Calciomercato Roma/ News, Benatia come Pjanic: ci pensa Garcia. Notizie al 30 e 31 maggio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

L’obiettivo di Garcia, per il calciomercato estivo della Roma, sarà quello di convincere Mehdi Benatia a rimanere a Trigoria, così come fatto la scorsa estate e pochi giorni fa con Pjanic

garcia_applauso
Garcia Foto: Infophoto

– L’allenatore della Roma Rudi Garcia avrà un ruolo fondamentale nel calciomercato. L’obiettivo del tecnico francese, dopo il fresco rinnovo del contratto fino al 2018, sarà quello di coccolare e di conseguenza trattenere i big della squadra. Con Miralem Pjanic ci è già riuscito per ben due volte, sia la scorsa estate, quando il nazionale bosniaco sembrava ad un passo dal Tottenham dopo una stagione in chiaro/scuro, sia pochi giorni fa, quando lo stesso ex Lione ha deciso di prolungare il proprio contratto con la Roma, dicendo addio al Barcellona e al Paris Saint Germain. Ora Garcia dovrà fare lo stesso con Benatia, e le ultime indiscrezioni che circolano negli ambienti giallorossi sembrano positive. Pare che l’ex Lille abbia già colloquiato a quattr’occhi con il nazionale marocchino: un vis a vis di una decina di minuti, ma bastanti a far tornare sui suoi passi l’ex Udinese, che ieri rivolgendosi ai tifosi ha esclamato “Tranquilli resto qui”. Difficile capire cosa Garcia abbia detto a Benatia, e a questo punto ci si interrogherà sui poteri ultrasensoriali del “mago” francese: ma alla società va bene così, e oggi farà sicuramente chiarezza il ds Sabatini nella conferenza in programma proprio in questi minuti.

Potrebbe essere Marko Basa il primo rinforzo ufficiale della Roma per il calciomercato estivo. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti nelle ultime ore, sottolineate in particolare dal quotidiano Il Messaggero, il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini si sarebbe portato avanti, bloccando il calciatore 31enne in forza al Lille. Il nazionale montenegrino è la prima scelta di Rudi Garcia che lo conosce molto bene avendolo allenato fino a 12 mesi fa, e visto anche il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015, la società capitolina starebbe pensando di approfittarne. Basa ha rifiutato il prolungamento del contratto e sulle sue tracce vi sono anche i turchi del Besiktas, ma l’esperto classe 1982 starebbe spingendo per trasferirsi a Roma, sia per una questione di prestigio, quanto per la voglia di riabbracciare Rudi Garcia, visto che i due si conoscono fin dai tempi del Le Mans. L’operazione potrebbe chiudersi in cambio di un assegno da 3/4 milioni di euro, mentre l’ingaggio dovrebbe assestarsi sugli 1,2 milioni netti annui.

Il calciomercato della Roma passa da Genova. Nella serata di ieri si è tenuto un vertice di mercato fra il direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, e il club ligure, nel quale si è affrontato l’argomento Andrea Bertolacci. Il giovane centrocampista offensivo rossoblu è in comproprietà fra le due società, che hanno deciso di rinnovare di un’altra stagione l’accordo fino al 30 giugno del 2015, quando la formula della compartecipazione sparirà per sempre. Nel contempo il ds della Roma ha esposto l’interesse giallorosso nei confronti di Stefano Sturaro, ottimo centrocampista di quantità esploso al Marassi nella seconda metà stagionale. Giovanissimo, essendo un classe 1993, il ragazzo fa già parte della nazionale Under-21 del ct Gigi Di Biagio, e Sabatini lo vorrebbe con se a Trigoria. Il Genoa, però, punta a trattenere almeno per un’altra stagione il ragazzo, e sarebbe disposto a cederlo alla Roma per poi riaverlo in prestito. La Roma ha per ora storto il naso di fronte a tale richiesta ma non è da escludere che la questione venga approfondita nei prossimi giorni. Ancora da definire invece la comproprietà di D’Alessandro, giovane esterno classe 1991 attualmente in forza al Cesena: quando Genoa e Roma ne parleranno potrebbero allargare i discorsi a Borriello, che Preziosi vorrebbe riavere al Marassi.

Sul proprio sito ufficiale la Roma ha comunicato il rinnovo di contratto dell’allenatore Rudi Garcia fino al 30 giugno 2018. Il precedente accordo scadeva nel 2015. Queste le dichiarazioni del presidente James Pallotta: “Sono felice di annunciare che Rudi Garcia e la Roma hanno raggiunto l’accordo per il prolungamento di ulteriori tre anni del contratto esistente. Come ho già detto tante volte in passato, dopo aver trascorso la prima mezzora a New York in compagnia di Rudi, avevo capito che sarebbe stata la scelta giusta per guidare la Roma per lungo tempo. Questo prolungamento è parte integrante del nostro piano per portare continuità e successo al nostro progetto nella sua interezza. La proprietà della Roma e la sua dirigenza hanno lavorato fianco a fianco per costruire una squadra di caratura mondiale. Questo è un ulteriore passo per compiere il nostro programma a lungo termine. Siamo solo all’inizio del nostro viaggio e di quello dei tifosi e ancora una volta ringraziamo Rudi, il suo staff e tutta la Roma per questo meraviglioso inizio che spero diventerà un grande futuro per i tifosi giallorossi di tutto il mondo. Forza Roma“. 

– Mehdi Benatia, difensore della Roma al centro da molto tempo delle voci di calciomercato, soprattutto dopo l’intervista rilasciata dal giocatore marocchino settimana scorsa, ha fatto visita questa mattina al centro sportivo ‘Fulvio Bernardini’ di Trigoria. Il giocatore infatti è appena rientrato dallo stage con la Nazionale marocchina che si è tenuto in Portogallo (il Marocco non parteciperà ai Mondiali) e presumibilmente si è incontrato con i dirigenti giallorossi per chiarire il proprio futuro, che resta un tema di primissima attenzione a livello internazionale. Benatia, secondo quanto riporta l’emittente radiofonica romana Radio Manà Manà Sport, si è anche fermato a salutare qualche tifoso. Alle domande sul suo futuro il difensore ha risposto: “Rimarrò a Roma, state tranquilli”. Parole al miele per i tifosi, che naturalmente sperano possa essere davvero così…

– Il calciomercato della Roma dipenderà essenzialmente dalla partenza o meno di Mehdi Benatia. Se il nazionale marocchino dovesse rimanere a Trigoria il ds Walter Sabatini cercherà di dare vita ad un mercato comunque di qualità ma decisamente low cost. A centrocampo, ad esempio, potrebbe tornare di moda l’idea Marco Parolo, centrocampista del Parma e della nazionale italiana che viene da una grande stagione al Tardini, Già seguito a gennaio, il “Gerrard dei Ducali” piace anche al Milan, e con un’offerta da meno di 10 milioni di euro lo si impacchetta su un volo di sola andata Parma-Roma. Attenzione anche alla corsia mancina dove bisognerà individuare un giocatore di qualità per sostituire gli incerti Balzaretti e Dodò. Oltre al solito Kolarov, però abbastanza caro, piace sempre Adriano del Barcellona così come Santon del Newcastle. Le alternative sono quasi tutte francesi, con il solito Kurzawa del Monaco e occhio anche a Guerrieiro del Lorient e a Tremoulinas del Saint Etienne ma di proprietà della Dinamo Kiev, quest’ultimo, giocatore spesso e volentieri accostato alle big italiane in questi ultimi anni. Sabatini potrebbe anche pescare in Italia e in questo caso i nomi caldi sono quelli di Antonelli del Genoa e di Gabriel Silva dell’Udinese.

– La Roma che nascerà durante il calciomercato estivo, sarà una squadra in grado di competere sul doppio fronte Serie A Champions League. Parola di Mauro Baldissoni, direttore generale del club capitolino, che a margini della presentazione di 55 secondi, libro che racconta la “tragica” avventura della Roma nella Coppa dei Campioni 1983/1984, persa in finale contro il Liverpool ai rigori, ha confessato: «Champions League? La squadra è già attrezzata per fare una bella figura ma cercheremo di migliorarla. Pensiamo di non essere lontani dall’essere in grado di competere. Poi arrivare in fondo dipende da tante circostante, è sarebbe veramente un sogno». Difficile a tutt’oggi prevedere quali potrebbero essere gli innesti per la Roma 2014-2015, fatto sta che tutto dipenderà dalla partenza o meno di Benatia. Se la società capitolina dovesse incassare i 35/40 milioni di euro richiesti, a quel punto si potranno ipotizzare tre operazioni di assoluta qualità, altrimenti la dirigenza cercherà di assicurarsi giocatori comunque di livello ma non eccessivamente cari, magari tramite qualche formula agevole, leggasi il prestito con diritto di riscatto.

– Continua ad animare le vicende di calciomercato di casa Roma, il difensore centrale Mehdi Benatia. Il nazionale marocchino è indubbiamente uno dei giocatori più ricercati del momento, ed oltre a Barcellona e Manchester City anche il Chelsea starebbe seriamente pensando all’ex Udinese. Dopo aver ceduto David Luiz al Paris Saint Germain in cambio di un assegno da 50/60 milioni di euro, Josè Mourinho avrebbe dato mandato alla dirigenza di individuare un degno sostituito del nazionale brasiliano e starebbe appunto pensando al centrale della Roma. Stando a quanto riportato dal tabloid inglese Daily Express, la proposta confezionata dai Blues sarebbe pari ad un assegno da 22 milioni di euro con l’aggiunta del cartellino del giovane attaccante della nazionale belga Romelo Lukaku. Tenendo conto che quest’ultimo viene valutato fra i 15 e i 20 milioni di euro, l’offerta complessiva si aggira sui 40 milioni, la stessa cifra che a Trigoria vorrebbero ottenere in cambio di Benatia. Se tale proposta venisse confermata è molto probabile che alla fine il nordafricano faccia le valigie per trasferirsi allo Stamford Bridge di Londra.

Tra i probabili protagonisti del mondiale brasiliano (e del calciomercato italiano), sempre più vicino, c’è anche Ricardo Rodriguez. Si tratta di un terzino sinistro classe 1992, nazionale svizzero e di proprietà del Wolfsburg con cui è sotto contratto fino al 2016. Rodriguez è uno dei mancini emergenti più interessanti d’Europa e la sua valutazione di calciomercato è già elevata, superiore ai 10 milioni di euro. E’ stato accostato a più squadre tra cui anche la Roma e a tal proposito il sito calciomercato.it ha intervistato il suo procuratore Gianluca Di Domenico: “La Roma non ha avuto nessun contatto con me e il Wolfsburg non mi ha comunicato nulla. Ne parlammo tre anni fa con la società giallorossa, quando ancora era un giocatore dello Zurigo, ma adesso, ripeto, non c’è stato nessun tipo di contatto. Se gli piacerebbe giocare in Serie A? Il calcio italiano è sempre affascinante e la Roma è una società con un bel progetto. Credo che tutti i calciatori prenderebbero in considerazione l’idea di vivere in un città bellissima come Roma, ma non c’è davvero niente di concreto con la società giallorossa“. 

Secondo le recenti notizie di calciomercato Mehdi Benatia ha trovato l’accordo con il Manchester City, per 4 milioni di euro a stagione. Il suo compagno e capitano Francesco Totti invece ha dichiarato di averci parlato e che ‘tutto è a posto, tutto andrà bene’ (salvo poi correggere il tiro in un ‘spero si trovi un punto d’accordo tra le parti’). Il diretto interessato invece è ancora a metà del guado, tra il dichiarato disaccordo con la società sul rinnovo di contratto e l’attaccamento alla maglia, dimostrato con una stagione di altissimo livello e con altre dichiarazioni recenti, che però hanno fatto meno rumore rispetto a quelle di “scissione”. Dove sta la verità? Della situazione Benatia ha parlato l’agente FIFA Davide Bisignano, nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘il City ha indotto Benatia. Il sostituto? Poca roba a meno che…‘ (clicca qui per leggerla integralmente). Contestualmente Bisignano ha commentato anche il presunto interesse del Tottenham per Mattia Destro, che prima del ciclone Benatia sembrava nel mirino del Wolfsburg.

Roma la lavoro in vista del calciomercato estivo che aprirà ufficialmente i battenti il primo luglio. Benatia ma non solo: uno dei temi in entrata è la ricerca del giusto terzino da affiancare agli acciaccati Balzaretti e Dodò, e a un Maicon integro ma non del tutto affidabile dal punto di vista fisico (c’è anche Torosidis, che però è la prima alternativa a destra). Secondo l’agente FIFA Simone Foti due nomi caldi in ottica giallorossa sono Mathieu Debuchy del Newcastle ed Aleksandar Kolarov del Manchester City. Il primo è un nazionale francese (ai mondiali salvo imprevisti ci sarà) e ha il contratto con i Magpies in scadenza nel 2018. Kolarov invece lo conosciamo bene: ha un passato da laziale esattamente come Walter Sabatini, che tanto bene sta facendo alla Roma in questi anni, e un contratto con il Manchester City ancora non rinnovato (scadenza 2015). Le news di calciomercato parlano di prolungamento imminente con la società inglese ma per adesso nulla è ancora stato scritto: la Roma potrebbe approfittarne inserendosi nei prossimi giorni. Clicca qui per leggere l’intervista integrale all’agente FIFA Simone Foti, dal titolo ‘duello Debuchy-Kolarov, Santos fuori gioco‘.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori