Calciomercato Roma / Ciprianetti (ag. FIFA): Blanc? Tifosi scettici, ma è l’uomo giusto: ecco perchè (esclusiva)

- int. Leopoldo Ciprianetti

L’agente FIFA Leopoldo Ciprianetti valuta le prospettive di mercato della Roma alla luce della probabile nomina di Laurent Blanc come allenatore: si deve considerare un’altra scommessa?

blanc_telecamera
Foto Infophoto

Laurent Blanc nuovo allenatore della Roma, ci siamo quasi. Franco Baldini si è riunito a consiglio con l’amministratore delegato Claudio Fenucci, mentre il direttore sportivo Walter Sabatini ha intessuto il contatto con l’allenatore francese, rappresentato dal suo manager. Si è parlato dello staff: dovrebbero farne parte il vice allenatore Gasset, Vincent Candela (che sarebbe un assistente “di ufficio”, ma non di campo) ed anche Alain Boghossian, ex centrocampista della Sampdoria e della Nazionale francese. La stampa transalpina è sicura che la trattativa tra la Roma e Laurent Blanc andrà in porto: in Italia per il momento c’è maggiore cautela ma l’ex difensore è sicuramente la prima opzione per la panchina giallorossa. Blanc che ha già lavorato in Italia da giocatore (Napoli 1991-1992, Inter 1999-2001), ed aveva “punzecchiato” l’ambiente romanista con una frase riguardo Francesco Totti. Per parlare della situazione di mercato della Roma ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Leopoldo Ciprinaetti, che lavora nella capitale. 

Laurent Blanc nuovo allenatore della Roma. E’ sorpreso? Dovrebbe essere davvero lui e non credo ci siano ulteriori colpi di scena. Dopo aver aspettato Mazzarri e Allegri, si punta su una altro tecnico straniero: viste le alternative rimanenti la scelta è giusta.

Che ne pensa di questa scelta? La definirei oculata e giusta, perché Blanc ha capacità professionali sicuramente rilevanti.

Non può essere vista come un’altra scommessa? E’ una scommessa perché è un allenatore che non si è mai misurato con il campionato italiano da tecnico, ma da giocatore sì. Non è una scommessa se pensiamo a Luis Enrique e Zeman: Blanc parte da presupposti migliori. La piazza però lo accoglierà con scetticismo.

Blanc ha vinto un campionato francese, e ha saputo gestire lo spogliatoio della Nazionale francese… Dal punto di vista caratteriale è un tipo molto deciso, estremamente intelligente, credo possa riuscire a gestire uno spogliatoio come quello della Roma.

Blanc dichiarò che vedere Totti ancora titolare è un problema di ritardo generazionale del calcio italiano. Farà fuori il capitano giallorosso?

No, io sono sicuro che Blanc sa perfettamente cosa può dare Totti: quest’anno è stato uno dei migliori. Non farà l’errore di mettersi contro il capitano giallorosso: sarebbe fatale per lui come per chiunque a Roma.

De Rossi potrebbe essere rivalutato da Blanc? Purtroppo il problema di De Rossi non è tattico o tecnico. Basta vederlo giocare con la Nazionale: E’ un problema di ambiente, De Rossi andrà via perché ha bisogno di staccarsi dall’ambiente Roma.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori