Calciomercato Roma/ News, Dodò: per ora si esclude l’operazione. Sabatini cerca un’alternativa. Notizie al 27 e 28 Maggio (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news, l’agente di Mehdi Benatia ha fatto chiarezza sulle dichiarazioni del suo assistito che hanno scatenato il grande interesse di molti dei top club d’Europa

maicon_benatia
(INFOPHOTO)

La corsia di sinistra è l’incubo di Sabatini sulla quale non riesce far fare il santo di qualità alla Roma a causa dei troppi infortuni capitati ai giocatori. Dopo il ko di Balzaretti è arrivato ancora una volta quello di Dodò, che interrompe così il processo di crescita e di ambientamento al campionato italiano che lo stavano portando ad inanellare prestazioni convincenti. Si è temuto molto per le sue sorti a causa dell’infortunio rimediato nell’amichevole americana contro Orlando City. Si è temuta l’operazione ai già rotti in passato legamenti del ginocchio, ma gli ultimi accertamenti sembrano confermare il trauma distorsivo ma non la lesione dei legamenti. Una buona notizia quindi per la scuderia di Garcia ma si aspettano i prossimi accertamenti tra 7-10 giorni per la conferma definitiva. Intanto la Roma continua a restare vigile sul mercato per trovare un rinforzo per la fascia sinistra. Per ora si sono fatti molti nomi da Antonelli del Genoa a Felipe luis. tutto dipenderà dall’esito degli ultimi accertamenti sulle condizioni di Dodò anche se siamo sicuri che qualcosa verrà fatto per consentire a Garcia maggiori scelte tecniche.

Oggetto misterioso della Roma di Sabatini il sudamericano sbarcato in Italia durante la finestra di mercato invernale e “parcheggiato” al Chievo sembra aver conquistato il responsabile dell’area tecnica Giovanni Sartori. Infatti in una intervista radiofonica all’emittente “Teleradiostereo”, sottolinea come Sabatini ci abbia visto giusto sul ragazzo che conferma di avere ottima visione di gioco e tecnica: “Può essere, con i giovani io sono molto cauto. Ha delle qualità tecniche importantissime, se riesce a calarsi come ritmo al campionato italiano può giocare senza ombra di dubbio come titolare, maturando ovviamente l’esperienza”. I due club non si sono ancora incontrati per discutere il rinnovo del prestito, tutto dipende dalle chance che Garcia vorrà concedere a questa giovane promessa.

Continua a tenere banco, e non potrebbe essere altrimenti, la vicenda di Mehdi Benatia. Il difensore marocchino aveva rilasciato alcune dichiarazioni qualche giorno fa, rivelando di non essere sicurissimo di restare alla Roma viste le grandi squadre su di lui e l’età giusta per un’esperienza in un campionato come la Premier League o la Liga. Si è parlato di un Manchester City all’assalto, poi è spuntato il Barcellona che pareva essere in vantaggio, quindi si sarebbe scoperto che in realtà i blaugrana vorrebbero chiudere l’operazione Marquinhos e solo in caso di fallimento rivolgersi a Trigoria. E oggi, ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com, ha parlato anche l’agente del calciatore marocchino, Moussa Sissoko. E le sue dichiarazioni hanno gettato acqua sul fuoco: “Va precisato che Mehdi non ha mai detto di voler andarsene. Ha risposto a una domanda precisa sulla Roma e sul suo contratto; ha detto che gli è stata fatta un’offerta e che è stata rifiutata. E’ la verità, dov’è il problema? Non significa – ha proseguito il procuratore – che se ne andrà; anche perchè la Roma è titolare del cartellino, perciò sarà la società giallorossa a decidere cosa fare”. Però, il club capitolino non ha preso troppo bene le parole di Benatia; si trattava di un’intervista rilasciata ad un raduno della nazionale e pertanto la gestione spettava in quei giorni al Marocco, ciò non toglie che la Roma sia rimasta spiazzata. “Ma è stata fatta una strumentalizzazione ha ribadito Sissoko. “Benatia non ha mai detto che vuole andare al Barcellona, al Bayern Monaco o al Manchester City. E’ chiaro che è lusingato dall’interesse di questi club, mi sembra del tutto normale; però da quelle parole sono sorti degli equivoci

C’è un nome nuovo che anima le cronache di calciomercato della Roma. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, il club giallorosso starebbe pensando a Vasco Regini, giovane talento della nazionale italiana Under-21, dalla scorsa estate in forza alla Sampdoria. Il classe 1990 ha disputato una stagione sicuramente positiva, la prima in Serie A, condita da 31 presenze fra campionato e Coppa Italia. La Roma ci sta pensando anche perché il ragazzo è schierabile in diversi ruoli. Può infatti agire sulla sinistra, sia nel ruolo di terzino quanto in quello di interno di centrocampo, e inoltre può essere schierato nel cuore della difesa. Sarebbe un’alternativa interessante e low cost tenendo conto degli acciacchi di Balzaretti e Dodò nonché delle incertezze legate alla permanenza a Roma sia di Rafael Toloi quanto di Mehdi Benatia. L’ex Empoli è blindato allo stadio Marassi con un contratto in scadenza al 30 giugno del 2017 ma si può acquistare in cambio di un assegno da circa 3 milioni di euro.

Fra gli obiettivi di calciomercato della Roma in vista della prossima estate, continua ad esservi Romelo Lukaku. Il giovane nazionale belga, rientrato al Chelsea dopo il prestito all’Everton, piace ormai da mesi al direttore sportivo Walter Sabatini, intento nel trovare la migliore strategia per assicurarselo. Mettere le mani sul giovane centravanti non sarà però affatto semplice visto che, stando alle indiscrezioni riportate nelle ultime ore, il Borussia Dortmund sarebbe pronto all’offensiva per assicurarsi proprio Lukaku. Con la partenza di Lewandowski, trasferitosi a costo zero al Bayern Monaco, i giallo-neri vogliono rinforzare lo scacchiere con un nuovo attaccante di qualità e Lukaku è uno dei prescelti insieme a Ciro Immobile del Torino. Concorrenza agguerrita anche per Hugo Lloris, estremo difensore della nazionale francese in forza al Tottenham. Rudi Garcia ha recentemente fatto i complimenti al proprio connazionale, ma sulle sue tracce vi sono anche l’Arsenal e il Manchester City, due società che vorrebbero rinnovare il reparto più arretrato. La Roma ci starebbe pensando come possibile erede di De Sanctis: costo della trattativa, circa 15 milioni di euro.

Probabile colpo di scena nel calciomercato di casa Roma. Il difensore centrale giallorosso, Mehdi Benatia, è ormai da giorni accostato al Barcellona ma le notizie circolanti nelle ultime ore sono alquanto contrastanti. Si è parlato di un blitz in Catalogna dell’entourage del marocchino per incontrare il Barcellona ma in realtà i blaugrana non sembrano così interessati. Stando infatti ai rumors più freschi pare che i vice-campioni di Spagna abbiano messo in cima alla lista dei desideri il difensore della nazionale brasiliana, David Luiz, acquistato però dal Paris Saint Germain la scorsa settimana. Le mira del Barca si sarebbero quindi rivolte su Marquinhos, altra stella brasiliana, che potrebbe a sua volta lasciare il dopo lo sbarco del connazionale al Parco dei Principi. Benatia sarebbe solo ed esclusivamente la terza scelta in ordine di priorità e pare inoltre che il Barcellona sia un po’ spaventato dalle eccessive richieste della Roma, che vorrebbe ottenere in cambio dell’Udinese fra i 35 e i 40 milioni di euro.

In occasione del calciomercato estivo, il difensore centrale della Roma Mehdi Benatia, dovrebbe fare le valigie. Lo vogliono il Barcellona e il Manchester City, giusto per citare le società più agguerrite, e la dirigenza capitolina è pronta a cedere l’ex Udinese in cambio di un assegno che potrebbe sfiorare addirittura i 40 milioni di euro. Di tale introito gran parte verrà reinvestito nel calciomercato in ingresso, a cominciare proprio da un erede del nord africano. Il nome in cima alla lista è quello di Marko Basa, nazionale montenegrino in forza al Lille di grande esperienza. Il 31enne è un’indicazione di Rudi Garcia, che lo conosce molto bene avendolo allenato in Francia fino alla scorsa stagione. Costa attorno ai 2 milioni di euro ed ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015. Le alternative, oltre ai soliti Paletta e Astori, si chiamano Rhodolfo del Gremio, da tempo accostato alle big italiane, nonché Doria del Botafogo e Dragovic della Dinamo Kiev, due giovani anch’egli nel mirino dei top club di Serie A. In attesa di novità dal fronte difensivo la Roma starebbe pensando a Mauricio Isla, esterno di destra della Juventus. La Signora lo dovrebbe riscattare per poi cederlo al miglior offerente. I giallorossi lo seguono ma attenzione alla concorrenza, capitanata dalla Fiorentina, dalla Lazio e dalla novità Marsiglia, con il neo tecnico Bielsa che conosce molto bene il suo connazionale.

In attesa di capire se Mehdi Benatia lascerà la Roma durante il calciomercato estivo, il club giallorosso blinda a Trigoria Leandro Castan. La grande stagione del 27enne difensore brasiliano è passata forse un po’ in sordina, oscurata proprio dalle prestazioni del compagno marocchino, ma il sudamericano è stato indubbiamente uno dei migliori nel suo ruolo in Serie A. Lo sa bene Rudi Garcia che per evitare di perdere un altro pezzo forte del suo scacchiere, ha invogliato la dirigenza a blindare Castan a Trigoria. Per lui è già pronto un prolungamento fino al 30 giugno del 2018 (la scadenza attuale è nel 2016), e con annesso ritocco dell’ingaggio verso l’alto che dovrebbe passare da 1,5 milioni a 1,8 netti annui. La difesa Roma 2014-2015 sarà quindi composta da Castan e con grande probabilità anche da Rafael Toloi. La dirigenza pare infatti essersi decisa, sempre su preciso volere di Rudi Garcia, a trattenere il talento brasiliano, attualmente in prestito dal San Paolo con diritto di riscatto. L’obiettivo di Sabatini è quello di ottenere uno sconto rispetto ai 5,5 milioni di euro da versare nelle casse pauliste, arrivando al massimo fino a 3/4 milioni. Insieme a Toloi rimarrà anche Bastos, altro giocatore in prestito. «Non ha reso come avrebbe potuto e lo sa anche lui – le recenti parole di Garcia sull’esterno verdeoro – Lo conosco e so quanto sappia essere prezioso. E’ arrivato a Roma in condizioni fisiche imperfette, ancora non completamente guarito da un infortunio a un braccio. Mi piacerebbe averlo in rosa dopo un ciclo completo di preparazione». Per Bastos la Roma dovrà versare 3,5 milioni nelle casse dell’Al-Ain.

E’ ufficiale il riscatto da parte dell’Hellas Verona di Juan Iturbe. Poco fa il club veneto lo ha comunicato tramite il sito web societario: «L’Hellas Verona FC comunica di aver esercitato il diritto di riscatto, a titolo definitivo, delle prestazioni sportive del calciatore Juan Manuel Iturbe dal Futebol Clube do Porto». L’operazione era nell’aria ormai da diverse settimane ed ora si è ufficialmente conclusa. La squadra scaligera ha versato nelle casse del Porto i famosi 15 milioni di euro già pattuiti la scorsa estate, ed ora il talento della nazionale argentina Under-20 è a tutti gli effetti un calciatore gialloblu. Difficilmente comunque Iturbe rimarrà allo stadio Bentegodi. Sulle sue tracce vi sono le principali società italiane, a cominciare dalla Roma, che lo segue ormai dallo scorso mese di gennaio e che avrebbe predisposto un’offerta pari ad una parte cash con l’aggiunta dei cartellini di Marquinho e Jevadj. In Serie A anche il Napoli lo vuole ma la squadra più vicina all’acquista del giovane sudamericano è senza dubbio il Real Madrid, che nella giornata di domani terrà un summit in Spagna proprio con l’entourage dello stesso.

Il Daily Mail lancia l’indiscrezione di calciomercato che la Roma certamente non voleva sentire: riguarda Kevin Strootman e l’interesse del Manchester United per lui. Basta fare due più due, del resto: il nuovo manager dei Red Devils si chiama Louis Van Gaal, è olandese e guiderà la nazionale Orange al prossimo Mondiale, prima di sedersi ufficialmente e definitivamente sul una delle panchine più appetibili ma, in questo momento storico, più difficili al mondo. Non è un mistero che senza l’infortunio ai legamenti del ginocchio Strootman sarebbe stato il capitano della nazionale alla Coppa del Mondo; per questo non stupisce che nella lista della spesa di Van Gaal figuri il nome del numero 6 della Roma, considerato il giusto cardine del centrocampo dal quale far ripartire un Manchester United che non può più sbagliare e deve assolutamente risalire la corrente. Per i giallorossi però Strootman non è in vendita: vero che vale il concetto secondo il quale di fronte a un’offerta irrinunciabili tutti i giocatori possono partire, ma è un’indicazione piuttosto importante quella che riguarda il prezzo fissato per Mehdi Benatia, cioè quello minimo per la cessione del marocchino. Come dire: se proprio saremo costretti a vendere qualcuno per realizzare una plusvalenza e rinforzare la rosa, allora sarà l’ex difensore dell’Udinese il prescelto. Strootman non si tocca: sarà davvero così o le insistenze del maestro e connazionale Van Gaal riusciranno ad avere la meglio in questo desiderio di calciomercato?

Ha contattato in esclusiva Rafael Zurro, che è l’agente di Ezequiel Garay; nell’intervista dal titolo Zenit? Stiamo parlando. Con Sabatini… ha svelato quelle che sono le trattative aperte per il difensore centrale argentino, che ancora una volta ha giocato un’ottima stagione con la maglia del Benfica vincendo campionato, Coppa di Portogallo e Coppa di Lega e raggiungendo la finale di Europa League, persa ai calci di rigore. E’ uno dei nomi più interessanti per tutte quelle squadre che vogliano sistemare il loro reparto arretrato aggiungendo un centrale di fisico e bravo nel gioco aereo. La Roma ci pensa: la sua linea difensiva è stata la seconda migliore del campionato di Serie A, ma bisogna convivere con la possibile cessione di Mehdi Benatia e con il fatto che bisognerà giocare anche la Champions League. Tuttavia i tifosi giallorossi non prenderanno troppo bene le parole di Rafael Zurro, che ha rivelato di avere avuto dei contatti con lo Zenit San Pietroburgo con il quale anzi c’è una trattativa ben avviata. Cosa che allontanerebbe Garay dall’arrivo a Trigoria…  

Nell’intervista rilasciata in esclusiva a IlSussidiario.net dal titolo Bufala-Bergessio, Ljajic resta. Bertolacci-Sturaro, il futuro… l’agente FIFA Claudio Pasqualin ha fatto il punto su quelle che possono essere alcune delle trattative di calciomercato della Roma, che sarà alle prese con l’aumento qualitativo e quantitativo di una rosa che dovrà affrontare il doppio impegno campionato-Champions League. Interessante in particolare il discorso che riguarda due giovani centrocampisti che giocano nel Genoa: Andrea Bertolacci, che è in comproprietà con i giallorossi, e Stefano Sturaro che si è messo in gran luce nell’ultima annata. I due, secondo Pasqualin, hanno bisogno ancora di un anno – almeno – in provincia per farsi maggiormente le ossa e crescere in personalità. Però, uno dei due potrebbe rientrare nei piani di Rudi Garcia e quindi arrivare in anticipo a Trigoria, mentre l’altro potrebbe essere opzionato per il futuro in modo da non perderlo. Si è parlato anche di due attaccanti: Gonzalo Bergessio pare essere un profilo che non interessa troppo il tecnico francese, a differenza di Adem Ljajic che nonostante qualche difficoltà incontrata nel suo primo anno in giallorosso potrebbe essere confermato e avere più spazio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori