PRESENTAZIONE STROOTMAN/ As Roma, Kevin: grazie Aldair, che onore la maglia numero “6”

Conferenza stampa di presentazione dell’olandese Strootman, appena acquistato dalla Roma. Pluto Aldair, a sorpresa, ha voluto lasciare all’olandese la sua maglia numero “6”

20.07.2013 - La Redazione
kevin_strootman_olanda_r400
il romanista Strootman a segno contro il Portogallo (Infophoto)

“Sono stato contento che la maglia numero 6, che ho indossato per tanti anni, sia stata ritirata negli ultimi anni; ma penso anche che ora sarà bello rivederla in campo, soprattutto per i più giovani che non l’hanno mai vista. Rivederla sarà un piacere”. Pluto Aldair a Roma è un’istituzione: 13 stagioni, uno scudetto e tanta, tantissima abnegazione per la maglia. E’ quindi indicativo che la sua numero 6 torni in squadra e finisca sulle spalle di Kevin Strootman: il fiore all’occhiello della campagna acquisti giallorossa, presentato oggi a Riscone di Brunico. Italo Zanzi apre e chiude la conferenza stampa dell’olandese e ringrazia pubblicamente Aldair: “E’ stato lui a volere che Strootman indossasse la 6”. Un’investitura ufficiale: Strootman sorride stringendo la maglia giallorossa per la prima volta, e parla da leader. “La Roma è un grande club. Ho parlato con l’allenatore, so come vuole giocare, è stata una scelta facile. Ruolo? Dipende dalle esigenze, io a centrocampo sto bene ovunque”. E ha già parlato della compatibilità con De Rossi, uno dei “problemi” che sono emersi come possibili: riusciranno a giocare insieme? L’arrivo dell’olandese prelude alla partenza di Capitan Futuro? “Sarà un onore giocare con lui, è cresciuto qui e spero resti: cercheremo il modo migliore per giocare insieme. Vogliamo vincere, per noi è importante migliorarci, so che qui non è andata bene ultimamente”. E il fatto che si sia già calato nella realtà Roma è dimostrato da parole che dicono della voglia di vincere subito, di giocare un calcio propositivo, di voler arrivare al livello di un top player, “per questo ho firmato un contratto lungo. Sarà stimolante giocare contro Inter, Milan e Juventus. Pressione della piazza? Ne ho parlato con Stekelenburg: dove c’è pressione ci sono stimoli…”. E ancora, per chiudere: “In Olanda non ero abituato ad accoglienze simili. Prometto il 100% ai tifosi, ma lo prometto in campo: sarà quello a parlare”. Il matrimonio è stato sancito, ora non resta – per dirla con Strootman – che iniziare la stagione e giocare, e si vedrà se tutto questo entusiasmo sarà confermato dai fatti.

La Roma ha annunciato poco fa una speciale conferenza stampa per presentare il nuovo gioiellino in casa giallorossa, Kevin Strootman. L’olandese, appena acquistato dal PSV per 20 milioni di euro, questa sera presenzierà alla sua prima conferenza stampa a Riscone di Brunico, meta del ritiro romano. Il centrocampista degli Orange, formazione che ha capitanato in più occasioni, ha scelto la Roma dopo la corte spietata di diversi club europei (e lo scorso anno anche italiani, e del calibro di Milan e Inter) dopo aver parlato più volte con l’allenatore giallorosso Rudi Garcia. “Ho parlato con lui quattro o cinque volte, i suoi piani indicano che punta su di me”. Insomma una intesa salda, che affonda le basi in un progetto tecnico comune. E a nulla è valso il fatto che la Roma non giochi le coppe europee quest’anno. Per Strootman, che ha confessato di avere avuto i brividi all’arrivo nella Capitale, si apre una nuova sfida, e si apre da protagonista. Le prime impressioni, teniche, tattiche e sull’ambiente le darà oggi in conferenza stampa, dopo aver respirato l’aria di Brunico, resa anche troppo frizzante dalle contestazioni dei tifosi. A soli 23 anni, l’olandese è già uno dei più ambiti in ambito internazionle, pupillo del tecnico della sua nazionale, l’allenatore Louis Van Gaal. Un centromcapista duttile,con un ottima tecnica che sicuramente potrà dare il suo sostanziale contributo nella rosa giallorossa. Abituato al comando (capitano per PSV Eindhoven e per la nazionale orange under 21), farà sicruamente sentire la sua voce in campo e fuori. Di lui lìex allenatore del Barcellona e del bayern Monaco ha detto: “è un campione dentro e fuori dal campo”. Dunque un vero regalo fatto da Garcia ai tifosi della Lupa Capitolina. La conferenza stampa sarà visibile sul canale Romachannel (234 su sky) e in diretta streaming gratuita sul sito www.corrieredellosport.it a partire dalle 18.30.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori