GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1/ Verstappen in salita, pole Leclerc (Gp Bahrain 2019)

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Formula 1: Charles Leclerc in pole position al Gp Bahrain 2019 sul circuito di Sakhir, secondo appuntamento della stagione per la Ferrari

ferrari sf90 2019 640x300
Pronostico Formula 1 Gp Bahrain

La griglia di partenza Formula 1 del Gp Bahrain 2019 ci dirà che per Max Verstappen la gara sarà tutta in salita. Il pilota olandese infatti partirà dalla quinta casella dopo una qualifica che non è andata molto bene. Una sessione che ha visto trionfare uno scatenato Charles Leclerc, bravo a guadagnarsi una pole anche davanti al suo compagno di squadra Sebastian Vettel. Tornando a Verstappen sarà lui a portare in alto la bandiera della Red Bull in un Gran Premio dove il francese Gasly partirà addirittura tredicesimo. Certo ci si poteva aspettare qualcosa di più dallo stesso Verstappen che comunque ha la possibilità di dimostrare ancora una volta di avere grande personalità, provando a centrare un podio che in una gara come questa, dove davanti ha le Ferrari e le Mercedes in griglia, potrebbe già rappresentare un risultato molto importante. Ora però altre informazioni ce le potrà dare solo la gara dove è sicuro che Max ce la metterà tutta. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA POLE DI LECLERC È UN PROBLEMA PER VETTEL?

Charles Leclerc

davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 del Gp Bahrain 2019 a Sakhir fa piacere a tutti in Ferrari tranne forse a uno, naturalmente Sebastian Vettel. Sei quattro volte campione del Mondo, capitano unico senza ombra di dubbio negli ultimi anni con Kimi Raikkonen ed ecco arrivare un ragazzino di 21 anni, il secondo pilota più giovane di sempre della Ferrari in Formula 1; il timore è che il futuro sia dalla parte del nuovo arrivato, ma ti dici che almeno il presente è dalla tua. Seconda gara della stagione e Leclerc fa la pole position: insomma, il monegasco fa sul serio fin da subito, è naturalmente nel cuore di tutti i tifosi della Ferrari perché cresciuto in casa e le gerarchie interne adesso traballano, come era successo nel 2014 a Vettel in Red Bull, quando era arrivato Daniel Ricciardo. Una pole position non fa primavera, anche se siamo a fine marzo, tuttavia Mattia Binotto potrebbe trovarsi presto a gestire un dualismo – esaltante o pericoloso, solamente la storia ce lo potrà dire… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) CLICCA QUI PER LA GRIGLIA DI PARTENZA COMPLETA DEL GP BAHRAIN 2019 DI FORMULA 1

LECLERC IN POLE POSITION, PRIMA FILA FERRARI

Charles Leclerc

ha conquistato la prima pole position della carriera e la griglia di partenza della Formula 1 sarà dominata dalla Ferrari domani al Gp Bahrain 2019 sul circuito di Sakhir. Il giovane monegasco ha fatto bene in tutto il weekend, ma è riuscito a confermarsi anche nel momento più delicato, nel Q3 delle qualifiche, quando è riuscito ad andare più veloce sia del compagno di squadra Sebastian Vettel sia di Lewis Hamilton. Vettel ha avuto un solo tentativo a disposizione, avendo un solo set di gomme morbide nuove: ovviamente il tedesco non ha potuto osare al massimo perché un errore sarebbe stato deleterio, ma ha comunque salvato la prima fila tutta Ferrari. Tuttavia la copertina è tutta per Leclerc: il più veloce di tutti già con il primo tentativo, si è ulteriormente migliorato con il secondo facendo fermare i cronometri sul tempo di 1’27”866, 294 millesimi meglio di Vettel e 324 rispetto a Hamilton, che ha preceduto Valtteri Bottas per una seconda fila tutta Mercedes. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA LOTTA PER LA POLE POSITION

Nel pomeriggio scopriremo la griglia di partenza della Formula 1 per il Gran Premio del Bahrain 2019, secondo atto della stagione della Formula 1. Siamo sul circuito di Sakhir, dove le possibilità di sorpasso in gara dovrebbero essere buone, tuttavia la lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza di Formula 1 si annuncia come sempre significativa, perché partire davanti a tutti sicuramente è un primo passo fondamentale verso la vittoria. Due settimane fa in Australia la griglia di partenza Formula 1 aveva visto il dominio della Mercedes, che aveva monopolizzato la prima fila con la pole position di Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas, doppietta poi confermata anche in gara, ma con la sorpresa della vittoria per il finlandese davanti al più titolato compagno di squadra. Posizione scambiate anche alle loro spalle, con Sebastian Vettel terzo sulla griglia di partenza e quarto al traguardo mentre Max Verstappen partì quarto e arrivò terzo. Cambiamenti comunque significativi ma che di certo non hanno rivoluzionato i rapporti di forza del sabato, adesso la Ferrari spera che le due principali giornate del weekend del Gp Bahrain confermino le ottime indicazioni del venerdì.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I NUMERI DEL 2018

Facendo un passo indietro, ricordiamo che cosa ci aveva detto il Mondiale 2018 per quanto riguarda le pole position della Formula 1. Le prime posizioni della griglia di partenza erano un affare quasi sempre riservato a Mercedes e Ferrari, con la Rossa che ha saputo spesso battere anche sul giro secco le monoposto di Stoccarda, a differenza di quanto era successo negli anni precedenti. Tutto questo almeno fino a Monza, quando la pole position di Kimi Raikkonen si rivelò con il senno di poi un’illusione per il grande popolo della Ferrari e l’ultima partenza davanti a tutti per il Cavallino Rampante, che in precedenza aveva ottenuto altre cinque pole position, tutte con Sebastian Vettel, compresa quella del Bahrain che è un precedente di buon auspicio per oggi. Ricordate due incursioni della Red Bull, che si prese la pole position con Daniel Ricciardo a Montecarlo e in Messico, ecco che fu comunque la Mercedes l’assoluta dominatrice della griglia di partenza, soprattutto grazie alla impetuosa crescita nella seconda metà della stagione. Due pole position per Valtteri Bottas in Austria e in Russia, il mattatore del sabato è stato comunque Lewis Hamilton, che è partito davanti a tutti in ben undici occasioni, delle quali sette dall’Ungheria in poi, periodo nel quale invece Vettel non è più partito in pole (l’ultima ad Hockenheim).



© RIPRODUZIONE RISERVATA