadra come successo a Alessandro Florenzi, oggi un perno della formazione giallorossa. Sono quindi partiti da Trigoria il portiere Pigliacelli (al Sassuolo, via Parma), il terzino destro Sabelli (Bari), i difensori centrali Barba (Grosseto) e Orchi (Catanzaro), il terzino sinistro Loic Nego (Standard Liegi), il centrocampista e capitano Federico Viviani (Padova), l’altro centrocampista Verre (Siena), il trequartista Ciciretti (Carrarese), l’esterno offensivo Politano (Perugia) e la punta Tallo (Bari). A conti fatti quindi la squadra a disposizione di Alberto De Rossi è totalmente cambiata: le previsioni dicono che ci sarà un ridimensionamento nei risultati, e in effetti gli effetti della partenza di massa si sono già fatti sentire in campionato. Il Viareggio però è una questione diversa: qui ci si gioca tutto in due settimane, perciò potrebbe anche arrivare un insperato successo. I punti di forza di oggi sono il portiere lituano Svedkauskas (ex Fiorentina, stabilmente aggregato alla prima squadra), il rumeno Claudiu Bumba (trequartista), e il brasiliano Jonatan Lucca, aggregato alla tournee americana effettuata da Zeman tra fine dicembre e inizio gennaio. A gennaio è invece partito Luca Antei, difensore: è stato ceduto in prestito al Sassuolo. La Roma ha raggiunto la semifinale di Coppa Italia, ma nel doppio confronto contro il Napoli è uscita sconfitta.

Lo Spartak Mosca è ormai una presenza costante al Torneo di Viareggio. Negli ultimi anni non ha saltato una singola ediziobe: fallimentari però sono state le esperienze nel 2010 e 2011, conclusesi con l’eliminazione al primo turno e l’ultimo posto nel girone con appena un punto conquistato. Lo scorso anno i russi vinsero due partite su tre, ma pur ottenendo gli stessi punti del Torino furono eliminati subito, non riuscendo nemmeno a qualificarsi come una delle migliori seconde. Le edizioni più felici in tempi recenti sono quelle del triennio 2007-2009: qui lo Spartak Mosca si è spinto fino alla fase a eliminazione diretta. Negli ultimi due anni ha sempre perso agli ottavi (contro Atalanta e Reggina), mentre nel 2007 ha battuto il Santos Laguna agli ottavi e poi è stato fermato dal Genoa che avrebbe vinto il torneo. In Russia non c’è molta abitudine a lavorare sui vivai, per questo i risultati delle squadre giovanili non possono essere troppo brillanti; tuttavia quella dello Spartak resta un’ottima organizzazione, lo si vede anche da quanto sta facendo la prima squadra che si qualifica più o meno regolarmente per la fase a gironi di Champions League. Era presenta anche quest’anno ma, inserita in un girone complicato (con Barcellona, Celtic e Benfica) non è riuscita a passare il turno. Al Viareggio può puntare alla qualificazione: nel girone 11 sono comprese anche Spezia e Long Island (Stati Uniti), due formazioni che non partono certamente per vincere il torneo e quindi sono decisamente eliminabili.

Quella di oggi potrebbe già essere la partita buona per stabilire quale delle due squadre arriverà prima nel girone; sembrano infatti Roma e Spartak Mosca le formazioni candidate agli ottavi di finale, ma visto che il secondo posto potrebbe non bastare sarà necessario cercare la vittoria. Naturalmente non si può dare nulla di scontato in un torneo come questo e bisognerà guardare anche all’altra partita che lo Spezia ha peraltro la fortuna di giocare in casa (sul sintetico del Picco). Non ci resta che dare la parola al campo e vedere come andrà a finire: Roma-Spartak Mosca sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori