Roma-Bayern Monaco/ Il pronostico di Dario Bonetti (esclusiva)

- int. Dario Bonetti

Roma-Bayern Monaco: il pronostico di DARIO BONETTI sulla partita di Champions League, valida per la terza giornata del gruppo E. Si gioca all’Olimpico alle ore 20.45 (martedì 21 ottobre)

derossi_garcia
Foto Infophoto

Roma-Bayern Monaco: grande partita martedì sera allo stadio Olimpico alle ore 20.45. Si scontrano due delle migliori squadre europee, e se questo status per i bavaresi è acquisito ormai da tempo, per la Roma è già un notevole attestato di stima. Inoltre sono le prime due in classifica del girone E: la squadra di Rudi Garcia ha quattro punti, gli uomini del grande ex Pep Guardiola sei, dunque la partita potrebbe essere anche determinante per il passaggio del turno. Un risultato utile della Roma potrebbe essere davvero fondamentale. Difficile fare pronostici, ma di certo la Roma dovrà cercare di sfruttare la velocità dei suoi attaccanti in una sfida che si annuncia stellare. Per presentare questo match abbiamo sentito l’ex giallorosso Dario Bonetti. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Roma-Bayern Monaco che partita sarà? Una bella partita penso, tra due squadre ai vertici del calcio europeo. Il Bayern Monaco è un po’ la Juventus di Germana: grande tradizione, grandi vittorie, grande storia.

La mentalità sarà un loro punto di forza anche in questa partita? Certamente il Bayern è una squadra dove si viene educati a vivere il calcio, a pensare in grande e a vincere. In questo senso è un esempio per tutti. Io l’ho affrontato, e devo ammettere che giocare all’Olympiastadion (che precedette l’Allianz Arena, ndR) è sempre un’emozione particolare, qualcosa di veramente forte.

Come scardinare la difesa tedesca? Penso proprio che la Roma avrà i mezzi per farlo visto che dal punto di vista tattico è messa molto bene grazie ad esterni veramente forti.

Gervinho quindi potrebbe essere decisivo? Sì, potrebbe essere proprio lui il giocatore che potrà dare quel qualcosa in più durante la partita. Aggiungo però anche Florenzi e poi naturalmente il talento e la classe di Totti e Pjanic.

Vincere sarebbe un passo decisivo verso la qualificazione? Diciamo che vincere non sarà decisivo ma sarebbe molto importante per la Roma.

Tra Rudi Garcia e Guardiola sarà un grande duello delle panchine? Sì, sarà un duello molto interessante. Guardiola ha vinto tanto, ma Garcia con Sabatini sta costruendo veramente una grande Roma.

Robben è il punto di riferimento del gioco tedesco? Il Bayern Monaco è una squadra molto forte sul piano del collettivo, comunque naturalmente ha giocatori come Robben che hanno anche grandi capacità sul piano individuale e sono capaci di saltare l’uomo.

Il suo pronostico? Partita aperta a ogni pronostico, la Roma con Totti e Gervinho potrebbe riuscire a portare a casa il successo.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori