CALCIOMERCATO/ Roma, Scalera (ag. FIFA): De Rossi “ex”, ballottaggio Donadoni-Pioli e in porta…(esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Alessio Scalera ha parlato delle prospettive per la panchina della Roma: nessuna certezza per Andreazzoli ma pronta un’altra strategia…

24.04.2013 - int. Alessio Scalera
viviano_faccia
(INFOPHOTO)

Che tutto dipenda da Massimiliano Allegri? Stando alle indiscrezioni circolanti è lui la prima scelta dei dirigenti della Roma per la prossima stagione; dal canto suo il mister livornese non ha chiuso del tutto a tale possibilità, rimandando il discorso-futuro a fine campionato. La Roma spera che Allegri si lasci tentare e risolva il suo attuale contratto, altrimenti dovrà valutare gli altri candidati. Che per un motivo o per l’altro -Mazzarri a parte- offrono meno certezze rispetto al tecnico del Milan. Chissà allora che non potendo arrivare ad Allegri la Roma non scelga di restare con Aurelio Andreazzoli in panchina. Difficile ma non impossibile, soprattutto in caso di successo in Coppa Italia ed annessa qualificazione alla prossima Europa League. Bloccate anche le prospettive della rosa: la prima pedina dell’eventuale domino sarà l’allenatore, che deciderà partenti e restanti. Per discutere di questi temi ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Alessio Scalera.

Andreazzoli lotta per la conferma. Arriverà secondo lei? Non credo arriverà e penso anche che sia giusto così, visto che non ci si può improvvisare allenatore della Roma a sessant’anni. Serve un tecnico esperto, nel giro da più tempo.
Massimiliano Allegri sarebbe il tecnico giusto? Ovviamente sì anche se ho forti dubbi che Allegri possa andare via dal Milan, a meno di clamorosi ribaltoni. Però ci sarebbero alternative giuste.
Tipo? 
Donadoni sicuramente: è un tecnico che sta facendo molto bene a Parma, potrebbe essere adatto a guidare la Roma.
Però si riparla di Pioli… 
Un allenatore che a Bologna si sta confermando su livelli importanti e sono sicuro che potrà essere un tecnico adatto alla Roma. Dipenderà anche dalla scelta societaria.
Osvaldo e Stekelenburg nel mirino del Valencia. Manderebbe via entrambi? 
Sono due giocatori con problemi diversi. Il primo ha un problema caratteriale, ormai a Roma il suo ciclo è finito. Il discorso di Stekelenburg invece è soprattutto a livello tecnico: è un buon portiere ma non uno dei top, e alla Roma servirebbe un grande portiere.
Qualche nome? 

Buffon, Handanovic e Marchetti non si sposteranno, credo che Viviano sia un ottimo portiere così come Perin, che sarebbe un investimento per il futuro.

Zeman ha “pizzicato” De Rossi dicendo che con lui aveva una media voto molto bassa: cosa ne pensa? Zeman ha ragione, sono tre anni ormai che De Rossi non gioca ad alti livelli, è un ex top player, non a caso adesso le offerte per lui non sono più come quelle di qualche anno fa.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori