Calciomercato Roma/ News, Capparoni (ag. FIFA): Balanta più Basa per il dopo Benatia. Douglas Costa no perchè… (esclusiva)

Calciomercato Roma news, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Massimiliano Capparoni ha parlato del calciomercato della Roma e in particolare della situazione…

04.07.2014 - int. Massimiliano Capparoni
DouglasCosta_terra
Douglas Costa, 23 anni (Infophoto)

Mehdi Benatia quasi certamente non sarà più il difensore della Roma nella prossima stagione. Il giocatore marocchino è pronto a lasciare la Capitale per volare in club più importanti in Europa. Benatia è nel mirino del calciomercato del Manchester City. E’ chiaro che la Roma è pronta a riversare il denaro di Benatia per l’acquisto di due difensori, uno giovane e uno di esperienza. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Massimiliano Capparoni ha parlato del calciomercato Roma.
La Roma perderà Benatia secondo lei? Credo proprio di sì, penso che il difensore marocchino possa andare via visto che ha deciso di guadagnare di più e ci sono club disposti ad accontentarlo.
E’ chiaro che la Roma dovrà sostituire bene il marocchino. Quale sarà la strategia? Leggendo i nomi accostati alla Roma, io penso che verranno presi un difensore giovane e uno di esperienza. Il giovane potrebbe essere Balanta del River Plate, ottimo elemento.
Il difensore esperto invece chi potrebbe essere? Basa del Lille è un difensore esperto che Garcia conosce perfettamente. Sono convinto che possa essere lui il giocatore giusto per i giallorossi.
Per il ruolo di esterno la Roma ha messo nel mirino del calciomercato Douglas Costa. Che pensa del brasiliano? Un giocatore molto importante che sicuramente aumenterebbe la forza dei giallorossi sulle corsie laterali offensive.
A quel punto potrebbe andare via qualcuno? Secondo me Ljajic potrebbe andare via e sono convinto che a fine calciomercato potrebbe passare al Milan.
Come mai? Ho l’impressione che possa essere un secondo acquisto alla Bojan per i rossoneri.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori