Diretta/ Roma-Chelsea Youth League (risultato finale 0-4): cronaca e tabellino, inglesi all’ultimo atto con lo Shakhtar (10 aprile 2015, semifinale)

Diretta Roma-Chelsea Youth League: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita valida per la semifinale della Champions giovanile, in programma il 10 aprile 2015

10.04.2015 - La Redazione
StLouis_stadio
(INFOPHOTO)

I giovani inglesi si sono dimostrato troppo superiori, la Roma ha retto bene nel primo tempo ma nel secondo le è bastato il primo gol subito per perdere la trebisonda. Onore al Chelsea Under 21 che ha messo in moestra diversi giocatori di elevata qualità, soprattutto da centrocampo in su: i vati Colkett, Loftus-Cheek (più intermittente), Musonda, Boga (un furetto) fino al centravanti Solanke, sempre più capocannoniere della Youth League con 11 gol, e alla coppia Palmer-Abraham protagonista dalla panchina. Il Chelsea accede così alla finale della coppa dove affronterà lo Shakhtar Donetsk: l’appuntamento è per lunedì prossimo (13 aprile) alle ore 16:00. La Roma di Alberto De Rossi invece saluta la manifestazione.

Al 74′ il neoentrato Palmer sfugge ad Anocic sulla fascia destra ed entra in area, poi tocca per l’accorrente Loftus-Cheek che spara di prima intenzione da posizione centrale ma manda alto sopra la traversa. Al 75′ altra sostituzione nel Chelsea: esce Musonda, entra Tammy Abraham. Al 77′ cambio anche nella Roma: esce Di Mariano, entra Ndoj. La partita prosegue senza colpi di scena fino all’83’, quando Palmer riesce a strappare sulla fascia sinistra: cross basso dal fondo e nell’area piccola Tammy Abraham insacca con un tocco d’esterno destro di prima intenzione. 

Al 56′ minuto arriva il terzo gol della squadra inglese. Musonda riceve nel lato sinistro dell’area e crossa in mezzo, Colkett colpisce di testa verso la porta, Marchegiani para ma non trattiene e sulla ribattuta il più lesto è ancora Dominik Solanke, che mette dentro con un facile tocco di destro. Al 66′ si va viva la Roma: Pellegrini guadagna punizione dalla lunetta dell’area di rigore, al tiro va Verde ma sul suo sinistro è bravissimo ad alzare la palla in angolo.

Il primo tempo della semifinale di Europa League si è concluso sul risultato di 0-0. Il Chelsea ha tenuto più in mano il pallino del gioco creando più occasioni, la Roma sta comunque tenendo bene nonostante un paio di momento di sofferenza. Nell’intervallo una sostituzione in attacco per Alberto De Rossi: fuori Sanabria, che non è in perfette condizioni fisiche, dentro al suo posto il ceco Tomas Vestenicky. Parte la ripresa e il Chelsea trova subito il vantaggio: al 47′ Brown va in percussione sulla fascia destra, vince un paio di rimpalli e tocca centralmente per Colkett, tiro di sinistro deviato da Calabresi, Marchegiani spiazzato e palla in rete. Due minuti dopo arriva la mazzata: lancio dalla retrovie, il portiere giallorosso Marchegiani esce male fuori dall’altea di rigore, Solanke lo anticipa e mette dentro a porta vuota. Decimo gol in questa Youth League per l’attaccante del Chelsea, capocannoniere della competizione.

Al 35′ ottima accelerazione di Boga che chiede ed ottiene lo scambio con Brown e si fionda sul pallone di ritorno in area, il portiere Marchegiani esce basso e viene anticipato da Boga, che poi finisce a terra; l’arbitro opta per il non contatto ed indica la rimessa dal fondo per la Roma, situazione dubbia. Al 37′ invece è la Roma a rendersi pericolosa: Di Mariano sfrutta una leggerezza di Aina ed entra in area da sinistra, la brusca scivolata di Christensen evita il peggio. Dopo alcuni minuti di pressione del Chelsea, con un paio di brividi nell’area giallorossa, la Roma sfiora il gol: al 43′ Verde si accentra da destra e tocca per Pellegrini, che si libera e dal limite prova il rasoterra di destro sfiorando il palo alla destra del portiere.

Al 20′ minuto arriva la prima ammonizione della partita. La riceve il centrocampista della Roma Pellegrini, dopo un’entrata in tackle ai danni dell’avversario Loftus-Cheek. Al 22′ ci prova Brown per il Chelsea: il centrocampista esterno converge dalla fascia sinistra e prova il destro rasoterra dai 25 metri, il portiere romanista Marchegiani para distendendosi a sinistra. Al 27′ Marchegiani blocca un tiro mancino di Brown dal limite dell’area, nell’azione seguente Solanke apre il fianco sinistro alla discesa di Dasilva che entra in area smarcato, cerca il cross rasoterra e trova la provvidenziale deviazione in angolo di Marchizza.

Nei primi minuti di gioco la formazione inglese cerca di alzare il pressing sui portatori di palla giallorossi. La Roma però non si fa intimorire e risponde bene all’inizio aggressivo del Chelsea. All’8′ colpo di testa di Sanabria su calcio d’angolo battuto da Di Mariano: pallone bloccato centralmente dal portiere del Chelsea Collins. Al 13′ invece la prima parata del portiere giallorosso Marchegiani, che blocca un’insidiosa conclusione rasoterra di Colkett dal limite dell’area.

L’altra semifinale della Youth League 2014-2015 ha visto i belgi dell’Anderlehct e gli ucraini dello Shakhtar Donetsk. Il risultato finale è stato 1-3, i gol tutti nella ripresa: il belga Samy Bourard ha portato in vantaggio l’Anderlecht al 55′ minuto ma nell’ultimo quarto d’ora si sono scatenati gli ucraini; doppietta di Viktor Kovalenko inframmezzata, a segno al 76′ e poi all’87’, in mezzo il gol di Denys Arendaruk all’80’. Quindi la vincente di Roma-Chelsea affronterà lo Shakhtar Doentsk nella finale di Youth League. Di seguito le formazioni ufficiali della seconda semifinale che sta per cominciare a Nyon. 1 Marchegiani; 13 Paolelli, 4 Calabresi, 15 Marchizza, 3 Anocic; 20 D’Urso, 22 Machin, 8 Pellegrini; 7 Verde, 9 Sanabria, 11 Di Mariano In panchina: 12 Pop, 2 E.De Santis, 14 Ciavattini, 10 Adamo, 17 Ndoj, 24 Vestenicky, 25 Soleri Allenatore: Alberto De Rossi 1 Collins; 2 Aina, 3 Christensen, 4 Clarke-Salter, 5 Dasilva; 8 Loftus-Cheek, 6 Colkett; 7 Brown, 10 Musonda, 11 Boga; 9 Solanke In panchina: 13 Thompson, 12 Tomori, 17 Sujic, 18 Scott, 14 Palmer, 15 Abraham, 16 Ugbo Allenatore: Adi Viveash Arbitro: Jesus Gil Manzano (Spagna)

Allenatori a confronto. Alberto De Rossi, tecnico della Roma, è nato il 9 settembre 1957. Da giocatore è stato difensore in diverse squadre di campionati minori, da 12 anni è al timone della Primavera giallorossa con cui ha conseguito ottimi risultati, contribuendo alla crescita ed alla valorizzazione di diversi ragazzi del vivaio tra cui il figlio Daniele, stella della prima squadra. Il sito uefa.com ha riportato una sua dichiarazione: “Non mi interessa molto il calcio di altissimo livello. Ho ricevuto molte offerte, ma preferisco lavorare con i giovani perché sono la mia vera passione. Non è che mi manchino le ambizioni, penso solo che le mie qualità siano più adatte al mio attuale lavoro“. Il mister del Chelsea è invece l’inglese Adi Viveash, che come Alberto De Rossi ha speso la carriera da giocatore come centrale difensivo. Nato il 30 settembre 1969 ha cominciato a lavorare nel Chelsea nel 2011, come allenatore della selezione Under 18; in seguito è passato alla guida dell’Under 21.

Focus sulla squadra londinese, temibile avversario dei baby-giallorossi nella semifinale di Youth League 2014-2015- Il Chelsea è sicuramente una delle squadre migliori di questa edizione, nella fase a gironi ha avuto il miglior attacco (24 gol segnati) e la miglior difesa (3 subiti al pari dello Shakhtar Donetsk). Solo in un’occasione il Chelsea non ha segnato in questa Youth League: in casa dello Schalke 04 lo scorso 25 novembre, quando fu sconfitto per 2-0. Le altre partite sono finite quasi tutte in goleada: 4-1 proprio ai tedeschi nella sfida d’andata, 0-5 e 6-0 allo Sporting Lisbona, 2-0 e 0-7 al Maribor. Negli ottavi di finale 3-1 allo Zenit San Pietroburgo con i gol di Dominik Solanke, Kasey Palmer e Charlie Colkett su calcio di rigore; nei quarti 2-0 all’Atletico Madrid firmato da un autogol di Manzanara e dall’ennesimo gol di Solanke. Quest’ultimo è il capocannoniere della Youth League con i suoi 9 gol in 7 partite; l’attaccante nato nel settembre 1997 è anche uno dei quattro giocatori che quest’anno hanno assaggiato la prima squadra di José Mourinho. Gli altri sono il centrocampista Isaiah Brown, capitano della selezione giovanile, l’attaccante Ruben Loftus-Cheek e il danese Andreas Christensen, altro centrale. 

Venerdì 10 aprile è in programma la semifinale della prestigiosa competizione continentale riservata alle squadre giovanili. L’appuntamento è per le ore 17:15 al Colovray Sports Centre di Nyon, in Svizzera: Roma-Chelsea di Youth League sarà diretta diretta dall’arbitro spagnolo Jesus Gil Manzano; i guardalinee saranno Miguel Martinez e Teodoro Sobrino, il quarto uomo lo svizzero Stephan Klossner. Come le altre sfide ed eliminazione diretta della Youth League, anche la semifinale tra Roma e Chelsea sarà sfida secca: in caso di parità al termine dei tempi regolamentari le due squadre disputeranno due tempi supplementari, e in caso di ulteriore parità tireranno i calci di rigore.

Occasione prestigiosa per la Roma Primavera allenata da Alberto De Rossi: mai nessuna squadra italiana si era spinta sino alla semifinale nella pur giovane storia della Youth League, competizione che quest’anno vive la sua seconda edizione. I baby giallorossi sono attualmente primi nel girone C di campionato: dopo 21 giornate hanno 49 punti, 3 di vantaggio sul Bari e 4 sui cugini della Lazio. Anche il cammino europeo è stato molto positivo sin qui: la Roma ha superato la fase a gironi della Youth League come seconda classificata nel gruppo E (9 punti), dietro al super Manchester City (18) ma davanti a Bayern Monaco (6) e CSKA Mosca (3). Negli ottavi la vittoria contro l’Ajax ai calci di rigore, nei quarti invece la vendetta ai danni del Manchester City battuto per 2-1 allo stadio Domenico Francioni di Latina, appositamente prestato per l’occasione dalla società pontina.

Il Chelsea allenato da Adi Viveash ha fatto anche meglio, vincendo il gruppo G con 15 punti assieme allo Schalke 04 (ma davanti per migliore differenza reti) e davanti a Sporting Lisbona (6) e Maribor (0, la composizione dei gironi ricalcava quella della Champions League dei grandi); in seguito i baby-Blues hanno superato lo Zenit San Pietroburgo (3-1) negli ottavi e l’Atletico Madrid (2-0) nei quarti. Roma e Chelsea scenderanno in campo a Nyon conoscendo già il nome dell’avversario nell’eventuale finale: sarà una squadra tra i belgi dell’Anderlecht e gli ucraini dello Shakhtar Donetsk che si affronteranno alle ore 13:00 sempre al Calovray Sport Centre.

La semifinale di Youth League Roma-Chelsea sarà trasmessa in diretta tv dal canale Eurosport HD, il numero 210 di Sky e 384 di Mediaset Premium; solo per gli abbonati sarà disponibile il servizio di diretta streaming video Eurosport Player. Diretta radio sulle frequenze di Roma Radio (www.asroma.it/romaradio). Aggiornamenti sul risultato di Roma-Chelsea saranno disponibili sui social network ufficiali delle due squadre: le pagine Facebook As Roma e Chelsea Football Club e gli account Twitter @officialASRoma e @ChelseaFC.

Il tabellino

Marcatori: 47’Colkett, 49’Solanke, 56’Solanke, 83’Abraham

Roma (4-3-3): Marchegiani; Paolelli, Calabresi, Marchizza, Anocic (89’Ciavattini); D’Urso, Machin, Pellegrini; Verde, Sanabria (46’Vestenicky), Di Mariano (77’Ndoj) (Pop, E.De Santis, Adamo, Soleri). All.De Rossi. 

Chelsea (4-2-3-1): Collins; Aina (89’Tomori), Christensen, Clarke-Salter, Dasilva; Loftus-Cheek, Colkett; Brown, Musonda (75’Abraham), Boga (71’Palmer); Solanke (Thompson, Sujic, Scott, Ugbo). All.Viveash.  

Arbitro: Jesus Gil Manzano (Spagna)

Ammoniti: 20’Pellegrini (R),55’Di Mariano (R), 65’Clarke-Salter (C), 72’Anocic (R)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori