CALCIOMERCATO ROMA / News, preso De Silva, talento australiano 17enne. Notizie al 12 e 13 giugno (aggiornamenti in diretta)

La Roma prosegue il suo calciomercato estivo all’insegna del talento: preso il giovane Daniel De Silva, 17enne trequartista australiano che gioca fra le fila del Perth Glory

12.06.2014 - La Redazione
sabatini_lanzini
Walter Sabatini, ds della Roma (Foto Infophoto)

La Roma si muove sul calciomercato e si assicura un giovane talento. Il club capitolino ha infatti chiuso la trattativa per Daniel De Silva, 17enne trequartista australiano che gioca nel Perth Glory. Nazionale Under-20, il ragazzo si trasferirà definitivamente in Italia al termine del campionato di calcio australiano 2014-2015, quindi fra circa un anno. L’accordo è già stato ufficializzato da Jason Brewer, numero uno del Perth Glory: «Questa è una grande opportunità per Daniel ed è un chiaro segnale del talento che ha. Il fatto che Daniel rimanga con il Perth Glory per la prossima stagione di A-League è un altro grande risultato per il club e spero che i nostri tifosi avranno l’opportunità di vederlo in azione quest’anno». De Silva avrà modo di dimostrare tutto il suo valore nei Mondiali Under-20 che si terranno il prossimo anno in Nuova Zelanda. Le cifre e i dettagli dell’operazione fra la Roma e i Perth Glory non sono state rese note.

Fra le priorità di casa Roma per il calciomercato estivo vi è anche quella di innestare il reparto portieri. Il club giallorosso vanta il titolare De Sanctis, però ultratrentenne, nonché il secondo inesperto, il 23enne Skorupski. Negli scorsi giorni l’ex guardiano del Napoli ha di fatto regalato l’investitura di proprio erede al compagno polacco ma la Roma vuole comunque evitare di trovarsi con l’acqua alla gola qualora le prestazioni di Luaksz non dovessero risultare all’altezza. Tanti i sondaggi effettuati negli ultimi giorni dal ds Sabatini, a cominciare dal noto Geronimo Rulli, portiere argentino dell’Estudiantes dotato di passaporto comunitario, accostato a diverse big di Serie A. Attenzione anche ad Emiliano Viviano, ex Fiorentina che si trova attualmente a Londra, sponda Arsenal, dove però non ha mai giocato. Infine, oltre a Ruffier e Sorrentino, riflettori su David Ospina, nazionale colombiano (anch’egli con passaporto comunitario), che gioca in Francia, fra le fila del Nizza.

Il Manchester City ha annunciato ufficialmente il rinnovo del contratto del terzino serbo Alexander Kolarov fino al 2018. Il difensore ex Lazio firma quindi un triennale e sfuma dall’obiettivo dei club italiani. In passato la Juventus aveva sondato il terreno diverse volte per Kolarov, ma ultimamente sembrava che la Roma si fosse portata in vantaggio. Nelle ultime settimane avevamo sentito anche di affare piuttosto in fase avanzata, che poteva definirsi nel giro di alcuni giorni. E’ quasi impossibile ora pensare che Kolarov possa lasciare il Manchester City, anche se c’è da sottolineare che in alcuni casi quello del rinnovo è una strategia usata dai club per far lievitare il prezzo del cartellino del giocatore. La Roma dovrà guardarsi altrove per trovare un terzino sinistro pronto. Dodò è alle prese con continui infortuni e Balzaretti non ritrova la condizione e non vede il campo ormai da tempo. Chissà che il mancato arrivo di Kolarov non possa rivelarsi un grosso rimpianto.

La Roma sta lavorando per riprovaci, dopo essere arrivati secondi quest’anno i giallorossi puntano nella prossima stagione alla massima posta. Per questo il direttore sportivo Walter Sabatini si sta muovendo scrupolosamente per portare a casa giocatori che diano un mix di forza fresca ed esperienza. Arrivato Seydou Keita per rinforzare il centrocampo e sondati diversi difensori per incrementare il tasso tecnico del reparto difensivo, ora si punta alla porta. Morgan De Sanctis è sulla via del recupero dopo l’intervento al gomito, ma il giovane polacco Lukasz Skorupski potrebbe partire in prestito per fare esperienza da titolare magari in una piccola piazza di A. Per questo la Roma torna su un portiere di grande spessore ed esperienza. Il nome è quello di Stefano Sorrentino, portiere del Palermo che però con la promozione nella massima serie del club siciliano potrebbe partire. I rosanero dovrebbero dare il controllo della propria porta all’albanese Samir Ujkani. I buoni rapporti tra Sabatini stesso e il patron del Palermo Maurizio Zamparini potrebbero agevolare l’eventuale operazione.

Il ds della Roma, Sabatini, lavora in parallelo a due operazioni di calciomercato: da una parte abbiamo Juan Iturbe dell’Hellas Verona, dall’altra Alessio Cerci, nazionale azzurro in forza al Torino. Stando alle ultime indiscrezioni riguardanti l’ex Fiorentina, i Granata gli avrebbero offerto un rinnovo del contratto che però non soddisferebbe le sue esigenze. Cerci pretende infatti fra gli 1,5 e i 2 milioni di euro netti, una cifra che invece non sembra disposto ad elargire il patron Urbano Cairo. A questo punto la meta giallorossa sembrerebbe la più probabile anche perché la Roma potrebbe allargare i discorsi a Nico Lopez, Verre, Romagnoli e D’Alessandro, tutti giocatori che Ventura gradirebbe allenare. Il costo di Cerci si aggira sui 20 milioni di euro.

Il calciomercato estivo della Roma si distribuirà fra i colpi in ingresso e in uscita e nel contempo i rinnovi dei contratti. Dopo quello di Miralem Pjanic e di Rudi Garcia, a breve altri attori protagonisti giallorossi potrebbero ottenere una gratificazione economica. E’ il caso ad esempio di Gervinho, attaccante della nazionale ivoriana sbarcato la scorsa estate a Trigoria. L’ex Arsenal percepisce attualmente 2,7 milioni di euro netti a stagione ma vorrebbe ottenerne almeno con un aumento quindi di 300 mila euro. Una notizia, che come riporta Leggo, ha lasciato un po’ di amaro in bocca alla dirigenza della Roma visto che Gervinho è uno dei calciatori con l’ingaggio più alto della rosa ed inoltre il suo contratto è stato sottoscritto meno di un anno fa. Tra l’altro la Roma lo ha rivitalizzato dopo due stagioni sicuramente non esagerate all’Emirates Stradium. Alla fine comunque l’aumento arriverà anche perché la dirigenza non vuole creare altri “casi” come quello di Benatia.

La Roma sembra vicina ad un nuovo colpo di calciomercato. Nelle ultime ore si registrano indiscrezioni positive circa l’arrivo a Trigoria dell’attaccante esterno Yannick Ferreira-Carrasco, talento della nazionale belga Under-21 in forza ai francesi del Principato di Monaco. Il classe 1993 ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015, fra praticamente un anno, e come sottolineato dall’esperto Alfredo Pedullà, avrebbe detto no al rinnovo. Un chiaro indizio circa la volontà del giovane ex Genk di lasciare la Francia e il Principato per vivere una nuova avventura magari proprio a Roma, dopo il recente incontro fra il ds giallorosso Walter Sabatini e l’entourage dello stesso talento transalpino. Ferreira-Carrasco ha un valore di circa 5 milioni di euro e in caso di suo arrivo a Trigoria i giallorossi potrebbero cedere Ljajic.

Secondo quanto riportato da Sky Sport la difesa della Roma vivrà un avvicendamento nel suo pacchetto centrali: al posto di Rafael Toloi sarà ingaggiato Marko Basa, centrale classe 1982 che Rudi Garcia ha allenato a Lille nelle scorse stagioni. Il difensore brasiliano non dovrebbe quindi essere riscattato: probabilmente i giallorossi preferiranno spendere una cifra inferiore ai 4,5 milioni chiesti dal San Paolo, per un pariruolo più esperto.

Si è messo nuovamente in bella mostra, nella semifinale di ritorno del campionato di Serie B tra Cesena e Modena, terminata 1-1. Una sua accelerazione ha propiziato il gol bianconero realizzato da Marilungo: sorride la Roma che detiene il cartellino del giovane esterno destro classe 1991. Nella seconda stagione in prestito a Cesena D’Alessandro è cresciuto molto: ora su di lui hanno messo gli occhi alcune squadre di Serie A. SkySport riporta anche la Sampdoria oltre al Genoa, spettarore interessato da tempo: in entrambi i casi la Roma potrebbe inserire il giovane in trattative più ampie.

Quale esterno d’attacco acquisterà la Roma nel calciomercato estivo? La domanda è più che aperta e probabilmente durante i mondiali Walter Sabatini cercherà di individuare qualche profilo interessante. Per adesso i candidati forti (e costosissimi) sono due in particolare: Alessio Cerci del Torino e Juan Iturbe del Verona. Di questo ballottaggio ha parlato l’agente FIFA Giuseppe Calandra, nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘Benatia, 61 milioni boomerang. Cerci-Iturbe, ne arriva uno solo‘: clicca qui per leggerla integralmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori