CALCIOMERCATO/ Roma, Giuliani (ag. FIFA): Osvaldo-De Rossi, qualcosa non torna. Fernando? Non è ancora il suo momento (esclusiva)

- int. Nicola Giuliani

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Nicola Giuliani ha parlato della situazione di De Rossi e Osvaldo, due giocatori che stanno faticando ad esprimersi al massimo del potenziale

osvaldo_occhi
Osvaldo (Infophoto)

Triste nella Roma, felice in Nazionale: è questa la situazione di Daniel Osvaldo, attaccante italo-argentino in difficoltà nel club ma ancora punto fermo per Prandelli e gli azzurri. Osvaldo pare in partenza da Roma visto che il feeling con i tifosi sta calando, e la società sembra pronta a lasciarlo andare via in caso di offerta adeguata. Il numero 9 giallorosso non avrebbe problemi a trovare altri club disposti a puntare su di lui, ma è chiaro che la Roma vorrebbe monetizzare in maniera importante dalla sua eventuale cessione. Nella capitale si parla ancora del futuro di Daniele De Rossi, da anni il vice capitano giallorosso dietro Francesco Totti. Ogni sessione di mercato è sempre la stessa canzone: De Rossi va, De Rossi resta. Dopo l’esonero di Zeman il centrocampista ha ritrovato una maglia da titolare ma non ancora un rendimento all’altezza. Per parlare del mercato della Roma abbiamo intervistato in esclusiva a ilsussidiario.net, l’agente Fifa Nicola Giuliani.

Strana storia quella di Osvaldo: criticato a Roma, apprezzato in Nazionale, che ne pensa? A Roma succedono cose strane per la verità. Sono sorpreso da questo momento negativo di Osvaldo, perché come giocatore non si discute, ma devono essere subentrati altri fattori che hanno portato il giocatore a non esprimersi al meglio.

Crede che Osvaldo sia davvero vicino all’addio? Uno come Osvaldo, che considero tra i migliori attaccanti italiani, non avrebbe problemi a trovare un’altra sistemazione. La Roma però dovrà capire che lasciare andare Osvaldo non è una decisione da poco.

A Roma in verità viene criticato anche De Rossi… E’ un’annata difficile per De Rossi, che è rimasto anche fuori con Zeman. Non si può discutere uno come De Rossi, il secondo Imperatore di Roma dietro a Totti. Anche nella sua involuzione però ci sono fattori che non riesco a spiegarmi.

Non a caso si parla già di Fernando del Gremio come possibile sostituto. E’ pronto per la Roma? Non è pronto assolutamente, è un giocatore da vedere e rivedere prima di prendere una decisione. In verità la nuova generazione dei calciatori brasiliani sta deludendo molto, ci sono pochi grandi talenti.

Uno di questi è sicuramente Marquinhos…

Un giovane talento che sta dimostrando grandi cose. Io credo che il mercato della Roma sia stato positivo, anche se non tutti i nuovi acquisti stanno dimostrando il proprio valore.

Di chi parla? Piris non riesce ad esprimersi con continuità, anche se in questo caso potrebbe anche essere un problema di ambientamento.

Lamela invece è esploso definitivamente. Una piacevolissima sorpresa, l’argentino ha dimostrato di essere un giocatore importante.

 

(Claudio Ruggieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori