Ante Coric, il padre: “Costretti a scegliere la Roma”/ Il calciatore smentisce: “Dichiarazioni mai rilasciate”

Ante Coric, il padre: “Costretti a scegliere la Roma”. La smentita del calciatore sui social network: “Dichiarazioni mai rilasciate”

11.01.2019 - Carmine Massimo Balsamo
Ante Coric, centrocampista croato della Roma (Foto LaPresse)

Ante Coric è stato costretto ad accettare la proposta della Roma in estate? Bufera sul centrocampista per le dichiarazioni rilasciate dal padre ai microfoni della stampa locale. Il classe 1997, ritenuto uno dei talenti più interessanti del panorama croato, a luglio è diventato un nuovo calciatore della formazione giallorossa, che ha superato la concorrenza dei principali top club europei prelevandolo dalla Dinamo Zagabria. Ma il padre ha affermato ai microfoni di Index Hr, come riporta Forza Roma: «Volevamo lasciare a tutti i costi la Dinamo Zagabria che si era comportata nel peggiore dei modi con mio figlio. Abbiamo protestato con il club, mio figlio ha scioperato nelle ultime due partite dello scorso anno e abbiamo chiesto il trasferimento. Avremmo accettato tutto tranne l’Italia e la Francia, ma purtroppo non abbiamo avuto scelta e siamo stati costretti ad accettare la Roma per andarcene il prima possibile. Ora lui mi ha chiamato e mi ha detto che la Roma non lo lascerà partire».

LA SMENTITA DI ANTE CORIC

Dichiarazioni che non sono passate inosservate alla dirigenza della Roma, che ha chiesto immediatamente un chiarimento al calciatore. Coric ha utilizzato i social network per precisare sulla vicenda: «Le dichiarazioni attribuite a mio padre, per cui saremmo stati costretti ad accettare la Roma, non sono mai state rilasciate né da lui né da me. Sono stato onorato sin da subito dell’opportunità di vestire la maglia della Roma e il mio obiettivo è continuare a farlo più a lungo possibile. So che dovrò continuare a lavorare duramente per ottenere questo scopo». Il 21enne è stato poco utilizzato da Eusebio Di Francesco in questa prima parte di stagione, appena uno spezzone in Serie A e uno in Champions League, e negli ultimi giorni si è parlato molto di una cessione a titolo temporaneo per consentirgli di aumentare il minutaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA