CALCIOMERCATO/ Roma, Parisi (ag. FIFA): Aubameyang è pronto, ma occhio a un 16enne…(esclusiva)

- int. Fabio Parisi

La Ligue 1 in questo periodo è territorio di conquista: molti club cercano i talenti del calcio francese. FABIO PARISI ha parlato in esclusiva di Pierre Aubameyang e altri giocatori.

Franciabandiera
Infophoto

A Roma presto si dovranno fare i conti con alcune partenze eccellenti e con l’addio di giocatori giunti a fine carriera: stiamo parlando ovviamente della probabile partenza di Osvaldo, che non riesce più a trovare spazio e sembra essere in conflitto con l’ambiente. L’attacco della Roma ha così bisogno di forze nuove per la prossima stagione e i dirigenti recentemente hanno preso in esame la Ligue 1 francese trovandovi delle sorprese interessanti. Da qualche anno infatti, e soprattutto dopo l’arrivo dello sceicco Al-Khelaïfi alla presidenza del PSG, il campionato francese è diventato una buona vetrina per l’acquisto di giocatori da parte delle principali squadre di tutta Europa. Come non ricordare il talentuoso Eden Hazard, uno dei protagonisti assoluti del Lille che vinse il titolo nella stagione 2010/2011 e che poi lasciò il club francese per approdare al Chelsea di Abramovic? A tornare alla ribalta nello scenario europeo non c’è solo la squadra di Parigi: altri club prestigiosi, come il Lione o il Saint Etienne ad esempio, hanno potuto mettere in mostra giocatori competitivi e le richieste delle grandi non si sono fatte attendere. Le voci su Lisandro Lopez per il possibile top player della Juventus, l’accostamento di Lacazette all’Inter l’anno scorso, l’interessamento della Roma a Pierre-Eric Aubameyang, il giocatore cresciuto nelle giovanili del Milan, sono un segno palese della riscoperta per la Ligue 1, un tempo relegata a competizione di secondo piano nello scenario internazionale. Per discutere delle promesse del calcio francese e dei possibili arrivi nel campionato italiano abbiamo contattato l’ag. FIFA Fabio Parisi per un’intervista esclusiva a Ilsussidiario.net.

La Ligue 1 in questi ultimi anni sembra diventato territorio di conquista per le big d’Europa… Non penso che solo ultimamente i giocatori che militano nel campionato francese abbiano riscosso particolare successo: pensiamo a Thuram o al Pallone d’Oro George Weah. I calciatori francesi si sono sempre adattati bene al calcio italiano e internazionale,  e inoltre possono essere una fonte d’investimento in quanto possono essere rimessi facilmente sul mercato poiché sono ambiti da tutti i campionati europei.

Aubameyang è stato accostato alla Roma. Secondo lei arriverà? Potrebbe fare bene in serie A? Aubameyang è un giocatore che sta facendo benissimo in Francia e conosce già bene la lingua italiana. Interessa ad alcune squadre italiane come Fiorentina e Roma, sulle sue tracce ci sono anche il Tottenham, il Newcastle e l’Arsenal.

Chi sono i nomi più papabili che potrebbero arrivare in Italia e che lei reputa pronti per approdare nel nostro calcio? 

Il giovanissimo Neal Maupay, il 16enne del Nizza che ha già giocato ben 14 partite ed è andato a segno 3 volte; Rabiot, ora in prestito al Tolosa dal PSG. Penso che comunque sia ancora presto per parlare di mercato.

Un mercato abbordabile quello francese? Abbastanza caro direi, perché i club sono detenuti da imprenditori importanti e poi il mercato interno è abbastanza florido.

Se dovesse eleggere la promessa del calcio francese che nome farebbe? A me piace molto il 18enne Kurt Zouma Sant’Etienne cui la Juventus sembra essere interessata, e come dicevo in precedenza Maupay del Nizza: un giocatore così giovane che però ha già molta esperienza.

 

(Claudio Franceschini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori