CALCIOMERCATO ROMA / News, forfeit di Kalou in campionato: giallorossi vicini? Notizie al 10 e 11 agosto (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, Salomon Kalou potrebbe lasciare il Lille entro il prossimo primo settembre. Il giocatore della nazionale ivoriana non è sceso in campo nella sfida con il Metz: un indizio

kalou_avorio
Salomon Kalou (Infophoto)

Torna ad animare le cronache di calciomercato di casa Roma il nome di Salomon Kalou. L’attaccante esterno della nazionale ivoriana, in forza al Lille, non è sceso in campo nella gara casalinga contro il Metz, esordio nella Ligue 1 2014-2015 (gara terminata con il risultato di 0 a 0). Stando a quanto svelato dai media francesi, dietro tale esclusione vi sarebbero questioni di mercato, visto che lo stesso Kalou attende ancora di conoscere il proprio futuro. L’ex Chelsea ha il contratto in scadenza nel 2016 ma potrebbe lasciare la Francia per vivere una nuova avventura. Fra i principali ammiratori del polivalente attaccante vi è Rudi Garcia, che lo conosce molto bene avendolo allenato proprio a Lille. La Roma attende però di capire cosa ne sarà di Adem Ljajic per il quale fino ad oggi non sono arrivate offerte interessanti: solo in caso di partenza dell’ex Fiorentina si potrebbe tentare un assalto concreto all’ivoriano.

E’ ufficiale: Eliaquim Mangala è un nuovo calciatore del Manchester City. Il centrale di difesa della nazionale francese si trasferisce a titolo definitivo dal Porto in cambio di un assegno che dovrebbe aggirarsi attorno ai 40 milioni di euro. Il transalpino ha sottoscritto un ricco contratto quinquennale e con questa operazione si depenna una pretendente dalla lista delle squadre interessate a Mehdi Benatia. I campioni d’Inghilterra in carica sono stati infatti a lungo accostati al nazionale marocchino, e pare che nelle scorse settimane avessero già raggiunto l’accordo con lo stesso giocatore. Alla fine però i Citizens hanno preferito puntare su Mangala, il cui costo del cartellino era molto simile a quello del giallorosso, ma la cui età era senza dubbio un punto a favore: il neo-acquisto del Manchester ha infatti solo 23 anni contro i 27 già compiuti di Benatia.

La Roma cerca da vicino un altro giovanissimo, il difensore classe 1995 del Boca Juniors Tiago Casasola. L’agente, Nunzio Marchione, ha parlato a Calciomercato.com: “La situazione è assolutamente serena. Non ci siamo ancora incontrati con la dirigenza del Boca per parlare del contratto, ma la società ha grande fiducia. Una chiamata dall’Italia? Mai dire mai. A Casasola piacerebbe molto mettersi in mostra nel nostro calcio. Sarebbe importante per un difensore con le sue qualità. Confermo, ci furono dei contatti con la Roma che monitora sempre i giovani bravi in Sudamerica. A oggi non ci sono però ancora novità. L’età di sicuro lo aiuta molto, perchè oltre tutto ha fatto già tanta esperienza e sta maturando“. 

Il calciomercato della Roma non è affatto finito e lo si capisce chiaramente dalle ultime indiscrezioni circolanti negli ambienti giallorossi. Come sottolineato nelle scorse ore dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, i capitolini starebbero pensando a Carlos Carbonero. Si tratta di un centrocampista colombiano classe 1990 che milita nel glorioso River Plate. Calciatore in grado di agire sull’esterno di destra ma anche come interno, il 24enne di Bogotà piace molto alla dirigenza della Roma al punto che è previsto un incontro con l’entourage dello stesso nella giornata di domani. Naturalmente la Roma non potrà tesserarlo, essendo lo stesso extracomunitario, e non è quindi da escludere che la dirigenza lo acquisti per poi parcheggiarlo fino a gennaio in qualche società di Serie A.

Il caso di calciomercato con protagonista il difensore della Roma Mehdi Benatia, non si è ancora definitivamente risolto. Il centrale della nazionale marocchina è tentato dalle ricche offerte inglesi, nonostante Rudi Garcia abbia provato a chiudere nelle scorse ore la questione. Il tecnico francese, oltre ad aver sottolineato “Mehdi ha un contratto, non c’è nessun caso”, si è anche auspicato che la questione si risolva definitivamente una volta per tutte nei prossimi giorni, anche perché il campionato incombe ed inizierà fra meno di due settimane: «Questo è sempre un periodo particolare, il fatto è che si debba aspettare settembre per vedere il mercato chiuso non è mai una buona cosa — dice il tecnico —. Ho parlato con Sabatini, sappiamo che più le cose si fanno in anticipo, prima posso schierare la squadra e meglio sarà per la Roma». Alla finestra vi sono Chelsea e Manchester United che pare abbiano già predisposto un assegno circolare da 38 milioni di euro, una cifra che convincerebbe in pieno la dirigenza giallorossa. Il ds Sabatini sta lavorando all’uscita di Benatia e in questi giorni vengono alla mente le parole che lo stesso dirigente capitolino rilasciò un anno fa, mentre si consumava il passaggio di Lamela al Tottenham: «Quando arrivano offerte del genere, il giocatore l’hai già perso. E piuttosto che fare una battaglia improbabile da vincere, abbiamo accettato un’offerta». Succederà lo stesso anche per Lamela?

È già stato accostato alla Roma nel mese di giugno. Si tratta di un esterno offensivo ideale per il 4-3-3 di Rudi Garcia, che i giallorossi potrebbero acquistare per il completare il pacchetto avanzato a disposizione del francese. Il giornalista Alfredo Pedullà ha fatto il punto della situazione: dopo i mondiali la Roma aveva accantonato la pista Lens per concentrarsi su Juan Iturbe prima e Yannick Ferreira-Carrasco poi; ne è arrivato “solo” uno (virgolette d’obbligo, vista la portata del colpo Iturbe) ed ora Walter Sabatini sta valutando l’innesto di un’altro attaccante laterale. Lens può essere un ritorno di fiamma: gioca nella Dinamo Kiev con cui è sotto contratto fino al 2017, ma cambierebbe aria volentieri perché preoccupato dal possibile degenero della situazione politica in Ucraina. Il problema? Per poterlo acquistare la Roma dovrebbe prima incassare, da Ljajic se non da Benatia, e soprattutto la concorrenza di Premier League per il ventiseienne nazionale olandese.

Il calciomercato della Roma non si è ancora chiuso. Nonostante i molteplici “botti” firmati Walter Sabatini, su tutti Juan Iturbe, il club giallorosso è ancora alla ricerca di innesti. Si punta in particolare su un nuovo rinforzo difensivo, tenendo conto della probabile partenza di Mehdi Benatia, tentato dalle ricche offerte di Manchester United e Chelsea. Diversi i giocatori accostati alla società romana, ma fra i tanti spicca senza dubbio Kostas Manolas. Il giovane nazionale greco classe 1991, potrebbe lasciare l’Olympiacos a breve e sogna il definitivo salto di qualità. Secondo Alessandro Soli, consulente di mercato del Mijallby, il centrale ellenico sarebbe la scelta ideale per rimpolpare di qualità e di talento il reparto arretrato della Roma: clicca qui per leggere la sua intervista completa ai nostri microfoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori