CALCIOMERCATO/ Roma, Giuliani (ag. FIFA): Andreazzoli, un altro “caso” Sacchi… (esclusiva)

- int. Nicola Giuliani

Aurelio Andreazzoli, Mattia Destro, Erik Lamela, Dodò: le loro prospettive nell’intervista con l’agente FIFA Nicola Giuliani, che affronta alcuni argomenti del futuro prossimo della Roma

destro_diagonale
(INFOPHOTO)

Spunti dall’ultima semifinale di Coppa Italia: Mattia Destro anzitutto. L’ex attaccante del Siena ha trafitto l’Inter con due gol: è lui il centravanti del futuro? Sarebbe bello sapere cosa ne pensa Osvaldo, che dal canto suo non ha fatto mancare il suo incoraggiamento al compagno. In secundis, Aurelio Andreazzoli: basterà la finale di Coppa Italia per convincere la dirigenza a confermarlo in panchina? A tal proposito Sabatini ha dichiarato che il prossimo mister sarà svelato prima della finale di Coppa, il 26 maggio. Parlando di conferme, il discorso cade sul rinnovo contrattuale di Erik Lamela, vociferato negli ultimi giorni, e su Dodò: il terzino merita di restare nella rosa dell’anno prossimo? Per parlare di questi temi ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Nicola Giuliani. Ecco le sue dichiarazioni.

La Roma vola in finale di Coppa Italia. Andreazzoli vola verso la conferma? Aurelio Andreazzoli ha dato un senso a questa Roma, una squadra che è composta da talenti importanti e che aveva solo bisogno di un allenatore equilibrato tatticamente, e in grado di dargli un gioco. Con Zeman non sarebbe arrivata fino a questo punto. Per la conferma bisognerebbe valutare altre cose.

Cioé? Ricordiamoci che Arrigo Sacchi, uno dei più grandi tattici del calcio italiano, ha dovuto smettere per le troppe pressioni. Io credo che non sarà solo la Roma a decidere se continuare con Andreazzoli, ma anche lo stesso allenatore dovrà capire se vorrà continuare a subire pressioni in una piazza caldissima, o se tornare a fare il tattico.

Serata importante anche per Mattia Destro, doppietta per spazzare via i dubbi sul suo futuro da titolare… A me vien da ridere quando sento parlare di Destro. Ad un certo punto della stagione qualcuno si è domandato se Destro potesse giocare a grandi livelli da titolare. Questo ragazzo ha talento, non aveva certo dimenticato come si giocava a calcio. Il problema è stato all’inizio con Zeman.

Perché? Perché il boemo non lo vedeva proprio nel suo ruolo di centravanti ma giocava esterno. Destro ha dimostrato di essere un grande talento che farà le fortune della Roma in futuro.

Super rinnovo per Lamela: fa bene la Roma a blindare il giovane calciatore?

 Assoutamente sì, si tratta di un giocatore importante per i giallorossi, un giovane di talento che è completo da tutti i punti di vista.

Capitolo Dodò, puntare nuovamente sul giovane brasiliano o bocciarlo? E’ sempre una sconfitta bocciare un giovane, io dico che la Roma dovrebbe dare un’altra possibilità a Dodò che ha talento.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori