CALCIOMERCATO ROMA / News, Ucan: sempre più vicino ma ballano 3 milioni. Notizie al 10 e 11 giugno (aggiornamenti in diretta)

La Roma continua a pensare ad un nuovo innesto per l’attacco per il calciomercato estivo. Oltre ai soliti Juan Iturbe e Alessio Cerci, attenzione alla novità Ferreira Carrasco del Monaco

10.06.2014 - La Redazione
sabatini_lanzini
Walter Sabatini, ds della Roma (Foto Infophoto)

Siamo alle strette finali per la giovane promessa Uchan del Fenerbahce. Sabatini sta per portare a termine un nuovo colpo di mercato. Il centrocampista turco, da molti definito il “nuovo Pjanic” sarebbe molto vicino alla Roma, che non ha smesso di seguirlo da gennaio e che finalmente sta per vedere il frutto della sua strategia. Il giocatore ha “sposato” la causa giallorossa resta solo da chiudere l’accordo con il Fenerbahce. L’incontro con i dirigenti del club turco è fissato per la prossima settimana e si lavorerà attorno a questi 3 milioni che ballano tra domanda ed offerta

C’è un nome nuovo che anima le vicende di calciomercato di casa Roma. Stando alle indiscrezioni circolanti in Francia nelle ultime ore, il club giallorosso starebbe pensando a Yannick Ferreira Carrasco. Si tratta di un giovane talento della nazionale belga Under-21, che milita fra le fila del Monaco. Il direttore sportivo Walter Sabatini si sarebbe già mosso concretamente ed avrebbe preso contatti con il talento classe 1993 il cui contratto scadrà al 30 giugno del 2015, fra poco più di un anno. Acquistato dal Genk durante l’estate di quattro anni fa, Carrasco viene da una stagione condita da 22 presenze fra campionato e coppa di Francia, e tre gol. E’ il classico esterno offensivo che può spaziare su tutto il fronte d’attacco fino alla trequarti. Con meno di 6 milioni di euro lo si può acquistare.

Tanti nomi sul taccuino del ds della Roma Sabatini per il calciomercato estivo. Nelle ultime ore è tornata di moda l’idea Jackson Martinez, stella della nazionale colombiana in forza al Porto. Si mormora che il suo agente sia in queste ore nella capitale anche se a riguardo non sono arrivate conferme. La cosa certa è che il sudamericano lascerà il Dragao durante le prossime settimane e i giallorossi sono fra i più interessati. Fa invece sobbalzare l’ultima idea per l’attacco: Pedro del Barcellona. Il gioiello spagnolo, canterano blaugrana, è uscito allo scoperto nelle ultime ore confessando la propria incertezza per il suo futuro: «Non so dove giocherò…». Sabatini starebbe studiando la strategia per assicurarselo ma se da una parte l’ingaggio appare alla portata (1,7 milioni di euro netti annui), sembra quasi impossibile invece pagare il cartellino, ben 30 milioni di euro.

E’ Alessio Cerci il primo obiettivo di casa Roma per il calciomercato estivo. Il direttore sportivo Walter Sabatini sta lavorando senza sosta per riportare a Trigoria l’esterno d’attacco del Torino e l’affondo verrà tentato nei prossimi 7 giorni, massimo 10. I Granata vogliono una ventina di milioni di euro per il giocatore, e la Roma starebbe pensando di inserire qualche giocatore attualmente in comproprietà, leggasi i vari Bertolacci, Verre e Nico Lopez. Una volta concluso l’affare Cerci si cercherà di capire se sia il caso o meno di acquistare anche Iturbe, nel frattempo, la dirigenza lavora per la difesa, con il nome del classe 1982 Marko Basa, nazionale montenegrino del Lille, fra i principali candidati per rafforzare la retroguardia: l’operazione potrebbe chiudersi in cambio di un assegno da 3 milioni di euro e la fumata bianca sembrerebbe davvero vicina. C’è fermento infine sulla fascia mancina dove si monitora Leonel Vangioni, argentino con passaporto italiano che piace molto anche all’Inter, e attenzione alla novità dell’ultima ora Konoplyanka, esterno sinistro del Dnipro che può giocare indistintamente sia in difesa quanto a centrocampo.

Anche la Roma punta Stéphane Ruffier. Autore di un ottimo campionato, il portiere del St. Etienne ha coronato il suo grande sogno ed è partito alla volta dei Mondiali. Certo nelle idee di Didier Deschamps è il secondo portiere dietro Hugo Lloris, forse il terzo alle spalle anche di Mickail Landreau; ma ad ogni modo per questo ventisettenne va già bene esserci, così da entrare nel gruppo e giocarsi le sue carte per l’Europeo del 2016 che i Bleus affronteranno in casa, e che già oggi sono attesissimi da tutti. Per quanto riguarda il suo club, nel quale gioca dal 2011, Ruffier non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza tra un anno; questo lo rende appetibile alle squadre interessate ad un estremo difensore e che sanno di poterlo acquistare a prezzo di saldo. Tra di esse c’è anche la Roma che, stando a un’indiscrezione raccolta da Calciomercato.it, starebbe valutando la possibilità di portarlo a Trigoria e farne il secondo di Morgan De Sanctis con prospettive di titolarità (quantomeno se la giocherebbe con Lukasz Skorupski che ha destato un’ottima impressione nelle partite che ha giocato). Sulle tracce del transalpino ci sono però anche Milan (sempre a caccia di un portiere), Napoli (da risolvere il nodo Pepe Reina) e Arsenal, che ha appena rinnovato con Wojciech Szczesny e dunque parte un po’ defilato. Vedremo dunque quello che succederà.

La Roma potrebbe essere protagonista del calciomercato estivo grazie ai suoi tifosi. I giallorossi vogliono acquistare Iturbe e per farlo potrebbero sfruttare i 10 milioni di euro derivanti dagli abbonamenti fino ad oggi sottoscritti dai tifosi giallorossi. I supporters capitolini, attratti da una stagione probabilmente positiva dopo un ottimo campionato 2013-2014, hanno registrato ben 23 mila tessere, un numero incredibile che la scorsa stagione era stato raggiunto solamente a settembre inoltrato. Pallotta ha quindi già incassato ben 10 milioni di euro, la metà del compenso cash che i giallorossi vorrebbero girare all’Hellas Verona in cambio della stella dell’Under-20 argentina. Oltre al compenso monetario potrebbero finire in Veneto anche Marquinho (già in prestito al Bentegodi) e il giovane Nico Lopez. Sulle tracce di Iturbe anche il Real Madrid e il Napoli ma la Roma appare ora come ora in vantaggio sulla concorrenza.

Nei piani del calciomercato estivo della Roma c’è anche l’acquisto di un terzino sinistro. Che Dodò parta o meno, Walter Sabatini vuole mettere in rosa un giocatore che aumenti il potenziale esterno della squadra; gli occhi sono caduti anche su Adriano Correia, che ha vinto tutto con il Barcellona e sembrerebbe in procinto di lasciare il Camp Nou. Al proposito Dario Canovi, che un tempo assisteva il brasiliano, ha rilasciato alcune dichiarazioni ad ASRomaRadio.it. “Ora è assistito da un agente brasiliano, ma ai tempi – nel 2004, quando poi andò al Siviglia – Adriano era ad un passo dalla Roma. Era praticamente fatta, ma all’ultimo momento l’amministratrice della Roma pose degli ostacoli e non se ne fece più nulla”. Nel frattempo Adriano è cresciuto come calciatore e si è affermato a livello internazionale; chissà che non potrebbe tornare utile a Rudi Garcia

Fra le varie priorità del calciomercato estivo di casa Roma c’è anche un rinforzo per l’attacco. La società capitolina sta battendo diverse piste e fra i tanti nomi circolanti continua ad esserci quello di Lukaku. L’attaccante del Chelsea lascerà quasi sicuramente lo Stamford Bridge, come spiegato dallo stesso, e sulle sue tracce vi è in pressing anche la Juventus. La Roma, però, si giocherebbe la carta Benatia, giocatore che piace moltissimo ai Blues e che girerebbe appunto ai londinesi in cambio del bomber belga più un conguaglio. Il sogno si chiama invece Hulk, stella della nazionale brasiliana che gioca nello Zenit di San Pietroburgo: costa però uno sproposito e l’operazione sembra davvero complicata. Altro desiderio è Mario Mandzukic, che ha annunciato di voler lasciare il Bayern Monaco: anche in questo caso la concorrenza è alta con Juventus, Milan, Real Madrid e Barcellona in pole position.

Intervenuto sulle frequenze di ASRomaRadio.it, il noto agente FIFA Dario Canovi ha fatto il punto su alcune delle trattative che la Roma ha in ballo in questo inizio di calciomercato estivo. In particolare su Salih Uçan, il centrocampista turco del Fenerbahce del quale Walter Sabatini si è innamorato. L’accordo sembra quasi fatto, Canovi nel particolare non si è sbilanciato (“non ne so molto”) ma ha poi detto che “è un giovane bravo, ha prospettive e credo che il costo non sia nemmeno troppo eccessivo. Credo che per la Roma possa essere una buona soluzione”. Classe ’94, Uçan ha già esperienza internazionale per aver giocato in Europa League (nel 2012-2013 il suo club ha raggiunto la semifinale) e potrebbe davvero essere un punto di forza della prossima squadra giallorossa; certamente dovrà ancora fare esperienza in un campionato duro come la Serie A, ma i piedi e la visione di gioco ci sono e con Rudi Garcia anche mentalmente e tatticamente si possono fare salti di qualità importanti.

Durante la conferenza stampa di presentazione di Josef Martinez, attaccante venezuelano classe 1993 e nuovo acquisto del Torino, il direttore sportivo granata Gianluca Petrachi ha parlato anche di Alessio Cerci. Dichiarando: “È nostra intenzione mantenerlo, non abbiamo la necessità di venderlo. Così era anche per Immobile. Ma poi subentra la volontà del giocatore, Ciro ci ha chiesto di essere accontentato. Noi non accettiamo passivamente le volontà dei giocatori, ma non possiamo nemmeno far finta di nulla. Obbligare un giocatore a restare in un club quando non ci vuole più non è mai semplice. Lo stesso vale per Alessio, non abbiamo bisogno di monetizzare“.

Secondo l’agente FIFA Riccardo Svanera Mehdi Benatia resterà alla Roma al termine del calciomercato estivo, mentre Mattia Destro ha maggiori possibilità di cessione. Per l’attaccante di Ascoli Piceno sembrano in arrivo offerte dalla Premier League: i giallorossi potrebbero incassare e reinvestire per un sostituto all’altezza. Che però non sarebbe Edin Dzeko, economicamente inaccessibile. Clicca qui per leggere tutta l’intervista con Riccardo Svanera, rilasciata a ilsussidiario.net e intitolata ‘Benatia resta, Destro rischia, Obiettivo Rmulo, Cerci conteso‘.

Nella fitta agenda di calciomercato di Walter Sabatini spicca il nome di Salih Uçan. Il centrocampista offensivo del Fenerbahçe dovrebbe essere il prossimo acquisto della Roma che però potrebbe anche giralo in prestito al neopromosso Palermo, come abbiamo riportato nell’esclusiva intitolata ‘monitorato Carlinhos. E per Uçan spunta il Palermo‘ (clicca qui per leggerla). Roma che segue tra gli altri anche Carlinhos, terzino classe 1987 in gol nella recente amichevole Italia-Fluminense.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori