CALCIOMERCATO/ Roma, piace De Arrascaeta, ma il Psg è in vantaggio… (esclusiva)

- La Redazione

Giorgian Daniel De Arrascaeta Benedetti, talento uruguaiano del Defensor Sporting, è seguito dalla Roma che però deve guardarsi dalla forte concorrenza del Paris Saint-Germain

uruguay_eau
(INFOPHOTO)

Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da Ilsussidiario.net, la Roma avrebbe messo nel mirino Giorgian Daniel De Arrascaeta Benedetti, meglio noto come De Arrascaeta, calciatore uruguagio classe ’94 che ha giocato il Sudamericano Under 20 con la sua Nazionale. Si tratta di un centrocampista offensivo che gioca spesso come trequartista nel Defensor Sporting, ma abile anche a partire dalla sinistra nel 4-2-3-1. Un giocatore di talento e veloce che potrebbe fare bene nella Roma della prossima stagione. E’ giovanissimo ma piace già a tanti club importanti: non è un caso che il Psg si sia già mosso per valutarne di condizioni di acquisto. Il valore del cartellino di questo 19enne è di circa 2,5 milioni di euro, prezzo che però è destinato a salire vista la concorrenza. In Italia ad esempio il ragazzo piace tanto anche al Catania, da sempre molto abile a pescare in Sudamerica. De Arrascaeta potrebbe presto appropriarsi del passaporto comunitario e quindi avere la possibilità di poter essere acquistato anche dai club italiani, che hanno spesso il problema della legge degli extracomunitari. Il giovane urugagio potrebbe…

…essere l’ennesima scommessa di Sabatini, il campionato italiano si arricchirebbe di un altro talento del ’94 dopo Marquinhos, difensore della Roma e Mateo Kovacic, centrocampista croato dell’Inter. Sabatini è abituato a puntare su giovani talenti. La Roma vuole costruire una squadra giovane e di talento che possa essere forte fin da subito e puntare alla vittoria di qualche trofeo importante. In questo caso isognerà battere il Psg ma non sarà certo facile vista la forza economica del club parigino, e il fascino che il suo progetto sta acquistando.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori