DIRETTA / Test Motogp Valencia 2018 streaming video e tv: Vinales primo: “Devo essere veloce in curva”

- Michela Colombo

Diretta Test Motogp Valencia 2018: info streaming video e tv della seconda giornata di prove. Ecco orari e protagonisti al Ricardo Tormo.

vinales motogp
Diretta test MotoGp 2021 Losail - Maverick Vinales - LaPresse

Il miglior tempo in pista a Valencia nei test soddisfa solo parzialmente Maverick Vinales, che ha fatto il punto della situazione cercando di capire come ottenere il meglio dalla sua Yamaha anche in vista della lunga strada da percorrere per il Mondiale 2019: “Nel 2017 fui veloce nei test, ma, come abbiamo potuto vedere, non servì proprio a nulla“, ha spiegato Vinales cercando di prevenire facili entusiasmi. “La moto sta funzionando ed è un gran segnale, ma dobbiamo continuare a lavorare. Se non ti senti a tuo agio potresti non fare in tempo a sistemare le cose. Invece il tempo è arrivato da solo, non l’ho cercato. Oggi mi sono sentito bene in ingresso di curva. Le volte che invece perdo in quella fase non riesco a fare il tempo. Per questo dico al team che è meglio avere freno motore, in modo tale che possa porre parzialmente rimedio al fatto che manca un po’ di trazione. La M1 è molto stabile, va bene in curva e credo che questo sia il modo migliore per fare il tempo con la Yamaha. Penso sia meglio provare a Jerez per essere più precisi nelle nostre valutazioni. Qui è difficile perché la pista cambia molto. Dobbiamo essere sicuri di quale motore dovremo preferire per il 2019.” (agg. di Fabio Belli)

VINALES OTTIENE IL MIGLIOR TEMPO

Alla fine della seconda giornata di test MotoGp a Valencia la classifica dei tempi sorride a Maverick Vinales, che in sella alla sua Yamaha ufficiale ha fatto fermare i cronometri in 1’30”757, anche se difficile trarre un bilancio su una giornata che ha visto quasi tutti i big alternarsi al comando. I test MotoGp dunque sembrano essersi chiusi con indicazioni positive per tutti: la strada verso il 2019 però è appena iniziato, adesso la cosa più importante per tutte le Case sarà lavorare bene per essere competitivi quando si tornerà in pista. Alle spalle di Vinales ecco in seconda posizione Andrea Dovizioso, staccato di 133 millesimi, poi terzo Marc Marquez a 154/1000 da Vinales, dunque una Yamaha, una Ducati e una Honda ufficiale nelle prime tre posizioni. La Ducati forse può sorridere più delle altre perché ha pure Jack Miller e Danilo Petrucci fra i primi cinque, ma è davvero difficile trarre bilanci in questo momento. Buon sesto posto per Franco Morbidelli a 217 millesimi da Vinales, mentre Valentino Rossi è nono a 614 millesimi. Il Dottore ha fatto meno notizia degli altri big, ma non è detto che sia un male in questa fase. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DOVIZIOSO GIRA FORTE

La seconda giornata di test MotoGp a Valencia si sta completando e, ad un’ora dalla bandiera a scacchi, in testa alla classifica dei tempi ci sono splendide notizie per i piloti italiani. Infatti al primo posto troviamo Andrea Dovizioso, che in sella alla sua Ducati ufficiale ha fatto fermare i cronometri in 1’30”890, mentre l’ex leader Marc Marquez è scivolato al quarto posto e tutti i piloti che lo hanno scavalcato sono italiani. Alle spalle di Dovizioso troviamo a soli 84 millesimi un eccellente Franco Morbidelli, la cui avventura in Yamaha comincia dunque nel migliore dei modi, ecco poi in terza posizione l’altra Ducati ufficiale di Danilo Petrucci, staccato di 105 millesimi dal nuovo compagno di squadra. Una tripletta italiana a precedere Marquez, che resta comunque in agguato con il suo quarto posto a 129 millesimi dalla vetta, poi ecco al quinto posto Valentino Rossi, anche se il distacco del Dottore da Dovizioso sfiora il mezzo secondo ci porta comunque a quattro italiani nei primi cinque, con la soddisfazione per Valentino di precedere il compagno di squadra Maverick Vinales, sia pure per pochi centesimi. Buon ottavo Francesco Bagnaia, questi test MotoGp stanno finendo davvero bene per i nostri colori. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO HONDA-DUCATI

Ultime due ore della seconda giornata di test MotoGp a Valencia, in testa alla classifica dei tempi si profila un gustoso duello fra Honda e Ducati. Marc Marquez resta al primo posto in 1’31”019 seguito però molto più da vicino da Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso, dunque questi test MotoGp non stanno deludendo le aspettative. Il ritardo dei due piloti Ducati è infatti drasticamente diminuito rispetto a un’ora fa: adesso troviamo al secondo posto Petrucci a 126 millesimi da Marquez, mentre Dovizioso è terzo a 186 millesimi dal campione del Mondo in carica e ad appena sei centesimi dal nuovo compagno di squadra nel team ufficiale Ducati. Segue poi Maverick Vinales, che porta la Yamaha ufficiale al quarto posto; anche lo spagnolo ha ridotto il ritardo da Marquez, che si attesta adesso a 376 millesimi per Vinales. Resta invece al decimo posto Valentino Rossi, con un ritardo di 828 millesimi da Marquez e dunque un po’ più in ombra rispetto agli altri big, alle spalle pure di Franco Morbidelli che è ottavo con la Yamaha satellite. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MARQUEZ AL COMANDO

È finalmente entrata nel vivo la seconda giornata di test MotoGp a Valencia, l’ultima fatica dell’anno 2018 per i centauri della MotoGp, che però naturalmente ormai lavorano in ottica 2019 e dunque con le novità che abbiamo già visto ieri, su tutti Jorge Lorenzo in sella ad una Honda. La classifica dei tempi infatti vede davanti i big della MotoGp, con Marc Marquez al primo posto in 1’31”019 seguito da Andrea Dovizioso anche se il ritardo del pilota Ducati è piuttosto pesante e si attesta a 728 millesimi. Primo Marquez e secondo Dovizioso, proprio come nella classifica Mondiale della stagione appena conclusa. La Ducati è comunque protagonista con entrambi i suoi piloti ufficiali, con Danilo Petrucci terzo a pochi millesimi da Dovizioso. Segue poi Maverick Vinales, che porta la Yamaha ufficiale al quarto posto completando così l’elenco delle tre Case naturalmente più attese, mentre Valentino Rossi è decimo – ma dal secondo posto in giù i distacchi sono davvero ridotti, è solo Marquez che sembra girare su un’altra pista. Buon ottavo Franco Morbidelli, da segnalare invece una caduta senza conseguenze per Andrea Iannone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI ENTRA NEL VIVO

Come da pronostico ecco che la seconda giornata di test per la Motogp 2018 a Valencia è entrata davvero nel vivo: con il sole più caldo del mezzogiorno la pista del Ricardo Tormo è diventata utilizzabile e nessuno sta esitando quindi a mettersi in mostra. il primo a aprire le danze, come era già accaduto ieri, è stato Johann Zarco con la sua nuova Ktm, con la quale ha firmato il primo giro cronometrato della giornata con il 1.35.905. Dopo il francese altri hanno preso coraggio e quasi tutti i piloti presenti a a Valencia hanno registrato quindi in classifica al momento un giro cronometrato.Volendo esaminare da vicino questa prima graduatoria dei tempi vediamo che il più veloce è ora Danilo Petrucci con il tempo di 1.31.940: dietro al nuovo pilota Ducati ecco poi Pol Espargaro, Nakagami, Iannone e Zarco nella top five. ci attendiamo però maggiori novità nel proseguo della giornata di test per la Motogp.

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE I TEST MOTOGP

Segnaliamo che entrambe le sessione dei test per la Motogp a Valencia saranno visibili in diretta tv sulla tv satellitare di Sky. Appuntamento quindi previsto sul canale dedicato Sky Motogp HD, al numero 207 del telecomando della tv pay per view. Segnaliamo inoltre che sarà possibile seguire le prove sull’asfalto spagnolo anche in diretta streaming video tramite la ben nota app Sky Go, riservata ai soli abbonati al servizio.

SI ATTENDE IL SOLE

Nulla di nuovo dalla pista del Ricardo Tormo, dove in teoria è in corso la seconda giornata dei test per la Motogp a Valencia. Di fatto l’asfalto del circuito spagnolo è ancora umido e si attende solo che i pochi raggi di sole lo scaldino a sufficienza per permettere ai tutti i protagonisti di queste prove per la stagione 2019 della Motogp di correre in sicurezza. Non va infatti dimenticato che non sono certo poche le componenti delicate, studiate in vista del prossimo campionato che parecchi big e non solo vogliono testare e per cui servirebbe quindi correre in condizioni ideali. Ecco però che a breve questa seconda giornata di test di Motogp a Valencia potrebbe anche entrare nel vivo: ormai la situazione in pista sta migliorando e si sono già fatte vedere diverse moto fuori dai rispettivi box, pronte a essere inforcate. Per ora le prime candidate ad aprire le danze al Ricardo Tormo sono Aprilia e Suzuki ma vedremo che succederà con il proseguo della giornata. (agg Michela Colombo)

NESSUNO IN PISTA

Nulla di fatto nei test MotoGp 2018 a Valencia: la seconda e ultima giornata di prove, che ufficialmente ha avuto inizio un’ora fa, non ci ha ancora detto nulla, perché nessun pilota è sceso in pista fino a questo momento. Il canovaccio del secondo giorno dei test MotoGp ricalca dunque esattamente quello di ieri, quando la mattina si era rivelata essenzialmente inutile, anche perché l’asfalto era ancora umido e nessuno si era preso rischi. Oggi la situazione in tal senso è un pochino migliore a Valencia, ma nessuno è sceso in pista da quando alle 10 si è acceso il semaforo verde. Presumibilmente la situazione si farà più interessante nelle prossime ore, anche perché questa è l’ultima giornata ufficiale di test della MotoGp nell’anno 2018 e poi si tornerà in pista fra oltre due mesi, quando lo sviluppo delle moto per la prossima stagione sarà decisamente più avanzato: le ultime indicazioni su questa fase di lavoro dovranno però arrivare proprio oggi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Se da una parte Valentino Rossi è stato soddisfatto da quando raccolto ieri nella prima giornata di test della Motogp a Valencia per la stagione 2019, non lo stesso sentimento è stato condiviso dal campione del Mondo Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda, che pure ieri ha registrato il secondo miglio tempo alla bandiera sacchi ha infatti dichiarato: “Non sono soddisfatto, perché ho girato poco. Mi è mancato provare bene le due moto. Ho girato quasi tutto il giorno con la moto nuova, solo 25 giri che non sono serviti a tanto. La prima sensazione è stata buona, e questa è la cosa più importante. Il motore era facile da guidare, c’era un po’ più di coppia“. Il campionissimo ha poi aggiunto: “Piano piano siamo sul cammino giusto. È solo un primo feeling, siamo allo stesso livello del precedente. Mancano tanti test, tanti giri e tante cose da provare”. Vedremo quindi che succederà in pista al Ricardo Tormo oggi: la seconda giornata di test della Motogp a Valencia sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

LA SODDISFAZIONE DI ROSSI

Tra i protagonisti più attesi anche in questa seconda giornata di test per la Motogp 2018 a Valencia vi è senza dubbio Valentino Rossi, pilota Yamaha. Il Dottore è infatti impaziente di metter alla prova la nuova moto del diapason specie dopo la deludente e difficile stagione appena vissuta. Benchè ieri il tempo per provare il nuovo gioiello giapponese sia stato ben poco, comunque Valentino Rossi è parso abbastanza soddisfatto di quanto provato finora sulla pista del Ricardo Tormo e al termine del test ha commentato, concentrandosi anche sul nuovo motore della M1: “Anche se non ho avuto tanto tempo a causa della pioggia, sono riuscito a chiudere una quarantina di giri, è stata una giornata positiva. Soprattutto son riuscito a fare la comparazione più importante, quella sui motori”. Il Dottore ha aggiunto: “L’obiettivo era quello di avere un’erogazione più dolce, in modo da stressare meno le gomme, un problema di cui abbiamo sofferto negli ultimi tempi. Le prime sensazioni sono buone così che anche i tempi”. Vedremo però che ci regalerà il Dottore nella seconda giornata di test Motogp a Valencia.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Si accenderà oggi la seconda e ultima giornata dei test della Motogp a Valencia, prevista per la prossima stagione 2019 del Motomondiale: ecco quindi che gli appassionati potranno dare un ultimo saluto ai propri beniamini prima delle meritatissime vacanze. Nonostante la prospettiva del riposo però tutti i protagonisti del campionato della Motogp che verrà saranno ancor oggi concentrati al massimo sulla pista del Ricardo Tormo. E’ ovviamente tantissimo il lavoro di test e comparazione da svolgere in tutti i box, senza dimenticare i tanti volti nuovi che hanno bisogno di tempo e giri per trovare il giusto feeling con le nuove moto. Ieri di certo il tempo per questo primo lavoro preliminare non è stato tanto visto la pioggia copiosa caduta sull’asfalto spagnolo: si spera che oggi il meteo sia più clemente in questa ultima giornata di test per la Motogp. In ogni caso il programma sarà sempre lo stesso: si partirà quindi alle ore 10.00 e la bandiera a scacchi sventolerà alle ore 17.00, con un’oretta di pausa pranzo prevista orientativamente tra le ore 13.00 e le ore 14.00.

LA PRIMA GIORNATA

Come annunciato prima il mal tempo non ha reso certo agevolato il lavoro nella prima giornata di test per la Motogp e pure molti piloti hanno speso parecchio tempo con i media per presentare le nuove livree e moto oltre che numeri e novità tecniche (senza dimenticare gli esordienti come chi ha appena cambiato squadra). Non per questo però il lavoro fatto ieri si è rivelato poco utile anzi: la maggior parte dei piloti ha comunque potuto mettere assieme almeno una quarantina di giri, sufficienti per dare un prima impressione sulle novità tecniche studiate in vista del mondiale 2019. Dare un giudizio su innovazioni e risultati è certo prematuro visto che dai box sono filtrati ben pochi dettagli sui lavoro in corso. Possiamo però dare un occhio a che cosa ci dice la classifica dei tempi alla bandiera a scacchi: la graduatoria della prima giornata di test Motogp a Valencia vede in vetta Maverick Vinales con il tempo di 1.31.416. Dietro di lui completano la top ten Marc Marquez, Rossi, Dovizioso, Bradl, Morbidelli, Aleix Espargaro, Petrucci, Pol Espargaro e Pirro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA