Calciomercato Roma/ News: Jovetic, iniziati i contatti con gli agenti. Notizie al 24 Febbraio (Aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Roma, il club giallorosso fa sul serio per Stevan Jovetic. Secondo le ultime indiscrezioni circolanti, sarebbero iniziati i contatti fra gli agenti di Jo-Jo e la dirigenza

24.02.2014 - La Redazione
jovetic_dante
Marek Hamsik (Infophoto)

La Roma fa sul serio per Stevan Jovetic e punta a riportare in Serie A l’ex Fiorentina a breve. In vista della prossima campagna acquisti estiva, secondo le indiscrezioni riportate nelle ultime ore da Fichajes.net, la società giallorossa avrebbe già preso contatti con l’entourage dell’attaccante del Manchester City. Il bomber della nazionale montenegrina, nonostante le dichiarazioni di facciata degli scorsi giorni, potrebbe quindi lasciare a presto l’Etihad Stadium per iniziare una nuova avventura lontano dall’Inghilterra e più vicina all’ambiente nel quale ha vissuto negli ultimi anni. L’operazione potrebbe chiudersi con un acquisto a titolo definitivo in cambio di un assegno di almeno 20/25 milioni di euro. Il tutto dipenderà dall’accesso diretto della Roma alla prossima Champions League nonché dall’eventuale cessione di qualche giocatore. Sul taccuino dei partenti vi è in particolare Adem Ljajic, poco convincente da agosto ad oggi, e attenzione anche a Miralem Pjanic, continuamente nel mirino delle big d’Europa, a cominciare dal Manchester United e dal Paris Saint Germain.

Mehdi Benatia è indubbiamente il miglior difensore della Serie A 2013-2014. Il centrale della nazionale marocchina, in forza alla Roma, ha convinto anche i più scettici, guidando da vero leader la retroguardia capitolina. Il reparto arretrato giallorosso si può tranquillamente definire un bunker, essendo lo stesso il migliore in assoluto in Europa, meglio ancora del Bayern Monaco, avendo subito gol solamente in otto partite sulle 24 sin qui disputate. Numeri importanti che hanno attirato gli sguardi dei curiosi all’Olimpico, a cominciare da quelli del Manchester United, società che storicamente segue le gesta dell’ex Udinese. David Moyes, allenatore dei Red Devils, vorrebbe ripartire proprio dal centrale nord-africano classe 1987 in vista della prossima stagione, come giocatore che andrebbe a sostituire l’uscente Nemanja Vidic, quest’ultimo ad un passo dall’Inter. La Roma non sembra affatto intenzionata a cedere il proprio giocatore a meno che non venga presentata un’offerta super di almeno 25/30 milioni di euro.

Futuro diverso per i due giovani talenti della Roma, i classe 1995 Alessio Romagnoli e Tin Jedvaj. Entrambi stanno sgomitando per trovare un posto in squadra ma dei due potrebbe rimanerne a Trigoria soltanto uno. Fondamentali saranno le scelte di Rudi Garcia che negli ultimi giorni ha fatto capire come sembra esservi spazio per il talento italiano, un po’ meno per il nazionale croato Under-19. Romagnoli sembrava pronto a trasferirsi allo Spezia a gennaio ma alla fine l’allenatore ha bloccato tutto, vista la necessità di un difensore in più dopo la cessione di Nicolas Burdisso e il nuovo infortunio di Dodò. Situazione diversa per Jedvaj che era già stato impacchettato per l’Hellas Verona prima che lo stesso club veneto stoppasse tutto. L’ex Dinamo Zagabria potrebbe comunque trasferirsi al Bentegodi con leggero ritardo, in vista della campagna acquisti della prossima estate. Il 18enne potrebbe infatti rientrare in un’operazione riguardante anche Iturbe e Marquinho.

Miralem Pjanic è una delle pedine fondamentali della Roma formato 2013-2014. L’apporto del nazionale bosniaco è basilare e lo si è capito anche sabato sera, quando nella sfida contro il Bologna ha realizzato il suo quinto assist stagionale. I tifosi lo acclamano e su internet implorano il suo rinnovo del contratto. La Roma sta lavorando con l’entourage dell’ex Lione, e il procuratore dello stesso, Michael Becker, è atteso nelle prossime settimane nella capitale per fare il punto della situazione. L’idea della dirigenza è quella di far sottoscrivere a Pjanic un ricco prolungamento, contratto fino al 2019 a 3 milioni di euro netti annui, con l’aggiunta di una clausola rescissoria da 30 milioni di euro. Sottoscritto il nuovo accordo, il potere della società capitolina aumenterà notevolmente, e in estate potrà permettersi di fronteggiare al meglio eventuali proposte. In Francia sono convinti che Pjanic farà a breve ritorno nella Ligue 1 per vestire la maglia del Paris Saint Germain, ma l’addio è tutt’altro che certo soprattutto se a fine campionato la Roma conquistasse l’accesso diretto alla Champions League (cosa tutt’altro che utopica) e Sabatini programmasse un nuovo mercato da urlo.

Marquinho ha lasciato la Roma durante la scorsa finestra di trattative di gennaio per il poco spazio trovato. Lo ha ammesso, (il fatto era comunque evidente), lo stesso ex giallorosso, che intervistato dai microfoni di Sky Sport al termine del successo dell’Hellas Verona contro il Livorno, ha confessato: «Quella di lasciare la Roma è stata una scelta condivisa con l’allenatore Rudi Garcia e il direttore sportivo Walter Sabatini. Volevo giocare di più e nel mio ruolo, a Roma non avevo tanto spazio perché ho caratteristiche diverse da quelle che piacciono a Garcia. Sono venuto qui perché la squadra sta facendo bene e volevo proseguire con loro questo bel campionato». Marquinho si è trasferito allo stadio Bentegodi con la formula del prestito con diritto di riscatto e di conseguenza il suo futuro sembra ancora da scrivere. Tutto potrebbe succedere durante il prossimo mese di giugno ma secondo molti l’ex esterno della Fluminanese potrebbe rientrare in un’operazione allargata riguardante Iturbe. La Roma è da tempo sulle tracce del gioiello dell’Hellas e potrebbe girare ai veneti il cartellino di Marquinho (a titolo definitivo), la comproprietà del giovane Tin Jedvaj, più un compenso in denaro. Un affare da circa 20/21 milioni di euro ma le concorrenti, a cominciare dalla Juventus, non mancano…

Non sembra essere all’ordine del giorno il rinnovo del contratto di Rudi Garcia. L’allenatore della Roma ha l’accordo in scadenza fra meno di un anno e mezzo, al 30 giugno del 2015, ma il tecnico francese non sembra affatto preoccupato della sua situazione contrattuale, né tanto meno la dirigenza giallorossa. Tutte le parti in gioco vogliono infatti continuare il matrimonio iniziato soltanto pochi mesi fa ed è per questo che ci sarà di discutere di accordi e contratti solo a fine stagione, in occasione della prossima campagna acquisti estiva. Fino a maggio, quindi, meglio concentrarsi solo sul campo per provare a conquistare l’accesso diretto alla prossima Champions League e magari mettere un po’ di paura alla Juventus nella corsa allo scudetto. Le big del Vecchio Continente, comunque, continueranno a tenere nel mirino l’ottimo allenatore della Roma. Si mormora che sono diversi i top club che starebbero pensando al giallorosso, a cominciare dal Manchester United il cui tecnico, David Moyes, ha un futuro tutt’altro che certo. Occhio anche a Monaco e Paris Saint Germain, le due big francesi che potrebbero decidere di cambiare il proprio allenatore in caso di debacle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori