Calciomercato Roma/ News: Balzaretti, sarà addio in estate? Notizie al 9 Marzo (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, il terzino sinistro giallorosso, Federico Balzaretti, potrebbe salutare la capitale durante la prossima campagna acquisti estiva. Dodò confermato

balzaretti_indicazione
Federico Balzaretti, terzino della Roma (Foto Infophoto)

La stagione attualmente in corso potrebbe essere l’ultima per Federico Balzaretti a Roma. Il terzino sinistro giallorosso potrebbe infatti lasciare Trigoria durante il prossimo mercato estivo e sono diversi gli indizi che spingono in tale direzione. Prima di tutto, i continui acciacchi fisici uniti all’età che avanza. L’ex Palermo è fermo ai box dallo scorso novembre e dovrebbe finalmente tornare in campo fra pochi giorni. Come dimenticarsi poi del contratto in scadenza, al 30 giugno del 2015, che obbligherà la Roma a provare a piazzare il classe 1981 di Torino durante la prossima campagna acquisti estiva, evitando quindi di perdere lo stesso soltanto pochi mesi dopo a costo zero. Infine, altro segnale importante, il fatto che la Roma sia sul mercato alla ricerca di nuovi innesti proprio per la fascia mancina. Fra i tanti nomi è tornato di moda nelle ultime ore quello di Lucas Digne del Paris Saint Germain, che Rudi Garcia conosce molto bene avendolo allenato ai tempi del Lille. Tutti segnali che spingono verso l’addio di Balzaretti a giugno, mentre il giovane Dodò, altro interprete della corsia sinistra giallorossa, sembra destinato a rimanere: la società crede in lui.

La Roma interverrà sicuramente sulle corsie durante il mercato estivo. L’idea della società giallorossa è quella di costituire una squadra di qualità e nel contempo di quantità, a partire dai titolari per arrivare sino ai panchinari. Se tutto andrà come previsto, la compagine capitolina tornerà in Champions League durante la prossima stagione e di conseguenza la dirigenza vorrà allestire una squadra all’altezza. Serviranno in particolare rinforzi sulle due corsie, a cominciare da quella mancina, dove Garcia sta faticando e non poco. Balzaretti e Dodò sono infortunati e attualmente viene adattato Bastos in un ruolo a lui non proprio congeniale. In estate potrebbe quindi tornare di moda il nome di Paolo De Ceglie, terzino della Juventus attualmente in prestito al Genoa. I giallorossi avevano già sondato il terreno in inverno, forse senza troppa convinzione, e starebbero riorganizzandosi in ottica estiva. Sulle tracce del terzino aostano c’è anche il Torino, società che potrebbe dare vita a nuove operazioni con la Juventus nei prossimi mesi.

La Roma starebbe pensando ad Ezequiel Garay. Secondo quanto riportato nelle ultime ore da Football Direct News, il club giallorosso si sarebbe messo in fila per assicurarsi il 27enne difensore centrale del Benfica e della nazionale argentina. L’albiceleste ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015, fra meno di 16 mesi, e in estate verrà sicuramente ceduto dal club lusitano a meno che non arrivi il rinnovo del contratto, a tutt’oggi una soluzione da escludere. Su Garay vi sono le principali big d’Europa, a cominciare dal Manchester United, in cerca di un nuovo rinforzo difensivo dopo aver lasciato partire Nemanja Vidic (già ufficializzato dall’Inter). I Red Devils seguono anche Mehdi Benatia e non è da escludere che i capitolini cedano il nazionale marocchino agli inglesi e con il ricavato si assicurino Garay. Quest’ultimo piace anche al Monaco e allo Zenit di San Pietroburgo. Nonostante il contratto sia ormai agli sgoccioli il suo cartellino vale ancora molto, attorno ai 20 milioni di euro, in virtù di cotante avance.

Dopo Berisha, Paredes e Sanabria, un altro giovanissimo attaccante potrebbe a breve sbarcare a Roma. Il club giallorosso è accostato in queste ore a Denis Baumgartner, talento offensivo classe 1998. Il giocatore, oltre ai capitolini, è dato molto vicino al Bologna, ma il patron dei felsinei, Albano Guaraldi, ha svelato le intenzioni dello stesso talentino: «350mila euro per un ragazzo di 16 anni – le parole rilasciate negli scorsi giorni al Corriere di Bologna dal numero uno rossoblu – in questo momento sono troppi per il Bologna, non potremmo spenderli neanche se si trattasse di Maradona. Il ragazzo poi vorrebbe Juventus o Roma, cercheremo di convincerlo martedì quando incontreremo il suo agente». La Roma studia la situazione e non è da escludere che possa tentare l’acquisto qualora il club emiliano decidesse di ritirarsi dalla corsa al giovane calciatore. Del resto l’obiettivo dei giallorossi è quello di rinforzare con elementi di livello assoluto la prima squadra, ma con un occhio di riguardo sempre attento alla Primavera, da cui dovranno uscire i campioni del domani giallorosso.

Non regala certezze il direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini. Parlando del futuro di Miralem Pjanic, il ds giallorosso ha confessato: «Il rinnovo di Miralem Pjanic è una situazione abbastanza difficile da affrontare ma penso che rimarrà qui. Scambio con Pastore? Non ho mai pensato di metterlo sul mercato per un’operazione del genere. Eventualmente accadrebbe in maniera diversa…». Nelle scorse ore è tornata a circolare con forza la voce di un possibile scambio con il Paris Saint Germain, legata al Flaco, notizia smentita da Sabatini, ma l’argentino continua a piacere alla Roma e nel contempo i parigini non mollano la presa per il bosniaco. La sensazione è che qualcosa alla fine si farà, soprattutto se i campioni della Ligue 1 dovessero presentare i famosi 30/35 milioni di euro da tempo richiesti dalla Roma. Sabatini ha parlato ancora di mercato, aggiungendo: «La Roma sarà integrata, visto che dovremo competere su tre fronti. Destro? Neanche lui sa quanto è forte. Garcia? Straordinario». Infine un commento sul suo rinnovo, con annesso messaggio alle varie pretendenti, leggasi Inter e Milan: «Mi ha fatto molto piacere, è un inedito per le mie abitudini ma era inevitabile perchè Pallotta tiene molto al suo gruppo di lavoro, ho voluto assecondarlo. E poi faccio fatica a vedermi altrove, penso che la Roma sia la mia tappa finale, non voglio pensare ad un’altra squadra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori