PRONOSTICO CARPI-ROMA/ Il punto di Luigi Garzya (esclusiva)

- int. Luigi Garzya

Pronostico Carpi-Roma, il punto di Luigi Garzya: intervista esclusiva sulla partita che i giallorossi giocano allo stadio Braglia di Modena, per la venticinquesima giornata di Serie A

Vainqueur_Carpi
Foto Infophoto

Secondo anticipo di questa giornata di serie A 2015-2016: a Modena, venerdì alle 20:45, si gioca Carpi-Roma. Il Carpi viene dalla sconfitta a Napoli dove ha messo in difficoltà la squadra di Sarri; la Roma ha battuto la Sampdoria all’Olimpico. In classifica la squadra di Spalletti ha 44 punti e occupa la quinta posizione, quella di Castori con 19 punti è penultima a braccetto con il Frosinone. Un incontro importante per entrambe le formazioni che hanno obiettivi diversi: quella giallorossa la qualificazione in Champions League, quella emiliana il raggiungimento della salvezza. Per presentare questo match, e per un pronostico e un punto su Carpi-Roma, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Luigi Garzya.

Che partita sarà? Il Carpi è una delle squadre più in forma anche se tecnicamente non è una grande squadra, motivo anche per cui non riesce sempre a ottenere risultati importanti. La Roma a sua volta sta facendo un po’ fatica fisicamente. Si è visto anche che ha subito un evidente calo contro la Sampdoria nel secondo tempo della partita di domenica sera.

Come il Carpi potrà mettere in difficoltà la Roma? Con i ritmi alti, l’aggressività, qualità tipiche della squadra di Castori che in questo modo potrà contrastare la formazione giallorossa.

Quali sono i motivi di questa crescita del Carpi? Il Carpi è una neopromossa e come tutte le formazioni che vengono dalla Serie B ha avuto bisogno di tempo per abituarsi alla serie A. Nel girone d’andata ha fatto fatica, adesso nel girone di ritorno si sta esprimendo in un modo migliore, sta ottenendo risultati di un certo livello.

Carpi che fa la corsa sulla Sampdoria… Ci sta provando, anche se al momento le tre candidate per la retrocessione sono Verona, Frosinone e Carpi. La Sampdoria ha perso a Roma, ha pareggiato con il Torino, ma è squadra che potrebbe per il suo valore tecnico tirare fuori qualcosa di buono e riuscire a raggiungere la salvezza.

Tre vittorie consecutive per la Roma: merito di Spalletti? Merito suo perchè è un grande allenatore ma merito anche della fortuna. Se quella traversa di Cassani fosse stata colpita con Rudi Garcia in panchina magari sarebbe finita in un altro modo…

Florenzi è l’uomo in più dei giallorossi? Florenzi è un grande giocatore, di livello tecnico notevole, uno che dà sempre tutto in campo, determinato, con tanta voglia di lottare.

Chi potrebbe giocare a centrocampo? Col ritorno di Nainggolan dovrebbe uscire Keita. Questa è l’ipotesi più probabile. Spalletti dovrebbe schierare così il centrocampo della Roma col Carpi. Pjanic non si discute e sarà sicuramente in campo.

La Roma può credere al terzo posto a questo punto della stagione? Perchè no, se ci crede il Milan ci potrà credere anche la Roma che ha tutte le credenziali per arrivare in zona Champions. Ci sono l’Inter e la Fiorentina che la formazione giallorossa potrà agganciare e superare. L’Inter è una squadra che non gioca molto bene, ma è una squadra cinica. Napoli e Juventus sono decisamente di un’altra categoria.

Il suo pronostico su Carpi-Roma? Vedo una tripla: per il Carpi sarà la partita della vita, deve recuperare. Le giornate alla fine del campionato diminuiscono, bisognerà farlo al più presto. La Roma dal canto suo se vorrà puntare al terzo posto non potrà non vincere con una squadra molto inferiore tecnicamente.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori